Schede di riferimento
News Cinema

Fred Ward, addio: morto a 79 anni il protagonista di Tremors, Uomini veri e tanti film memorabili

Ai tanti lutti che quest'anno hanno colpito il mondo del cinema si aggiunge Fred Ward, grande e simpatico caratterista che ha vissuto il suo periodo migliore negli anni Novanta. Se n'è andato per sempre a 79 anni l'8 maggio, ma la notizia è stata diffusa solo oggi.

Fred Ward, addio: morto a 79 anni il protagonista di Tremors, Uomini veri e tanti film memorabili

In un anno che di lutti ne ha contati parecchi tra gli attori che più amiamo, se n'è andato anche Fred Ward, uno dei volti più significativi del cinema americano degli anni Ottanta, legato a film mitici o diventati comunque di culto. Col suo volto da ex pugile (si era rotto il naso tre volte in combattimento) e la struttura fisica massiccia, da taglialegna (un altro lavoro che aveva fatto, prima di approdare al cinema), Ward era uno di quei caratteristi che all'occorrenza sono in grado di essere ottimi protagonisti. Ci dispiace sapere che ci ha lasciato: la sua morte risale all'8 maggio, ma solo oggi, venerdì 13, è stata diffusa la notizia, confermata dal suo agente a Variety e prontamente riportata da tutti i media. Vogliamo ricordare come merita la carriera dell'interprete di Tremors, Uomini veri e America oggi, tra i suoi tanti film.

La carriera di Fred Ward

Californiano, nato a San Diego, sugli inizi di Fred Ward non si sa molto, ma stando a quanto si trova in giro, dopo il servizio nell'aviazione militare, il pugilato e mestieri occasionali, aveva studiato recitazione a New York e in seguito a Roma. Curiosamente, proprio nella tv italiana aveva fatto le prime apparizioni, anche se non si conoscono i suoi ruoli: nel 1973 in un episodio di L'età di Cosimo de Medici e l'anno successivo in Cartesius, entrambi diretti niente meno che da Roberto Rossellini (se volete tentare di riconoscerlo, Cartesius lo trovate su youtube). Sembra che a Roma abbia doppiato anche dei film italiani in inglese. Ma è in America che nel 1979 interpreta il suo primo film importante, Fuga da Alcatraz, dove è uno dei due fratelli che col detenuto interpretato da Clint Eastwood tentano un'impossibile fuga da The Rock, il penitenziario a fuga da evasione. La sua performance viene subito notata e lodata dalla critica dell'epoca. Nel 1981 è uno degli interpreti dell'ottimo I guerrieri della palude silenziosa di Walter Hill, ma due anni dopo arriva uno dei suoi ruoli migliori: in Uomini veri, diretto da Philip Kaufman, è lo sventurato astronauta Gus Grissom, una parte che ricopre in modo molto convincente. Kaufman, che ne comprende le potenzialità di attore "serio", lo richiamerà per Henry & June, dove è lo scrittore Henry Miller, impegnato in un triangolo amoroso con la moglie June e la scrittrice Anais Nin.

Tra i suoi film dei primi anni Ottanta anche Silkwood, Fratelli nella notte, un action drammatico di Ted Kotcheff all'indomani della guerra in Vietnam, Tempo di swing di Jonathan Demme. Nel 1985 anni è protagonista di Il mio nome è Remo Williams, un film che vorrebbe lanciarlo come interprete di action ma che non ottiene il successo sperato. Appare anche in Saigon di Cristopher Crowe, Ore contate di Dennis Hopper e Miami Blues, ma il film che lo rende caro agli spettatori più giovani è Tremors, in cui accanto a un giovane Kevin Bacon difende una cittadina da giganteschi vermi sotterranei. Un fiasco al box office, ripagato dall'home video e dall'affetto del pubblico, che ne fa un piccolo cult, con ben 6 sequel - nessuno dei quali interpretato da lui - e una derivazione televisiva. Nel 1992 lavora per la prima volta con Robert Altman ne I protagonisti, il cui leading man, Tim Robbins, lo vuole poi nel suo debutto alla regia, Bob Roberts. Tre anni dopo viene diretto di nuovo da Altman nel corale America oggi. Tra i suoi film del periodo anche Giorni di tuono, Una pallottola spuntata 33 e 1/3, dov'è il bombarolo Rocco, il suo unico ruolo in un film decisamente comico. Lavora anche in Francia con Alain Robbe Grillet in Un bruit qui rend fou. Negli anni Duemila lo ricordiamo nella commedia Tutti pazzi per amore - Sweet Home Alabama, in vari episodi di serie tv tra cui E.R. - Medici in prima linea, Grey's Anatomy, United States of Tara e in True Detective nel 2015 in quella che resta la sua ultima apparizione, il padre del personaggio di Colin Farrell, Eddie Velcoro.

A Fred Ward sopravvivono la moglie e un figlio, che hanno richiesto di fare donazioni in sua memoria al Centro per L'encefalopatia traumatica cronica dell'università di Boston.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Saggista traduttrice e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo