Schede di riferimento
News Serie TV

I Medici 3: Chi era davvero Lorenzo de' Medici detto Il Magnifico

11

La vera storia di uno degli uomini più influenti del Rinascimento interpretato su Rai Uno da Daniel Sharman.

I Medici 3: Chi era davvero Lorenzo de' Medici detto Il Magnifico

Nella Serie TV I Medici è scaltro, forte, sensibile e affascinante. Storicamente, però, la figura di Lorenzo de' Medici, interpretata da Daniel Sharman, è circondata da luci e ombre. Uomo di Stato e finissimo conoscitore di arte e poesia, è stato un personaggio che ha lasciato il segno nella storia tanto da meritarsi l'appellattivo di Magnifico. Ma chi era storicamente Lorenzo de' Medici e quali incredibili imprese ha compiuto?

La gioventù di Lorenzo de' Medici

Lorenzo de' Medici serie

Lorenzo nacque il primo gennaio 1449 a Firenze da Piero de'Medici (figlio di Cosimo, detto il Vecchio che nella Serie TV è stato interpretato da Richard Madden) e Lucrezia Tornabuoni. Fin bambino fu spinto allo studio delle arti e della letteratura classica coltivando, contemporaneamente, una spiccata vocazione per la politica. Da giovane viaggiò in tutta la penisola italiana visitando Ferrara, Venezia, Milano e Napoli per apprendere l'arte della diplomazia e affinare le sue capacità da uomo politico. Dopo la morte del padre, Lorenzo, che aveva solo vent'anni, si fece trovare pronto per portare avanti il nome della dinastia dei Medici, una delle più ricche e influenti famiglie di Firenze.

Lorenzo de' Medici, Signore di Firenze

Lorenzo de' Medici serie

Già dopo la morte del nonno Cosimo, a Firenze l'egemonia dei Medici non veniva vista di buon occhio. Con la morte del padre, divenne il vero Signore di Firenze accettando "la cura della città e dello stato". Nella serie di Rai Uno viene descritto come un eroe sempre dalla parte del popolo. In realtà Lorenzo, lungi dall'essere democratico, riuscì a far modificare in parte l'ordinamento dello stato fiorentino in modo che, pur restando la città una Repubblica, lui potesse consolidare il suo potere. L'astio nei confronti della famiglia Medici culminò nella famosa Congiura dei Pazzi avvenuta nel 1478 e descritta nel finale della seconda stagione della Serie TV. In quell'occasione Lorenzo riuscì a salvarsi, mentre suo fratello Giuliano perse la vita. 

Gli amori di Lorenzo e il matrimonio con Clarice Orsini

Lorenzo de' Medici serie

La storia ci tramanda che due donne si contesero l'amore di Lorenzo Il Magnifico: la nobile Lucrezia Donati (interpretata nella Serie TV da Alessandra Mastronardi) e la moglie Clarice Orsini (Synnove Karlsen). Lucrezia fu corteggiata per tutta la sua vita da Lorenzo, sebbene fosse sposata. A lei dedicò poesie nelle quali non veniva mai chiamata per nome; la donna fu al centro di un gioco cortese e, secondo la tradizione, il loro amore rimase per sempre platonico. Nel 1468, invece, la madre di Lorenzo organizzò il matrimonio del figlio con la nobile romana Clarice Orsini con la quale il Magnifico ebbe ben dieci figli. La loro unione fu stretta per interesse e molto criticata dai concittadini che non vedevano di buon occhio un matrimonio con una donna che non era fiorentina. Nella Serie TV I Medici la loro relazione viene descritta come solida; tuttavia, secondo le notizie storiche, Lorenzo trascurò a tal punto la consorte da spingerla ad andare a vivere lontano dal palazzo Medici, in una campagna a nord della città.

L'amore per l'arte e la poesia

Lorenzo de' Medici serie

L'educazione di Lorenzo lo portò a diventare paladino di molti artisti della città. Da vero mecenate, il Magnifico li protesse e li incoraggiò a produrre opere. Sotto il suo governo lavorarono alcuni tra i più grandi artisti di tutti i tempi, come Michelangelo, Leonardo e Botticelli. Lorenzo fu amico fraterno di Luigi Pulci, uno dei più conosciuti ed apprezzati poeti del Rinascimento Volgare; proprio all'amico Lorenzo Pulci dedicò il suo capolavoro, Il Morgante. Lo stesso Lorenzo compose versi dimostrando una spiccata capacità letteraria: è sua la famosa poesia Trionfo di Bacco e Arianna celebre per i versi "Quant’è bella giovinezza, che si fugge tuttavia! Chi vuol essere lieto, sia: di doman non c’è certezza”.

Perchè Lorenzo de' Medici è chiamato Il Magnifico

Piero de' Medici era chiamato "Magnifico Messere" e Lorenzo ereditò dal padre il suo appellativo più famoso. Tuttavia lo conservò nei secoli vista la sua vocazione di mecenate che permise alle arti di fiorire in città e rendere Firenze la capitale del Rinascimento italiano. Ma non solo. Lorenzo de' Medici fu uno degli statisti più influenti della nostra storia. Nel '400, mentre il territorio della penisola italiana era frammentato e diviso tra repubbliche, ducati, regni e Stato Pontificio, riuscì a rendere più stabile la situazione politica in virtù delle sue capacità diplomatiche. La sua operazione più riuscita fu sicuramente la pace tra Firenze, Milano e Venezia. Dopo la sua morte, avvenuta nel 1492 a soli 43 anni per le complicanze della gotta, i fragili equilibri politici saranno nuovamente sconvolti.

Nella terza stagione de I Medici vengono raccontati proprio gli anni più gloriosi della storia della vita di Lorenzo de' Medici, quelli in cui era riuscito ad assicurarsi definitamente il potere e a guadagnarsi l'appellativo de Il Magnifico. I Medici è in onda su Rai Uno per 8 episodi divisi in quattro serate il lunedì e il martedì fino al 10 dicembre.



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming