News Serie TV

La stagione 2 di House of the Dragon: Il significato dei nuovi titoli d'apertura

12

A detta del co-ideatore Ryan Condal, i titoli d'apertura della seconda stagione di House of the Dragon sono cambiati per un motivo ben preciso. Ecco quale.

La stagione 2 di House of the Dragon: Il significato dei nuovi titoli d'apertura

House of the Dragon si rifà il look, o quantomeno i suoi titoli d'apertura. La seconda stagione introduce una nuova sequenza per il prequel de Il Trono di Spade, archiviando l'iconico rivolo di sangue che attraversa un percorso labirintico del ciclo inaugurale per cedere il posto a un filo rosso che ricrea in un arazzo medievale le scene della Serie TV. Una delle più seguite in questo momento, in Italia in onda in esclusiva su Sky e in streaming solo su NOW tutti i lunedì con un nuovo episodio, House of the Dragon ha riacceso l'interesse nei confronti della Danza dei Draghi, lo scontro infuocato tra Verdi e Neri per la conquista del Trono di Spade. Ma perché cambiare la scena dei titoli d'apertura? Il co-ideatore e showrunner Ryan Condal rivela il vero motivo dietro questa scelta.

Guarda la seconda stagione di House of the Dragon in streaming su NOW!

House of the Dragon: Perché la seconda stagione ha dei nuovi titoli d'apertura?

Il primo episodio della seconda stagione riparte esattamente dal punto in cui si era stata interrotta la storia l'ultima volta. Aemond ha ucciso Lucerys, il figlio di Rhaenyra, alimentando così lo scontro tra Neri e Verdi. La Danza dei Draghi è ormai cominciata e seguirà il declino di una delle casate più potenti dei Sette Regni. Avendo già spianato la strada a uno scontro inevitabile, la seconda stagione ha adattato la storia anche attraverso i titoli d'apertura, che necessitavano di nuovi accorgimenti. La scia di sangue non manca di certo, ma è più sottile e macchia gradualmente l'arazzo che s'impregna degli eventi che hanno segnato la caduta dei Targaryen. E continuerà a evolversi e cambiare man mano che la stagione proseguirà nella narrazione. Ai microfoni di The Hollywood Reporter, Condal ha motivato così la scelta:

La straordinaria sequenza di apertura della serie originale ci ha spinti a farlo, non che stessimo cercando di superarla, ma semplicemente volevamo continuare la tradizione con una sequenza di titoli in evoluzione che cambia progressivamente. Nella serie originale, i titoli di testa cambiano man mano che la serie cambia geografia, mostrando sempre di più di Westeros. Volevamo continuare su questa scia, ma quando siamo arrivati alla fine della prima stagione ci siamo resi conto che la storia delle linee di sangue e degli antenati che stavamo raccontando in quella stagione - ambientata 200 anni prima - era stata portata a termine perché a quel punto le origini dei Targaryen erano in qualche modo stabilite. Non avevamo molta scelta. Così abbiamo deciso di procedere con un cambiamento radicale. Ora che abbiamo voltato pagina e siamo in guerra, questa è una storia viva e vogliamo rappresentarla in modo visivo dando ai fan nuove teorie da smontare e in cui tuffarsi.

Ragionando sul criterio visivo da adottare, lo showrunner ha così pensato a un arazzo medievale che rappresentasse una sorta di testimonianza storica, in continua evoluzione man mano che la seconda stagione proseguirà sullo schermo.

Guarda la seconda stagione di House of the Dragon in streaming su NOW!

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Netflix
Amazon Prime Video
Disney+
NOW
Infinity+
CHILI
TIMVision
Apple Itunes
Google Play
RaiPlay
Rakuten TV
Paramount+
HODTV