News Cinema

La verità è che non gli piaci abbastanza: il manuale d'amore che ha ispirato la commedia sentimentale

Alla scoperta del libro degli sceneggiatori di Sex and The City da cui è tratto il film con Jennifer Connelly, Jennifer Aniston, Scarlett Johansson e Bradley Cooper.

La verità è che non gli piaci abbastanza: il manuale d'amore che ha ispirato la commedia sentimentale

Uscito nel 2009 e diretto da Ken Kwapis, La verità è che non gli piaci abbastanza è una divertente commedia sentimentale che ci presenta un'esaustiva casistica amorosa e che vanta un cast veramente all star, composto da Jennifer Connelly, Ben Affleck, Bradley Cooper, Scarlett Johansson, Jennifer Aniston, Ginnifer Goodwin, Drew Barrymore, Justin Long. Le storie dei personaggi affidati a questi eccellenti attori si intrecciano di continuo, in particolare in un ufficio, e servono da monito a quegli spettatori (o meglio spettatrici) che, con testardaggine, si ostinano a combinare disastri sentimentali, come perdonare partner deludenti e poco presenti. A ispirare il film è stato il libro omonimo che porta la firma di due degli sceneggiatori di Sex and the City, Greg Behrendt e Liz Tuccillo. E proprio un episodio della favolosa serie tv con Sarah Jessica Parker, Il silenzio è d'oro, ha fornito il titolo al manuale d’amore. La verità è che non gli piaci abbastanza è un adattamento piuttosto libero dello spiritoso testo, che racconta sì le vicende di alcune donne, ma solo in forma di esempi a sostegno delle preziose indicazioni che i due scrittori forniscono. Pubblicato nel 2004, La verità è che non gli piaci abbastanza è insomma una vera e propria Bibbia per le donne che desiderano interpretare al meglio i gesti e i comportamenti degli uomini. Forse servirà di più alle trentenni, quarantenni e cinquantenni che danno ragione a chi sostiene che "in amor vince chi fugge". Le più giovani e più scaltre, invece, riterranno le regole superate o inefficaci. Comunque sia, il libro è una pietra miliare della chick-lit, genere letterario emerso negli anni novanta e rappresentato da scrittrici anglosassoni che si rivolgono soprattutto a donne single e in carriera.

La verità è che non gli piaci abbastanza: come nasce il libro

Tutto è cominciato durante una giornata di lavoro degli sceneggiatori di Sex and The City. Diverse esponenti del contingente femminile dello staff stavano discutendo del comportamento del tipo con cui usciva una delle ragazze. Il personaggio in questione era sparito dalla circolazione e tutte erano convinte che si fosse eclissato perché intimidito dalla sua possibile partner, che era una donna bella e intelligente. Quel giorno era presente anche Greg Behrendt, che, sentendo i discorsi insensati delle compagne di lavoro, disse, con la massima sincerità, rivolgendosi alla collega in gravi ambasce: "Senti, secondo me non gli piaci abbastanza". Per la diretta interessata, ma anche per l'altra autrice del libro Liz Tuccillo, fu uno shock e insieme una rivelazione, e il primo passo verso la difficoltosa accettazione del rifiuto. Perché si sa, essere respinte fa male, ma se si cade nella trappola dell'ipergiustificazionismo, si perde solo tanto tempo utile. Da questo episodio e da queste riflessioni è nato La verità è che non gli piaci abbastanza, manuale di autoaiuto che parte da un assunto: gli uomini sono esseri semplici, e perciò di facile lettura.

Com'è organizzato La verità è che non gli piaci abbastanza

La verità è che non gli piaci abbastanza ha una struttura accattivante, e dopo essere stato letto tutto d'un fiato, può essere ripreso in mano e consultato con facilità grazie a una divisione in capitoli. I capitoli sono undici più sette e hanno titoli che già sono frasi da tenere a mente, o regole amorose:

  1. Se non ti chiede di uscire, non gli piaci abbastanza
  2. Se non ti chiama, non gli piaci abbastanza
  3. Se non dice che state insieme, non gli piaci abbastanza
  4. Se non fa sesso con te, non gli piaci abbastanza
  5. Se fa sesso con un'altra, non gli piaci abbastanza
  6. Se vuole vederti solo quando è ubriaco, non gli piaci abbastanza
  7. Se non vuole sposarti, non gli piaci abbastanza
  8. Se ti lascia, non gli piaci abbastanza
  9. Se sparisce, non gli piaci abbastanza
  10. Se è sposato, non gli piaci abbastanza (e altre disdicevoli variazioni sul tema dell’uomo impegnato)
  11. Se è uno stronzo egoista, un dittatore o un vero e proprio mostro, non gli piaci abbastanza

A questi capitoli simili fra loro ne seguono 7 per così dire conclusivi:

  1. Storie che non dovreste ascoltare
  2. E ora che si fa?
  3. Botta e risposta con Greg
  4. Il commento finale di Greg
  5. Il commento finale di Liz
  6. La vita dopo La verità è che non gli piaci abbastanza
  7. Domande frequenti

I primi undici capitoli del libro sono accompagnati da un trafiletto chiarificatore. Il più spassoso è senz'altro "Non voglio più stare con te" significa esattamente "non voglio più stare con te", nel capitolo 8. Seguono delle lettere inventate, ma basate su vicende realmente accadute, precedute dalla scritta: "La scusa" e poi c'è spazio per le conclusioni con i sottocapitoli "E’ facilissimo", "La parte difficile" e "Dovrebbe andare più o meno così". Infine ci sono una lettera di ringraziamento a Greg e un elenco di regole intitolato "Che cosa dovreste aver imparato da questo capitolo". Fra le "scuse", i due autori ribadiscono le loro posizioni, ricordandoci per esempio che l'uomo è cacciatore, che con l'avvento dei cellulari e della teleselezione in digitale è praticamente impossibile non telefonare, che un uomo innamorato non può dimenticarsi di una donna.

Le frasi più divertenti o efficaci de La verità è che non gli piaci abbastanza

Esprimendo un punto di vista maschile, il libro è schietto e molto ironico, e scherza su cose che non sembrano ovvie ma invece lo sono. A divertire di più, secondo il nostro modesto parere, sono le frasi contenute nella pagina finale di ogni capitolo. Però ci sono cose buffe anche in mezzo ai capitoli, oltre che verità fondamentali, come leggerete qui sotto

  • Gli uomini sanno come funziona un telefono
  • La parola "impegnato" è una grandissima stronzata e viene utilizzata per lo più dai bastardi. La parola "impegnato" è l'equivalente sentimentale delle armi di distruzione di massa
  • I mostri devono stare al circo, non a casa tua
  • Avere classe non significa intasargli la segreteria telefonica
  • Se un uomo si accontenta di starsene sdraiato su un letto a mangiucchiare biscotti e guardare vecchi film - e non è gay - significa che non gli piacete abbastanza
  • A meno che non sia tutto tuo, è ancora suo
  • Se vuoi uno stronzo, fai un salto in bagno
  • Attenzione: si fa prima a trovare un fidanzato che a ritrovare la propria autostima. Regolarsi di conseguenza
  • Un tradimento è un tradimento. Non importa come, con chi o quante volte
  • Abbi fede. Non hai scelta



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming