News Serie TV

Mindhunter, Holt McCallany commenta la cancellazione: "Non tutte le serie sono uguali"

Holt McCallany tornerebbe subito in Mindhunter qualora ci fosse una terza stagione, possibilità a quanto pare stroncata da tempo. L'interprete di Bill Tench ha affrontato la decisione di David Fincher ed espresso il suo parere in merito a show come Mindhunter.

Mindhunter, Holt McCallany commenta la cancellazione: "Non tutte le serie sono uguali"

Il pubblico di Netflix non ha ancora dimenticato la cancellazione di Mindhunter, Serie TV con Jonathan Groff nelle vesti dell'intuitivo agente dell'FBI Holden Ford, costantemente accompagnato nelle sue indagini dal fidato braccio destro Bill Tench, interpretato da Holt McCallany. Di recente, è stato proprio quest'ultimo ad affrontare, a distanza di un anno dalla notizia, la cancellazione della serie tv riflettendo sul potenziale di una terza stagione mai realizzata.

Mindhunter: Holt McCallany si esprime sulla cancellazione della terza stagione

Risale al 2020 la decisione di Netflix di sospendere la produzione di un'eventuale terza stagione poi mai realizzata di Mindhunter. A febbraio dello scorso anno, l'ultima parola è arrivata dal produttore esecutivo David Fincher, che ha confermato la cancellazione dello show a causa dei costi troppo elevati. Mesi dopo è stato Holt McCallany a rompere il silenzio e condividere la sua modesta opinione sulla decisione di Netflix. Intervistato da Awards Daily, l'attore che ha interpretato Bill Tench per due stagioni ha ammesso che, pur comprendendo e accettando la decisione del servizio streaming, è ancora aperto all'idea di riavviare le indagini qualora la terza stagione dovesse concretizzarsi. Al tempo stesso, però, l'attore non è certo che accadrà mai.

Volevo che Mindhunter venisse cancellato dopo due stagioni? Uh, no, ma non è una mia decisione. Questa è la decisione del mio amico David. E se questa è la decisione di David, è la decisione di David. Capisco, accetto e vado avanti. Sono grato, e lo dico sinceramente, per l'opportunità di aver realizzato Fuori dal ring e Mindhunter; anche se non sono durati quanto avrei potuto sperare, ho avuto comunque la possibilità di essere lì. Sono orgoglioso del lavoro che abbiamo svolto. Stai parlando dei miei due progetti preferiti. Lasciatemi chiacchierare solo per altri cinque secondi. Mi è piaciuto realizzare quegli show e posso solo sperare che a un certo punto della mia carriera ci sia qualcos'altro per cui proverò queste sensazioni com'è accaduto per quelle due serie tv, perché non tutte le serie sono uguali. Ammettiamolo: la maggior parte è facilmente dimenticabile. Non penso che si possa dire lo stesso di Mindhunter. E per gli appassionati di boxe e per le persone che amano davvero i giochi di combattimento penso che si possa dire lo stesso per Fuori dal ring.

Leggi anche Addio Mindhunter: David Fincher conferma che la serie è ufficialmente morta

Tra le serie più acclamate di Netflix, Mindhunter non ha superato la seconda stagione nonostante la speranza dei fan fosse stata ben alimentata negli ultimi anni. Purtroppo David Fincher ha confermato la fine dello show, ma a tale proposito Holt McCallany ha aggiunto:

Ho sentito che David ci sta pensando. Non sto dicendo che tornerà. Ma quello che sto dicendo è che, se dovesse succedere, io ci sarò. Sono passati alcuni anni quindi è improbabile, ma il solo fatto che ci stia pensando è un buon segno.
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming