Con tutto il cuore: recensione della commedia di e con Vincenzo Salemme

06 ottobre 2021
3.5 di 5
16

Pur attingendo da una sua pièce teatrale, Vincenzo Salemme gira un film cinematografico al 100%. Con Tutto il cuore, in uscita il 7 ottobre, lo riporta a lavorare con Maurizio Casagrande e Serena Autieri.

Con tutto il cuore: recensione della commedia di e con Vincenzo Salemme

Da anni seguiamo Vincenzo Salemme al cinema, e lo ricordiamo perfino ne La messa è finita di Nanni Moretti. E lo abbiamo visto a teatro, e sulle tavole del palcoscenico lo abbiamo trovato irresistibile, per l'arguzia e l'umorismo dei suoi personaggi e le sue storie, e per come lui, Carlo Buccirosso, Maurizio Casagrande, Nando Paone e altri ancora sono sempre riusciti a darsi la battuta. L'attore e regista napoletano, che è un tutt'uno con la cultura e la grande tradizione istrionica e recitativa partenopea, ha spesso portato le sue commedie sul grande schermo, con risultati altalenanti. Se Una festa esagerata e A ruota libera non hanno tradito la propria origine e sono film godibilissimi, altre volte sia la recitazione che l'unità di luogo hanno forse tolto realismo alla narrazione e hanno peccato di un pizzico di staticità, anche se vedere all'opera Vincenzo e i suoi è stato sempre piacevolissimo ed esilarante.

Per queste ragioni, Con tutto il cuore è un film molto importante, perché segna una svolta nel modo di fare cinema del regista, che esce dalle case popolari o borghesi per percorrere le strade della sua città senza però renderle folcloristiche o da cartolina, e che dirige se stesso e i suoi compagni di set puntando su una recitazione più naturale se non addirittura sobria. C'è una grande ricerca di realismo, insomma, nella commedia in cui troviamo anche Maurizio Casagrande, Serena Autieri e Cristina Donadio, oltre al desiderio di demandare la risata agli altri, ritagliandosi il ruolo di un uomo serio e posato, un professore di latino e greco che fa parte della schiera dei cosiddetti "inermi", di coloro che pagano le tasse, rispettano le leggi, fanno della correttezza il proprio motto, ma che quando hanno l'ardire di protestare, non vengono mai ascoltati.

La premessa di Con tutto il cuore è da commedia indiavolata, degli equivoci, perché succede che il cuore di un malavitoso soprannominato O' Barbiere finisca nel petto di un cinquantanovenne mite che viene sollecitato dai familiari del delinquente a vendicare il suo assassinio. Il resto del film, però, non è un susseguirsi di battute e situazioni buffe. Pur affidandosi a dialoghi rapidissimi e spiritosissimi, Salemme suona la corda della malinconia, e lo fa attraverso un personaggio femminile che pensa che l'amore sia la soluzione di tutti i problemi e attraverso la disillusione del protagonista, affranto e disgustato da un mondo dove la cultura viene mortificata perché non serve a nulla.

C'è grande attenzione per la messa in scena e i costumi nel film, con diverse scene ambientate nella pacchiana e inquietante residenza del clan del Barbiere, e si sfiora il tema della solitudine maschile e del complicato rapporto che può esserci fra un padre e un figlio. Con tutto il cuore, inoltre, si prende i suoi tempi e non rinuncia ad attimi di colorata esuberanza e “birignao”, ma lo fa grazie a un intelligente escamotage di cui non vi sveleremo nulla. 

Stavolta Vincenzo Salemme mette tanta carne al fuoco, ma non sovraccarica la trama principale di sottotrame inutili. Si diverte persino a citare Amore a prima vista con il personaggio di un vecchietto che dice insistentemente "Voglio la pappa" e che ricorda il cannibale che nella commedia del '99 ripeteva a Casagrande "Tengo fame". Il riferimento non è casuale. Anche in quel film c'era un trapianto (però di cornee) che generava una serie di rocambolesche avventure ma faceva nascere un sentimento. Anche in quel film, infine, c'erano dolcezza, grande verità e nulla che ricordasse il gioco attoriale da palcoscenico. In quel caso non c'era una pièce teatrale alla base della sceneggiatura, il che significa, come abbiamo già detto, che dirigendo Con Tutto il cuore, Salemme ha fatto un grande passo avanti.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento