City of crime: recensione del poliziesco ambientato a New York con Chadwick Boseman

17 dicembre 2019
2.5 di 5
6

Il protagonista di Black Panther fra un violento assalto alle forze di polizia e un giro di corruzione in un poliziesco prodotto dai fratelli Russo.

City of crime: recensione del poliziesco ambientato a New York con Chadwick Boseman

Il poliziesco è un genere variegato che resiste con qualche film sporadico all’interno della produzione hollywoodiana. Lo dimostra City of crime, che si nutre dell’immaginario di New York, qui per una volta declinato in maniera più realistica e diremmo urbanistica, lontana da Gotham City o dalla metropoli degli Avengers, nonostante a produrre siano proprio i fratelli Russo, artefici del successo degli ultimi slanci epici e tragici dei vendicatori. La polizia, con le sue divise e i suoi distintivi, le sue pattuglie che promettono Courtesy, Professionalism, Respect, ma anche la corruzione dilagante che ci riporta alla New York degli anni ’90, prima della cura anticrimine del sindaco Giuliani. City of crime, è il titolo italiano, molto lontano dall’originale 21 Bridges, che si riferisce ai 21 ponti (anche se poi quattro sono tunnel) che durante il film vengono chiusi per isolare la città e identificare un gruppo di malviventi che hanno ucciso otto agenti in divisa, superando in questo modo una linea da non varcare, a meno di non affrontare una risposta senza pietà da parte delle forze dell’ordine.

Siamo di fronte a un film aderente a tutte le regole del genere, quasi un classico vintage, diretto da un professionista delle serie di successo come Brian Kirk, irlandese a Londra qui in trasferta, co-creatore di Luther e regista de Il trono di spade, Boardwalk Empire e Penny Dreadful, costruito come veicolo su misura per la nuova stella Chadwick Boseman, alias Black Panther. È lui il detective Andre Davis, che si trova in prima linea a indagare, dopo la morte di alcuni colleghi in seguito al fallimento di una rapina a un carico di droga, e la scoperta di un giro di corruzione che è legata a una cospirazione di enorme portata. 

Una notte lunga e piena di inseguimenti, sfruttando i luoghi iconici della metropoli: dalla metropolitana svuotata di passeggeri ai vicoli di Midtown, dai condomini di lusso nei grattacieli con vista alle scale esterne di ghisa di Lower Manhattan. Il capitano J.K. Simmons lo manderà in prima linea, insieme alla detective Sienna Miller, ancora una volta struccata e un po’ sciatta, cercando rigorosamente di mettere in secondo piano la sua bellezza. I due si trovano al centro di una dinamica sempre più confusa e prendono una decisione drammatica: chiudere ogni varco di accesso, e uscita, alla città per setacciare i quartieri interessati uno per uno con centinaia di poliziotti.

Davis è in missione, per conto del padre morto proteggendo anche lui la città e suoi cittadini. Il peso della sua eredità lo porta a fare rapidamente carriera e a meritarsi una fama di inflessibilità morale. Proprio il confine sottile fra istituzione e criminalità è uno degli archetipi del poliziesco che Kirk mette al centro del suo action, in modo fin troppo scolastico, confondendo fino alla sovrapposizione inseguito e inseguitore. Molto rumore per una storia inerte, al di là del fracasso, viene da pensare, considerando lo schieramento di interpreti di livello e la colossale operazione messa in piedi per isolare la città. Quello che rimane è qualcosa di già visto, presto intuibile e riconducibile al solito immaginario della corruzione e delle mele marce, che ci conduce fino ai sobborghi, placidi in apparenza eppure capaci di nascondere doppie verità molto meglio della frenetica e rumorosa Manhattan.



  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento