Speciali Serie TV

Il Trono di Spade 6: Dove eravamo rimasti e cosa ci aspetta

240

La serie fantasy più amata torna su Sky Atlantic con la sesta stagione.

Il Trono di Spade 6: Dove eravamo rimasti e cosa ci aspetta

Mai ritorno in tv fu più atteso. A poco più di un anno da quel finale mozzafiato, questo fine settimana Il Trono di Spade torna su HBO e in Italia su Sky Atlantic (nonché in streaming su Sky Online) con la sesta stagione. La più imprevedibile, perché per la prima volta il drama fantasy precede i romanzi di George R. R. Martin che lo ispirano, prendendone in parte le distanze con un racconto più divergente - come se serie e libri fossero da questo momento due versioni della stessa storia. La stagione "migliore che abbiamo fatto", secondo gli ideatori David Benioff e D.B. Weiss, che tra le altre cose porta sullo schermo "la battaglia più grande che si sia mai vista in tv". In attesa del primo appuntamento, lunedì 25 aprile in simultanea con gli Stati Uniti alle 3:00 del mattino e in replica alle 22:10 con la versione originale sottotitolata, e lunedì 2 maggio alle 21:10 con la versione doppiata, ripercorriamo gli ultimi eventi per ricordare dove avevamo lasciato ciascun personaggio, con l'aggiunta delle poche anticipazioni al momento note su ciò che li attende nei nuovi episodi.

STARK ALLO SBARAGLIO. Nel regno di Westeros è rimasto poco di quella che un tempo era la nobile casata di Grande Inverno. Il destino del vessillo con il meta-lupo è ora nelle mani inesperte dei suoi discendenti più giovani. Dopo essere arrivata a Braavos, al tempio del Dio dai Mille Volti, dove la morte è onorata in tutte le sue forme, Arya (Maisie Williams) ha ucciso l'uomo responsabile della morte di Syrio Forel, ritrovandosi cieca quando Jaqen le ha chiesto di pagare il suo debito per aver preso una vita che non le apparteneva. Dall'altro lato del Mare Stretto, al Nord, aiutata da Theon (Alfie Allen), Sansa (Sophie Turner) ha spiccato un salto per prendersi il rispetto che merita, fuggendo da Grande Inverno nella confusione della battaglia tra Stannis e i Bolton, dopo essere andata in sposa ed essere stata stuprata dal subdolo Ramsay (Iwan Rheon).

Il Trono di Spade
Maisie Williams ne Il Trono di Spade.

Dopo una lunga assenza, Bran (Isaac Hempstead-Wright) è in lizza per diventare uno dei personaggi più importanti delle Cronache. Dopo aver raggiunto il Corvo con Tre Occhi, il giovane, ormai adolescente, si è formato sotto la sua guida, imparando - non è chiaro fino a che punto - a controllare i suoi poteri psichici. Lui potrebbe non essere l'unico Stark a tornare nei nuovi episodi. E non ci riferiamo tanto a Rickon, il fratello di cui si sono perse le tracce, quanto ad alcuni casting che sembrerebbero suggerire - attenzione alle anticipazioni - il ritorno di Catelyn Stark (Michelle Fairley), come narrato nei precedenti romanzi. Si tratta in realtà di Lady Stoneheart, la versione zombificata della donna, assetata di vendetta contro i Frey e i Lannister.

AD APPRODO DEL RE COI LANNISTER. Non se la passano meglio i Protettori dell'Ovest, il cui ruggito non è stato mai così debole, sia per le poche monete nelle casse sia per una nuova perdita. Jaime Lannister (Nikolaj Coster-Waldau) ha preso una nave per la capitale dopo il viaggio a Dorne costato la vita alla figlia-nipote Myrcella, uccisa da un bacio avvelenato di Ellaria Sand. Confessati all'Alto Passero i suoi peccati (con l'eccezione di aver dormito con il fratello), la regina reggente Cersei (Lena Headey) è stata costretta a spogliarsi e fare la camminata della vergogna nelle strade della città. E con i fratelli Margaery (Natalie Dormer) e Loras Tyrell (Finn Jones) imprigionati per falsa testimonianza la prima e sodomia il secondo, il controllo del Trono è diventato una questione assai delicata, qualcosa per cui i leoni dorati hanno pagato un caro prezzo e lotteranno arsi ancora dal desiderio di vendetta. Con questo, non dimentichiamo che, con Jaime, ad Approdo del Re è diretto anche il figlio del Principe Doran Martell, Trystane.

