Amadeus

Amadeus

( Amadeus )
Voto del pubblico
Valutazione
4.4 di 5 su 225 voti

Al cinema dal: 24 maggio 2002
Regista: Milos Forman
Genere: Drammatico
Anno: 1984
Paese: USA
Durata: 158 min
Data di uscita: 24 maggio 2002
Distribuzione: Medusa (1985) - Warner Home Video
Amadeus è un film di genere drammatico del 1984, diretto da Milos Forman, con F. Murray Abraham e Tom Hulce. Uscita al cinema il 24 maggio 2002. Durata 158 minuti. Distribuito da Medusa (1985) - Warner Home Video.
Data di uscita: 24 maggio 2002
Genere: Drammatico
Anno: 1984
Paese: USA
Durata: 158 min
Distribuzione: Medusa (1985) - Warner Home Video
Sceneggiatura: Peter Shaffer
Fotografia: Miroslav Ondrícek
Musiche: John Strauss
Produzione: AMLF, The Saul Zaentz Company

TRAMA AMADEUS

Amadeus, è un film di genere drammatico del 1984 diretto da Milos Forman. Siamo a Vienna, 1823, un vecchio signore, Antonio Salieri (F. Murray Abraham) tenta il suicidio, si pugnala alla gola invocando il perdono di Mozart, le sue grida strazianti richiamano i suoi servi, che riescono a salvarlo e a farlo ricoverare in un manicomio.
Aiutato e spronato da un sacerdote a liberarsi dai tormenti tenuti nascosti per anni, Salieri rievoca il passato e capisce che la sua vita è sempre stata ossessionata da Amadeus (Tom Hulce). Fin dall'infanzia Antonio infatti si confronta con il genio di Mozart, cominciando a provare sentimenti contrastanti. Prevarrà sempre l'invidia, non tanto per il successo e la fama del suo rivale, quanto per il buon rapporto che Amedeus aveva con suo padre.
La vita prosegue e vede Antonio confortarsi con la preghiera, parlare con Dio e barattare la sua castità e la sua umiltà in cambio della promessa di fare di lui un grande compositore.
Salieri ora è un musicista di talento, apprezzato e riconosciuto. Diventa compositore di Corte dell'imperatore Giuseppe II, fino a quando a Vienna non arriva Mozart (Roy Dotrice). Sembra che grazie alla sua prepotente genialità, il suo estro irriverente e la sua capacità di scrivere musica come se fosse dettata da Dio, voglia prendere il posto alla Corte, gettando Antonio nella disperazione. Da una parte riconosce che Mozart è il più grande compositore di sempre, dall'altra si chiede come mai Dio abbia scelto un uomo tanto volgare come suo strumento. La sua antica invidia si trasforma in odio profondo che distruggerà la vita di entrambi.

