News Cinema

Underworld Blood Wars: dove eravamo rimasti - Riepilogo della saga

12

Cinque film in quattordici anni: ripercorriamo velocemente la storia della saga di Underworld.

Underworld Blood Wars: dove eravamo rimasti - Riepilogo della saga

Underworld è una lezione di storia moderna in chiave gotica, una "guerra delle due rose" appassite, una faida intestina al mondo sotterraneo tra creature della notte, che potrebbe trovare un epilogo (per lo meno cinematografico) nel quinto capitolo della saga.
Underworld: Blood Wars, al cinema dal 6 aprile, vede ancora una volta Kate Beckinsale nei panni della protagonista Selene, guerriera dal nome eloquente (personificazione della luna secondo i greci) appartenente alla casata dei vampiri, chiamata infine a compiere l'estremo sacrificio in nome di una pace necessaria.

2003, Underworld di Len Wiseman. Nei toni cupi e gelidi della penombra diffusa, si agitano sagome terse e lucenti.
Contro le fredde pareti marmoree si azzannano e si scorticano. Azzannano, i Lycan, i lupi mannari. Scorticano, i vampiri, gli immortali succhiasangue.
Di notte le ombre sono chiare nel mondo che si estende sotto ai nostri piedi, sepolto nelle fogne, invisibile allo sguardo. Un mondo fantasy, a tratti horror e orripilante, come le creature che lo popolano, coinvolte nell'atroce battaglia del sottosuolo dalla quale gli uomini sono esclusi. Almeno fino a quando uno di loro, senza apparente motivo, diventa bersaglio della feroce armata dei Lycan. Il giovane Michael Corvin, impersonato dal canadese Scott Speedman, ha nel sangue qualcosa che fa gola a entrambe le parti: al capo dei Lycan, Lucian che è un selvaggio Michael Sheen (all'epoca compagno della Beckinsale), al potente vampiro Viktor che è l'incipriato Bill Nighy.

Come la storia, la trama è ingannevolmente semplice, si intreccia e si annoda di film in film, tanto che è impossibile cercare di sbrogliarla in poche righe. Basti sapere che la saga cinematografica, inizialmente pensata come una trilogia, si allarga in due direzioni: un sequel, Underworld: Evolution, uscito tre anni dopo il successo del primo episodio, in cui cast e regista riprendono il proprio posto davanti e dietro la macchina da presa; e un prequel del 2009, Underworld - La ribellione dei Lycans, diretto a sorpresa dal tecnico degli effetti speciali al suo esordio alla regia, Patrick Tatopoulos. Il film dà spazio ai personaggi di Lucian e Viktor, indaga le origini di lycan e vampiri, e quelle della razza degli ibridi, in un domino che abbatte, uno dopo l'altro, i misteri accumulati nelle vicende precedenti (che poi sono successive, cronologicamente parlando).

Nel 2012 la coppia di registi svedesi Måns Mårlind e Björn Stein prende in mano le redini del secondo sequel, quarto capitolo della saga ma terzo con protagonista Selene, quarto episodio della saga generale, Underworld- il risveglio, in cui la Beckinsale in cerca dell'amato Michael, stringe un'alleanza con il vampiro David, il Theo James di Divergent, e scopre di avere una figlia, l'ibrida di nome Eve.

Underworld: Blood Wars riparte da qui, con una donna alla regia, Anna Foerster, al suo primo lungometraggio, e un nuovo spietato antagonista a capo delle forze dei Lycan, Marius, interpretato da Tobias Menzies, conosciuto per il ruolo del capitano Black Jack Randall nella serie Outlander. Già nella serie metteva i brividi, figuriamoci con le zanne.



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming