Sherlock: Benedict Cumberbatch dà del "patetico" alla co-star Martin Freeman

- Google+
181
Sherlock: Benedict Cumberbatch dà del "patetico" alla co-star Martin Freeman

Una spaccatura sembra essersi aperta tra le star dell'acclamato crime drama britannico Sherlock, rischiando di compromettere il suo sempre più incerto ritorno in tv. Questo dopo che Benedict Cumberbatch, per quattro stagioni al fianco di Martin Freeman nei panni dell'iconico detective Sherlock Holmes, l'altro del suo fedele partner John Watson, ha definito alcune dichiarazioni di quest'ultimo "piuttosto patetiche".

Tutto è cominciato lo scorso mese, quando Freeman ha dichiarato in un'intervista con il britannico The Telegraph che recitare in Sherlock non è più qualcosa che lo entusiasma. Principalmente a causa delle aspettative della gente, che l'immediato grande successo della serie ha reso subito molto alte, e quindi difficili da accontentare. Questo ha avuto un impatto sulla realizzazione della quarta stagione, e di conseguenza sul suo stato d'animo durante e dopo le riprese. "Non è più qualcosa di piacevole, piuttosto qualcosa per cui ti dicono cose del tipo: 'È meglio che fate bene, c***o, altrimenti siete degli s*****i'. E questo non è divertente".

Intervistato dallo stesso The Telegraph in occasione dell'uscita nelle sale del film Marvel Avengers: Infinity War e della miniserie Patrick Merlose per Sky Atlantic e Showtime, Cumberbatch ha parlato così delle affermazioni del collega: "È piuttosto patetico se ciò è tutto quello che ti serve per arrenderti e voltare pagina. E per cosa, per delle aspettative? Non lo so. Non sono necessariamente d'accordo... Devo ammettere che non mi sento influenzato da tutto ciò allo stesso modo".

L'ultimo episodio di Sherlock risale all'inizio dello scorso anno e, come rivelato da Freeman, al momento non ci sono conversazioni in corso per una quinta stagione. E dal modo in cui l'attore ha paragonato il suo coinvolgimento nella serie al clima tra i Beatles, nel senso che recitare in Sherlock è come essere un membro della disfunzionale band inglese, riesce difficile credere che la produzione di un nuovo ciclo di episodi, seppur breve, sia prossima. A maggior ragione se entrambi i suoi protagonisti si tengono così impegnati come nell'ultimo periodo.



Emanuele Manta
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento