The Book of Boba Fett, prime impressioni sulla nuova serie di Star Wars

29 dicembre 2021
3,5 di 5
44

Abbiamo visto il primo episodio di The Book of Boba Fett con Temuera Morrison, nuova storia di Star Wars in esclusiva streaming su Disney+. Il successo di Mandalorian si potrà estendere? Per ora sembra di sì.

The Book of Boba Fett, prime impressioni sulla nuova serie di Star Wars

Dal 29 dicembre è disponibile in streaming su Disney+ il primo episodio di The Book of Boba Fett, nuova serie dal vero ambientata nel mondo di Star Wars, ancora una volta curata da Jon Favreau come showrunner, in naturale continuità con l'epico The Mandalorian, un vero evento per i fan della galassia lontana lontana. Un evento che potrebbe far temere che analoghe produzioni non possano tenergli il passo. Per ora The Book of Boba Fett, stando al suo primo episodio "Straniero in terra straniera", sembra scongiurare le preoccupazioni.
Cerchiamo naturalmente di non fare spoiler, ma se volete proprio rimanere vergini fino alla visione, potrete leggere le nostre considerazioni dopo aver assaggiato i primi 40 minuti di questa nuova storia.

The Book of Boba Fett, come funziona la storia che racconta

Senza darvi dettagli, possiamo per lo meno dirvi come Jon Favreau sembra questa volta aver impostato la narrazione di The Book of Boba Fett. Il primo episodio è scritto da lui stesso, quindi dovrebbe essere significativo per l'impostazione di tutta la serie. La sceneggiatura fa procedere in parallelo due necessità degli appassionati, tenendo con una certa intelligenza un piede nel passato e l'altro nel presente.
ll passato richiede che si risponda a una domanda: com'è sopravvissuto Boba Fett alla sua apparente fine nel Ritorno dello Jedi (1983) e com'è arrivato fin qui, passando per gli eventi di Mandalorian? Questo ci viene raccontato in flashback di - come al solito - pregevole sapore western, dove la durezza di Boba viene scolpita come si deve.
Il presente richiede che la storia introdotta in Mandalorian prosegua e alimenti la nuova mitologia del personaggio: la linea temporale attuale segue Boba e Fennec Shand (Ming-Na Wen), mentre capiscono come gestire l'impero criminale di Jabba a Mos Espa su Tatooine.
La struttura è molto intrigante, e l'unico dubbio è che si possa rivelare un po' meccanica col passare degli episodi. Ad ogni modo suona necessaria, perché Boba Fett è un mito sui generis nell'universo di Star Wars: la saga al cinema gli è girata intorno, chiamandolo in causa sporadicamente, suggerendone il fascino, però mai approfondendolo, quindi The Book of Boba Fett sembra in un certo senso il completamento della sua origin story, non forzato. Siamo curiosi di sapere se lo snodarsi del racconto ci riserverà un numero sufficiente di sorprese.

Leggi anche The Book of Boba Fett: Una featurette sul ritorno della leggenda di Star Wars

The Book of Boba Fett, lo stile della serie nella prima puntata

Jon Favreau e la Lucasfilm hanno deciso di partire alla grande, come si confà a un appuntamento del genere, quindi la regia del primo episodio è stata affidata a Robert Rodriguez, che porta a casa il risultato con l'amore per il cinema di genere che ha attraversato la sua filmografia. Suono, immagini e montaggio sono i protagonisti dei flashback, di poche (o nulle) parole: western cattivo, di sopravvivenza. Più scontata ma efficace la messa in scena del presente, con un bell'inseguimento tra i tetti che mantiene saldo il ritmo di un racconto che rischierebbe di impantanarsi nelle dinamiche "politiche" che Boba si trova ad affrontare (ma con ottime performance del cast di contorno: il Majordomo del sindaco interpretato da David Pasquesi in lingua originale è uno spasso). Con il coinvolgimento di Rodriguez si mantiene inoltre una preziosa continuità autoriale, perché Favreau gli aveva già affidato l'episodio 14 di Mandalorian ("La tragedia"), dove riappariva appunto l'immarcescibile Temuera Morrison, senza contare che Rodriguez è anche proprio co-executive producer di The Book of Boba Fett. Accogliamo con gioia ogni segno di pianificazione accurata, in un universo narrativo che ne ha una grande necessità.
Certo dovremo attendere per capire se questa serie sarà in grado di bissare la magia del rapporto tra Mando e Grogu, ma forse non è nemmeno il caso di pretenderlo: Boba Fett è un personaggio molto più duro e (sembra) meno ortodosso, e da questo punto di vista le polemiche per l'elmetto indossato così di rado non ci sembrano tanto centrate. O forse siamo distratti da un nuovo epico tema musicale firmato da Ludwig Göransson.
L'allestimento, che come sempre si appoggia sul sistema Stagecraft dell'Industrial Light & Magic, è ancora al livello delle aspettative.

Leggi anche The Batman e The Mandalorian uniti dalla tecnica rivoluzionaria dell'Industrial Light & Magic Guarda The Book of Boba Fett su Disney+


  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento