News Serie TV

Darren Criss: "Il senso della vita? Nei rapporti umani"

60

Abbiamo incontrato la star di Glee e di American Crime Story al Filming Italy Sardegna Festival.

Darren Criss: "Il senso della vita? Nei rapporti umani"

Ha le unghie smaltate di bianco Darren Criss, volto arcinoto ai fan della serie televisiva Glee (in cui era Blaine Anderson) ed è uno degli incontri più felici che facciamo al Filming Italy Sardegna Festival 2019. Lo è perché questo ragazzo dai molti talenti e dall'innata simpatia crede che la cosa più importante nella vita siano i rapporti umani, e quindi, se canta o recita, lo fa per entrare in contatto con la gente e per creare un legame fra le persone attraverso l'arte. Seduto davanti a noi giornalisti nel giardino di Forte Village, ci tiene a parlare in italiano, almeno all'inizio delle sue risposte, e a dirci che ha vissuto per qualche tempo ad Arezzo, dove ha studiato teatro, per la precisione la Commedia dell'Arte, che ama tanto quanto Dario Fo e il teatro kabuki e la cultura giapponese. Fa di tutto l'Harry Potter del musical "A Very Potter Musical", di cui ha scritto e composto i brani, e ci parla innanzitutto di canzoni: "Scrivere canzoni mi dà un piacere diverso rispetto alla recitazione, perché si mettono in gioco tante cose: il raccontare storie, la musica, le emozioni. Scrivere canzoni per me è un divertimento e credo di provare la gioia più grande quando scrivo per gli altri. Non ho ancora figli, ma quando compongo per un'altra persona e vedo la sua reazione, il cuore mi trabocca di gioia come se fossi un papà".

L'interesse di Criss per la musica è cominciato all'età di cinque anni, quando ha iniziato a prendere lezioni di violino. L'amore per la professione di attore è arivato dopo. Per la tv il nostro ha lavorato più che per il cinema, dove lo abbiamo visto, ad esempio in Imogene - Le disavventure di una newyorkese, ma adesso, grazie a Roland Emmerich, potrebbe diventare un volto noto del grande schermo. Il regista de L'alba del giorno dopo lo ha voluto nel film bellico Midway, di cui Darren ci narra: "E’ il mio debutto in un film importante. E’ un privilegio, anche perché sono cresciuto con i film di Emmerich e non avrei mai pensato che un giorno ne avrei fatto uno. Non mi era mai capitato di trovarmi in una produzione così maestosa, piena di effetti speciali. E’ stato divertente. Sono orgoglioso di vivere nell'anno 2019, perché sul set ho avuto la possibilità di confrontarmi con una comunità artistica internazionale. Giravamo un film sulla Seconda Guerra Mondiale con attori inglesi che interpretavano personaggi americani e che venivano diretti da un regista tedesco. Midway è un film che ha un numero grandissimo di protagonisti, non ho conosciuto tutti i miei compagni di lavoro. Il mio personaggio è un tenente, un pilota, un uomo carismatico. E’ esistito veramente". 

Il ruolo che ha portato più fortuna a Darren Criss, almeno per il momento, è quello dell'assassino di Gianni Versace: Andrew Cunanan. Interpretandolo nella serie American Crime Story, l'attore ha vinto il Golden Globe nel 2018: "Ciò che rende intrigante il personaggio è la sua complessità. E’ facile rappresentare le cose o bianche o nere, ma non è interessante, per me bisogna prestare attenzione alle sfumature per raccontare storie accattivanti. Come attore mi piacciono i personaggi che appartengono alle zone di grigio, gli esseri umani non sono creature semplici e lo scopo dello storytelling e della recitazione è di scoprire ed evidenziare anche gli aspetti più nascosti degli individui. Con ciò non voglio dire che Cunanan fosse una persona meravigliosa, ciò che ha fatto è davvero orribile, ma bisogna guardare oltre e chiederci: avrei potuto farlo anche io? Sarebbe potuto succedere a una persona di mia conoscenza?". 

Mentre parla di un uomo che difficilmente non potremmo identificare con un villain, Darren si infervora e allarga il discorso all'umanità intera: "Non siamo fatti delle cose peggiori di cui ci rendiamo colpevoli, la vita è lunga e complicata, siamo belli e brutti, siamo tutto, tutti sono tutto e quindi è importante capire ognuno di questi aspetti, specialmente nelle persone che non ci piacciono: non per deresponsabilizzarle delle loro nefandezze ma per capire meglio le loro motivazioni. Per me questo lavoro di comprensione è molto importante e faccio l'attore anche perché mi dà la possibilità di esplorare l’animo umano".

Chi sta leggendo queste nostre righe e si è innamorato di Darren, e sta cercando un modo per conoscerlo, è bene che si metta il cuore in pace: Criss è felicemente sposato con Mia Swier da febbraio ed è un marito felice: "Visto che mi sono sposato da poco non posso dire cosa sia il matrimonio, chiedetemelo fra qualche anno. E’ molto tempo che io e Mia stiamo insieme, ci siamo sposati solo per fare una festa pazzesca. E’ stato un momento meraviglioso della mia vita il cui ricordo mi accompagnerà per sempre".
Con la sua dolce metà Darren Criss ha aperto un bar a Los Angeles un anno fa e, si vi trovaste a passare di là, potreste avere l'onore di sentirlo cantare. Lo fa spesso, soprattutto quando ci sono i bambini. Anche lui vorrebbe dei bambini, e spera che arrivino presto.

Alla fine dell'incontro con la stampa, Darren si fa un mega-selfie con i presenti, quindi si complimenta con un giornalista per la sua camicia hawaiana: "Da bambino ho vissuto a Honolulu" - dice. Poi va via, per prepararsi a cantare un brano di Aladdin insieme a Naomi Rivieccio sul palco di Forte Arena, luogo deputato delle premiazioni e del glamour del festival che, ahimè, sta per concludersi.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming