News Serie TV

House of the Dragon su Sky e NOW nel 2022: Le prime foto ufficiali dal set

57

Lo spin-off de Il Trono di Spade debutterà l'anno prossimo anche in Italia, in contemporanea con la messa in onda americana.

House of the Dragon su Sky e NOW nel 2022: Le prime foto ufficiali dal set

Pronti per "volare" nuovamente a Westeros? Sulle ali dei draghi, si intende. HBO ha rilasciato le prime foto ufficiali di House of the Dragon, l'atteso spin-off de Il Trono di Spade incentrato sull'ascesa e la caduta dei Targaryen, una delle gloriose casate protagoniste della saga dei romanzi de Le cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin. Per l'occasione, è stato annunciato che la serie debutterà anche in Italia su Sky e in streaming su NOW nel 2022, in contemporanea con la messa in onda americana.

Il cast e i personaggi nelle prime foto di House of The Dragon

Le riprese della serie sono iniziate soltanto un paio di settimane fa nel Regno Unito e dureranno diversi mesi. Nella prima foto qui in basso vediamo Emma D’Arcy (Truth Seekers) e Matt Smith (The Crown) nei panni rispettivamente della Principessa Rhaenyra Targaryen e del Principe Daemon Targaryen; la prima è la primogenita del re Viserys, cavaliere di draghi di Valyria purosangue. Secondo la descrizione ufficiale "i più direbbero che Rhaenyra è nata con tutto ciò che potrebbe desiderare…ma non è nata uomo". Il secondo è il fratello minore del Re Viserys ed erede al trono. Guerriero senza pari e cavaliere di draghi, Daemon ha il vero sangue di drago. Ma, i fan de Il Trono si Spade lo sanno, si dice che ogni volta che un Targaryen viene al mondo, gli dei lanciano una moneta.

House of The Dragon

Nella seconda foto vediamo Olivia Cooke (Bates Motel) nei panni di Alicent Hightower e Rhys Ifans (Notting Hill) in quelli di Otto Hightower. Primo Cavaliere del Re, Ser Otto è leale servo del Re e del suo regno. Secondo lui, la più grande minaccia al regno è Daemon, il fratello del Re, e la sua posizione di erede al trono. Alicent è sua figlia ed è la donna più avvenente di tutti i Sette Regni. È cresciuta nel Red Keep, la cerchia di persone più vicine al Re. Ha grazia cortese e spiccato acume politico.

House of The Dragon

Nella terza foto Steve Toussaint (Berlin Station) è Lord Corlys Velaryon detto “The Sea Snake” (Serpente di mare): Lord di Casa Velaryon, una stirpe di Valyria antica almeno quanto Casa Targaryen. Come “The Sea Snake,” il più famoso avventuriero mai andato per mari nella storia di Westeros, Lord Corlys è più ricco dei Lannister e rivendica di possedere la flotta più grande al mondo.

House of The Dragon

Completano il cast Paddy Considine (The Outsider) nel ruolo di Re Viserys; Sonoya Mizuno (Devs) che sarà Mysaria, un'inaspettata alleata di Daemon; Fabien Frankel (The Serpent) nei panni del cavaliere dorniano Ser Criston Cole e Eve Best (Nurse Jackie) in quelli della moglie di Lord Corly, la principessa Rhaenys Velaryon. 

Leggi anche House of the Dragon: Le anticipazioni e tutto quello che sappiamo sullo spin-off de Il Trono di Spade

La trama di House of the Dragon

Ideata dallo stesso Martin insieme a Ryan J. Condal (showrunner con Miguel Sapochnik), House of the Dragon è basata sul romanzo Fire & Blood (in italiano Fuoco e sangue) che racconta i primi 150 anni di storia della casa di Daenerys & Co.. La serie sarà ambientata 300 anni prima dei fatti de Il Trono di Spade e ripercorrerà gli eventi che condussero al rovinoso crollo e alla fine del dominio di casa Targaryen.

Tra i produttori esecutivi ci sono anche Vince Gerardis, Sara Hess e Ron Schmidt. Oltre a Sapochnick i registi sono Clare Kilner, Geeta V. Patel e Greg Yaitanes.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista professionista
  • Appassionata di Serie TV e telespettatrice critica e curiosa
Suggerisci una correzione per l'articolo