Il Trono di Spade
Emilia Clarke ne Il Trono di Spade.

NEL MARE D'ERBA. Nel tentativo di ottenere l'approvazione e l'affetto del popolo, la riapertura delle fosse da combattimento a Meereen ha messo in grave pericolo Daenerys Targaryen (Emilia Clarke) quando il caos si è sollevato con il tentativo di un Figlio dell'Arpia di assassinare la Regina dei Draghi. Khaleesi è riuscita a fuggire sul dorso di Drogon, lasciando nella Fossa di Daznak i suoi compagni, inclusi Missandei e Daario. Tuttavia, poco dopo, mentre si trova da qualche parte nel Mare Dothraki cercando invano di convincere il drago ferito a riprendere il volo, la donna ha finito con l'attirare l'attenzione di un cavaliere dothraki, ritrovandosi poi circondata dal suo khalasar al completo, che l'ha fatta prigioniera.

Ora la scomparsa di Daenerys mette in dubbio tra gli altri il destino di Tyrion Lannister (Peter Dinklage), sebbene il Folletto abbia dato dimostrazione in passato di essere un abile stratega proprio nelle situazioni a lui più sfavorevoli. In fuga nel continente orientale dopo l'assassinio del padre, e catturato per caso da Ser Jorah Mormont (Iain Glen) quale dono per riconquistare la fiducia della "regina", Tyrion, che nell'ultimo trailer della sesta stagione avverte che "Ovunque tu sia, ovunque tu vada, qualcuno vuole ucciderti", è intento a occuparsi della reggenza di Meereen con Missandei, Verme Grigio e, inaspettatamente, l'amico Varys in assenza di Daenerys. Nel frattempo, Jorah, consapevole di aver contratto il Morbo Grigio, ha affiancato Daario nelle sue ricerche.

Il Trono di Spade
Kit Harington ne Il Trono di Spade.

ALLA BARRIERA. La sconfitta di Stannis Baratheon (Stephen Dillane) sul campo di battaglia dopo l'inutile sacrificio della figlia ha permesso a Brienne di Tarth (Gwendoline Christie) di chiudere una questione rimasta a lungo impunita, la morte di Renly. Stannis ha confessato il proprio ruolo nell'assassinio del fratello e lei lo ha finito, mandando in confusione Melisandre (Carice van Houten). La Sacerdotessa Rossa, infatti, aveva posto nel Re di Roccia del Drago tutte le sue speranze, convinta fosse il guerriero destinato a salvare il mondo nel giorno in cui le stelle sanguineranno e si alzeranno venti freddi. Mentre una Melisandre rattristata ha fatto ritorno al Castello Nero, Samwell Tarly (John Bradley) si è messo in viaggio verso sud con Gilly dopo la morte di Maestro Aemon, con la promessa di diventare a sua volta Maestro e scoprire come fermare gli Estranei.

Al Castello Nero ritroveremo Davos Seaworth (Liam Cunningham) mettere maldestramente la propria spada al servizio di una causa dai contorni al momento poco nitidi ma dal potenziale immenso: la difesa del corpo senza vita di Jon Snow (Kit Harington) dai Guardiani della Notte. Il nuovo Lord Comandante è stato tradito dai suoi compagni, che, fomentati da Alliser Thorne, al grido "Per la Confraternita!" si sono ribellati alla sua strategia. Snow aveva cercato di stipulare un'alleanza con il nemico, i Bruti, nella speranza di riuscire con loro a contrastare un nemico comune più grande: gli Estranei. Ma, tratto in inganno da Olly, i confratelli lo hanno messo alle strette e accoltellato nel gelo della notte, lasciando al ragazzino l'ultimo colpo mortale.



  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming