Schede di riferimento
News Serie TV

Bridgerton: Una scena controversa fa indignare i fan ma lo showrunner si difende

2527

A pochi giorni dall'uscita della serie Netflix prodotta da Shonda Rhimes, una particolare sequenza che a molti è sembrata violenza sessuale fa discutere: ecco cosa ne pensa il creatore. Attenzione agli SPOILER.

Bridgerton: Una scena controversa fa indignare i fan ma lo showrunner si difende

Bridgerton, la nuova serie in costume di Netflix rilasciata in streaming lo scorso 25 dicembre, ha subito attirato l'attenzione. Perché è una serie prodotta dalla "mamma" di Grey's Anatomy e Scandal Shonda Rhimes, perché è un insolito drama in costume che affronta di petto temi importanti come la condizione femminile agli inizi dell'800 e la relativa (non) educazione sessuale e anche per diverse scene spinte che lasciano poco spazio all'immaginazione. Tra le tante sequenze che hanno fatto discutere ce n'è una, del sesto episodio, che ha decisamente confuso e, in alcuni casi, addirittura fatto arrabbiare gli spettatori. Al centro ci sarebbe ciò che molti hanno considerato una vera e propria violenza sessuale che la protagonista Daphne (Phoebe Dynevor) userebbe contro il Duca di Hastings (Regé-Jean Page). Ma di cosa si tratta esattamente e come si è giustificato lo showrunner della serie Chris Van Dusen? Se non avete ancora visto l'episodio 6 vi consigliamo di non proseguire con la lettura per non incorrere in spoiler.

Bridgerton: La sequenza "incriminata" dell'episodio 6

Nel sesto episodio di Bridgerton Daphne fa qualcosa che non è piaciuto a molti. Dopo aver appreso che Simon ha mentito sulla sua incapacità di avere figli (può averli ma semplicemente non li vuole a causa di un voto vendicativo che ha fatto contro suo padre), Daphne prende in mano la situazione. Rendendosi conto di essere stata ingannata da Simon e avendo capito come effettivamente funziona l'atto riproduttivo, a letto si aggrappa a lui impedendogli di ritrarsi mentre fanno sesso, nel tentativo di concepire il bambino che desidera. La scena ha colpito molti spettatori che sui social hanno accusato la serie non tanto di aver messo in scena quello che sembra a tutti gli effetti un vero e proprio stupro ma di averlo in qualche modo anche "coperto" non favorendo un dibattito sul consenso.

Bridgerton scena sesso

La scena di stupro in Bridgerton: Le differenze con il libro di Julia Quinn

Come è noto, Bridgerton è tratta dalla saga di romanzi bestseller di Julia Quinn e la prima stagione, in particolare, si basa sul primo libro intitolato The Duke and I (edito anche in Italia da Mondadori con il titolo Il duca e io). Chi ha letto il libro sa che la serie ha addirittura "alleggerito" la scena in questione. Nel romanzo, infatti, Simon si ubriaca e Daphne approfitta del suo momento di confusione per circuirlo, un gesto ancora più grave di quello che si vede nell'episodio. Entertainment Weekly fa giustamente notare che il primo libro di Quinn risale al 2000 e che, negli ultimi due decenni, le conversazioni circa il tema del consenso si sono evolute, soprattutto grazie al movimento #MeToo. La percezione del consenso da parte del pubblico, insomma, si sarebbe ampliata, rendendo momenti come questo controversi, se non addirittura problematici.

Leggi anche Bridgerton 2 ci sarà? Tutto quello che sappiamo sulla seconda stagione

Il parere dello showrunner Chris Van Dusen

Raggiunto da Entertainment Weekly, l'ideatore e showrunner di Bridgerton ha parlato della scena "incriminata" spiegando di aver pensato a lungo a come trasportare nella serie la già assai controversa sequenza del libro. "Questa prima stagione l'ho sempre considerata come una sorta di 'Educazione di Daphne Bridgerton'. All'inizio lei è una debuttante ingenua, con gli occhi spalancati e perfetta. Poi la vediamo crescere e diventare una donna che riesce a liberarsi di tutti i vincoli che la società le ha imposto e capisce finalmente chi è veramente e di cosa è capace", ha spiegato Van Dusen. Per lo sceneggiatore, dunque, includere quella scena era un modo - seppur forte e provocatorio - per mostrare l'evoluzione della protagonista. "È una parte essenziale del suo viaggio e delle sue lotte per definirsi quella che è e vi assicuro che abbiamo discusso molto prima di capire come affrontare e gestire la scena", si è difeso.

Se non l'avete ancora letta, qui trovate la nostra recensione di Bridgerton.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Giornalista professionista
  • Appassionata di Serie TV e telespettatrice critica e curiosa
Suggerisci una correzione per l'articolo