CRITICA DI AMADEUS

"Di 'Amadeus' - candidatissimo all'Oscar con ben undici 'nominations' - tanto si è parlato e scritto, che il nostro impegno di recensori, sempre forzatamente costretto, ci appare assai disagevole. Per una volta tanto, accenniamo prima di tutto allo spettacolo. E di spettacolo ce 'è ed alla gradne, ce n'è tanto da affascinare e conquistare, riconoscendo a Milos Forman non soltanto la compiuta aderenza al testo della 'pièce' teatrale di Peter Shaffer e la desiderata coerenza con la tesi di quest'ultimo, ma il giusto dell'inventiva, il paicere dello sfarzo, la sagace impaginazione delle immagini, la mai smentita incisività del ritmo cinematografico. Girato nella sua Praga per le scene viennesi, Forman ci regala gradevolissime visioni di strade e piazzette romite, la freschezza della piccola vita quotidiana, il brio e la fastosa eleganza della società settecentesca, alternando architetture (vere o inventate che siano) a minuetti, spettacoli e bisbocce, in un quadro pertinente e vivacissimo. La scenografia non cede mai al dubbio gusto, ogni arredo o decoro è ispirato, per stile e colore, alla migliore armonia tonale, cosicché ogni ambiente o atmosfera - ora nobili, ora popolareschi - ci trasmettono innumerevoli vibrazioni. Bellissima regia, dunque, di grandi effetti anche spettacolari, intelligente nel sostituire con disinvolta bravura il verosimile al vero (quando necessario), ricca di collaudato mestiere, colta e ad un tempo sensibile al palato ed alle scelte di un pubblico moderno. (...) La regia di Forman ci appare anche magistrale nella costruzione e per la scioltezza tutta cinematografica dei personaggi, delineati ed innestati in una cornice all'occorrenza lussuosa, che ben ripaga lo spettatore, ma che non lo distrae dalle riflessioni." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 98, 1985)"Di nuovo al cinema, la biografia romanzata di Wolfang Amadeus Mozart firmata da Milos Forman. Ma rispetto alla versione del 1984 (otto Oscar), questo 'Amadeus - Director's Cut' ha venti minuti in più di esecuzione di opere mozartiane, tagliate in passato per privilegiare il rapporto tra Antonio Salieri e l'amato-odiato collega. Denso e avvolgente, il film 'Amadeus' non è invecchiato ed è molto più interessante di recenti biografie come 'Best', 'Iris' e 'Alì'." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 24 maggio 2002)

CURIOSITÀ SU AMADEUS

Tratto dall'omonima opera teatrale di Peter Shaffer.

Le scenografie e i costumi usati per Amadeus durante l'esecuzione delle opere, sono basati sugli schizzi dei costumi e delle scenografie utilizzati nella prima rappresentazione delle stesse opere nel 1700.

Vincitore di 2 Nastri d'Argento nel 1985.

Vincitore di 8 premi Oscar nel 1985.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI AMADEUS

Attore Ruolo
F. Murray Abraham
Antonio Salieri
Tom Hulce
Wolfgang Amadeus Mozart
Elizabeth Berridge
Costanza Mozart
Simon Callow
Emanuel Schikaneder
Roy Dotrice
Leopold Mozart
Christine Ebersole
Caterina Cavalieri
Jeffrey Jones
Imperatore Giuseppe II
Charles Kay
Conte Orsini - Rosenberg
Kenny Baker
Commendatore
Lisabeth Bartlett
Papagena
Barbara Bryne
Frau Weber
Martin Cavina
Salieri Giovane
Roderick Cook
Conte Von Strack
Milan Demjanenko
Karl Mozart
Richard Frank
Padre Vogler
Patrick Hines
Bonno
Nicholas Kepros
Arcivescovo Colloredo
Jonathan Moore
Barone Van Swieten
Cynthia Nixon
Lorl
Miroslaw Sekera
Mozart Giovane
Vincent Schiavelli
Valletto di Salieri
Douglas Seale
Conte Arco
Philippe Lenkowsky
Cameriere di Salieri
Herman Meckler
Prete

PREMI E RICONOSCIMENTI PER AMADEUS

Oscar - 1985

  • Premio miglior film
  • Premio miglior regista a Milos Forman
  • Premio miglior sonoro
  • Premio miglior trucco
  • Premio migliore attore protagonista a F. Murray Abraham
  • Premio migliore sceneggiatura non originale a Peter Shaffer
  • Premio migliore scenografia
  • Premio migliori costumi
  • Candidatura miglior montaggio a Nena Danevic, Michael Chandler
  • Candidatura migliore attore protagonista a Tom Hulce
  • Candidatura migliore fotografia a Miroslav Ondricek

Golden Globe - 1985

  • Premio miglior film drammatico
  • Premio miglior regista a Milos Forman
  • Premio migliore attore in un film drammatico a F. Murray Abraham
  • Premio migliore sceneggiatura a Peter Shaffer
  • Candidatura migliore attore in un film drammatico a Tom Hulce
  • Candidatura migliore attore non protagonista in un film a Jeffrey Jones

David di Donatello - 1985

  • Premio miglior film straniero
  • Premio miglior regista straniero a Milos Forman
  • Premio migliore attore straniero a Tom Hulce
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming