Schede di riferimento
News Serie TV

Stranger Things, battibecco tra Millie Bobby Brown e i creatori: "Non siamo Il Trono di Spade"

182

Il co-showrunner Matt Duffer ha reagito piccato alla richiesta dell'interprete di Undici che ha accusato gli ideatori di essere "troppo sensibili" e ha auspicato "più morti" nella serie.

Stranger Things, battibecco tra Millie Bobby Brown e i creatori: "Non siamo Il Trono di Spade"

Pochi giorni fa durante una sessione di domande e risposte con la testata The Wrap, la protagonista di Stranger Things Millie Bobby Brown (Undici) e il collega Noah Schnapp (Will) hanno parlato delle loro speranze per la quinta e ultima stagione della serie. Scherzosamente, l'attrice ha voluto dare un suggerimento ai creatori Matt e Ross Duffer invitandoli a rendere più drammatiche le cose facendo morire in futuro più personaggi importanti, proprio come hanno fatto gli autori de Il Trono di Spade. Matt Duffer, però, sembra aver preso molto sul serio il suggerimento e, non rimanendo indifferente, ha risposto prontamente all'attrice.

Stranger Things: Bisogna far morire più personaggi?

Millie Bobby Brown non ha dubbi: il cast di Stranger Things è troppo vasto. "Devono decisamente uccidere qualcuno. Ieri sera non siamo riusciti nemmeno a fare una foto di gruppo, eravamo tipo 50", ha scherzato l'attrice con The Wrap. Anche Noah Schnapp le ha fatto eco auspicando "un'enorme scena di massacro" e i due hanno convenuto che gli autori dovrebbero avere più coraggio. "Il problema è che Matt e Ross Duffer sono sensibili e non vogliono uccidere nessuno. Invece dobbiamo avere la mentalità de Il Trono di Spade", ha concluso scherzosamente Brown.

Leggi anche Stranger Things 5: Chi è morto, chi sopravvive e chi non rivedremo? I fratelli Duffer chiariscono le cose

Matt Duffer: "Questa è Hawkins, non è Westeros"

Matt Duffer, durante un'intervista per il podcast Happy Sad Confused, ha risposto per le rime dicendo: "Credeteci, abbiamo esplorato tutte le opzioni nella stanza degli sceneggiatori. Ma non siamo Il Trono di Spade. Questa è Hawkins, non è Westeros". Articolando il suo pensiero, lo sceneggiatore ha poi spiegato che Stranger Things non sarebbe più Stranger Things se ci fossero morti solo per il piacere sadico di far morire qualcuno e senza ramificazioni "realistiche". Ha fatto poi l'esempio di Barb, l'amica di Nancy che muore nella prima stagione. "Quando muore Barb, la cosa ha ripercussioni per due stagioni. Ogni morte deve avere un impatto. C'è una logica dietro e non ha nulla a che fare con la mia sensibilità", ha concluso il co-creatore della serie assicurando che, nel pianificare la quinta stagione, sicuramente terranno a mente questo e altri aspetti.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Giornalista professionista
  • Appassionata di Serie TV e telespettatrice critica e curiosa
Suggerisci una correzione per l'articolo