News Cinema

Gli amori di Anaïs, fra leggerezza e passione per la vita

29

Due donne con differenza di età e vite molto diverse unite da un incontro che le sconvolgerà la vita. Incontro con Valeria Bruni Tedeschi, una delle protagoniste de Gli amori di Anaïs di Charline Bourgeois-Tacquet, in sala per Officine UBU dal 28 aprile.

Gli amori di Anaïs, fra leggerezza e passione per la vita

Due donne apparentemente opposte, due età diverse e due modi di affrontare la vita e l’amore. Valeria Bruni Tedeschi e Anaïs Demoustier sono le splendide protagoniste de Gli amori di Anaïs, fra le sorprese dello Semaine de la Critique dello scorso Festival di Cannes, in uscita il 28 aprile per Officine UBU. Opera prima di Charline Bourgeois-Tacquet (attrice ne L’Avenir – Le cose che verranno) è il racconto di un incontro inatteso fra una trentenne irrequieta e sempre di corsa e una scrittrice affermata cinquantenne. 

Anaïs (Anaïs Demoustier) è senza un lavoro, vive alla giornata in un appartamento che non può permettersi. La sua vita è frenetica, tanto che finisce per scordarsi spesso di avere un fidanzato. Un giorno però, Anaïs incontra Daniel (Denis Podalydès), un editore che s’innamora immediatamente di lei. Ma Daniel vive con Emilie (Valeria Bruni Tedeschi), un’affascinante scrittrice che, apparentemente in modo inspiegabile, cattura l’attenzione di Anaïs. Le loro strade s’incrociano per un caso fortuito e questo incontro scatena in Anaïs un sentimento che mai aveva provato prima.

“Sono sempre i registi e le registe che mi interessano, più della sceneggiatura e del personaggio”, ha detto Valeria Bruni Tedeschi presentando il film a Roma. “Mi interessa la loro visione del mondo, mi deve stupire. Nel corto di Charline Bourgeois-Tacquet già avevo visto una musica potente, alla Rohmer. Nella scelta di un ruolo ha un peso anche incontrare un regista al bar e trovarmi con gioia a parlare di cinema e della vita. In questo caso, poi, mi proponeva un personaggio nuovo. Nel film sono tutti intellettuali, lo è anche la regista. Sono persone che parlano, che usano le parole per agire. Leggono, scrivono, discutono, anche la giovane. È più la differenza d’età a creare distanza all’interno del mondo borghese che racconta. Anais ha l’energia e l’ansia della giovinezza che la fa correre. Emilie, il mio personaggio, ha un’altra età che le dona serenità, una particolare leggerezza tranquilla. Si crea uno strano equilibrio fra di loro. Interpretarlo mi ha dato anche molta speranza sulla possibilità, invecchiando, di andare verso altro, qualcosa di più libero invece di andare verso il basso. È Anaïs a sembrarmi più imprigionata.”

La Bruni Tedeschi, attesa fra poco in concorso al Festival di Cannes con il suo nuovo film da regista, Les Amandiers, racconta come si senta anche lei una donna di un’altra generazione. Non fosse che per il suo amore per la carta. “Mi piace leggere, ma non su uno schermo. Come la regista ho un grande amore per i libri, una passione per la scrittura e lo scrivere. Anche come autrice sono ispirata più dalla letteratura che dal cinema, è il mio primo rifugio fin da quando ero piccola. Come attrice, ma in generale come essere umano, quello di cui tutti abbiamo bisogno è sentirci benvoluti. Per me la bellezza è qualcosa di spirituale, è legata all’energia che do e ricevo, in cui il fisico si impasta con qualcosa di gradevole che arriva vedendo una persona. Il film mi ha fatto intravedere la possibilità di vedere l’età che avanza in maniera allegra: come maggiore libertà invece di pesantezza. Cerco di viverla così, e la chirurgia va sicuramente contro questa idea. Mi sento vitale, se non mi guardo allo specchio mi sembra di avere vent’anni. Quello che faccio è guardarmi meno allo specchio. Mi sento solo quello che sono, non quello che mi sento di essere.”

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo