Anche se è amore non si vede: la recensione della commedia di Ficarra e Picone

21 novembre 2011
3 di 5

Una delle ragioni per cui tanto ci erano piaciuti i film di Ficarra e Picone, in particolare Il 7 e l'8 e La matassa, era legata alla capacità dei due comici di parlare con disinvoltura la lingua del cinema.

Anche se è amore non si vede: la recensione della commedia di Ficarra e Picone

Una delle ragioni per cui tanto ci erano piaciuti i film di Ficarra e Picone, in particolare Il 7 e l'8 e La matassa, era legata alla capacità dei due comici di parlare con disinvoltura la lingua del cinema. Pur affidandosi a lunghe tirate verbali, tuttavia sempre ritmate da un continuo gioco di botta e risposta, la coppia palermitana si era assestata su una comicità di situazione mossa e scoppiettante, fatta di inseguimenti e di gag nel più puro stile slapstick e coadiuvata da una mimica facciale (soprattutto nel caso di Ficarra) sorprendente. Con Anche è è amore non si vede, il simpatico duo ha voluto - giustamente - cambiare genere e argomento, tentando, forse per adeguarsi alla moda corrente, la commedia sentimentale. L'esperimento, che pur si regge su una sceneggiatura scritta insieme all'esperto Francesco Bruni, però non è riuscito: per una serie di problemi legati alla storia, ai toni e ai personaggi secondari.

Cercando di raccontare le stonature delle relazioni sentimentali, e cioè la noia che può subentrare all'entusiasmo iniziale, la difficoltà di accorgersi di chi ci ama da sempre, le conquste impossibili e soprattutto l'ossessione di alcuni innamorati per gli anniversari e i regali sdolcinati, Ficarra e Picone hanno indubbiamente gettato le basi per una buona pochade, una commedia degli equivoci più francese o americana, forse, che italiana. Una volta introdotte le varie situazioni, però, si sono come fermati a osservarle (o meglio a osservarsi), compiaciuti dalle loro battute incalzanti e da teatrini verbali che risultano sì irresistibili, ma che da soli non bastano a mandare avanti un film.
Mostrare per esempio Valentino che subissa di cuoricini un'Ambra Angiolini arcistufa e determinata alla fuga, può essere divertente per due o tre scene, ma se alla ripetizione non fa da contraltare un esito imprevisto degli avvenimenti, anche le aspettative dello spettatore meno esigente vengono deluse. Anche il personaggio di Diane Fleri, che si scopre invaghita di Ficarra dopo anni di amicizia, non presenta nulla di originale, perché fin dal primo fotogramma del film sappiamo che in qualche modo riuscirà a colpire al cuore l'uomo dei suoi desideri. Perfino l'utilizzo di un coro, che commenta le vicissitudini di Salvo e Valentino e reagisce e agisce secondo schemi ben noti - per esempio con viglili urbani che fermano il traffico per solidarietà a chi soffre – non ha nulla di nuovo.

Quello che infine manca in Anche se è amore non si vede, è quel minimo di cattiveria che solitamente si accompagna alla commedia.
Ermigrando dalla Sicilia a Torino e introducento il personaggio di un americano che critica costantemente il l'Italia, Ficarra e Picone avrebbero potuto essere un po' più duri e mettere in bocca i loro personaggio ciò che realmente pensano del malcostume nazionale. "Ma questo sarebbe un altro film" – ci risponderebbero, se qualcuno li mettesse al corrente delle nostre perplessità. "La satira e la commedia sociale non ci interessavano" - direbbero. D'accordo - risponderemmo - ma allora ridateci imprevedibilità, corse funamboliche e nonsense. Ridateci anche le vostre perle di saggezza sicula, che quando fanno capolino in Anche se è amore non si vede, ci fanno dimenticare per un attimo luoghi comuni e prevedibilità.
Aspettiamo fiduciosi il prossimo film, insomma, convinti che questo sia stato solo un piccolo incidente di percorso.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento