Schede di riferimento
News Serie TV

Joss Whedon rompe il silenzio e si difende dalle accuse di comportamento inappropriato sui set di Buffy e Justice League

39

Il regista era stato accusato di comportamenti poco professionali e offensivi da diverse star che avevano lavorato con lui in passato: oggi, dopo mesi, ha detto la sua.

Joss Whedon rompe il silenzio e si difende dalle accuse di comportamento inappropriato sui set di Buffy e Justice League

È stato in silenzio per moltissimo tempo, è sparito dalle scene ed è andato in terapia per affrontare un complesso disturbo da stress post-traumatico. Ma oggi Joss Whedon, regista e sceneggiatore considerato in passato uno dei più femministi e progressisti di Hollywood, è tornato a parlare affrontando direttamente le accuse di abusi e cattiva condotta che lo scorso anno gli avevano rivolto diversi attori con cui aveva lavorato in passato, in primis le star di Justice League Ray Fisher e Gal Gadot e poi anche l'attrice di Buffy L'ammazzavampiri Charisma Carpenter. In una lunga intervista rilasciata al New York Magazine, il regista ha provato a difendersi negando o minimizzando le accuse.

Joss Whedon accusato di comportamenti offensivi e tossici: Il regista si difende

A luglio 2020 Ray Fisher, che nel film del 2017 Justice League ha interpretato Cyborg, aveva definito il comportamento del regista (che aveva sostituito Zach Snyder) sul set “schifoso, offensivo, non professionale e completamente inaccettabile”. Whedon oggi ha scaricato la colpa su Fisher dicendo che l'attore "non era in grado di assicurare una buona performance" rincarando anzi la dose e aggiungendo: "Stiamo parlando di una persona maligna. Un pessimo attore, in tutti i sensi". Whedon ha spiegato inoltre di aver deciso di tagliare molte delle scene con Cyborg perché la sua storyline "non aveva senso logico" ma ha assicurato di averne parlato a lungo con Fisher. Quest'ultimo, dopo l'uscita dell'intervista, in un post su Twitter ha replicato definendo le ultime dichiarazioni di Whedon "bugie e buffonerie".

Leggi anche Joss Whedon accusato di comportamento offensivo e non professionale sul set di Justice League da Ray Fisher

Joss Whedon VS Gal Gadot: "Un errore di comunicazione"

Lo scorso maggio, inoltre, l'interprete di Wonder Woman Gal Gadot aveva dichiarato di aver ricevuto vere e proprie minacce da parte di Whedon sul set di Justice League. Secondo l'attrice israeliana, il regista avrebbe avuto un comportamento autoritario minacciandola di mandare all'aria la sua carriera se lei non avesse seguito determinate indicazioni. Parlando con il New York Magazine, Whedon ha cercato di minimizzare le dichiarazioni dell'attrice parlando di un errore di comunicazione. "L'inglese non è la sua prima lingua. E io tendo a essere diretto e colorito quando parlo", si è difeso parlando di una battuta che avrebbe fatto sul set, male interpretata da Gadot. "Lei voleva che una scene venisse tagliata e io ho detto scherzando che avrebbe dovuto legare il mio corpo su un binario per convincermi a farlo. La cosa è stata ribaltata e poi è stato detto che io avrei detto qualcosa sul suo cadavere e sul fatto di legarlo a un binario". Gadot, da parte sua, ha commentato questa dichiarazione con un secco: "Avevo capito perfettamente".

Le accuse di Charisma Carpenter e la risposta del regista

Infine lo scorso febbraio Charisma Carpenter, interprete di Cordelia Chase sia in Buffy L'ammazzavampiri che in Angel, aveva accusato Whedon di comportamenti tossici sul set. Sui social aveva scritto: "Joss ha dei precedenti riguardo all'essere casualmente crudele. Ha creato ambienti di lavoro ostili e tossici sin dall'inizio della sua carriera. Lo so perché l'ho vissuto in prima persona" aggiungendo di aver ricevuto da parte sue offese personali. "Ero incinta di 4 mesi e mi diceva che ero grassa. Mi ha chiesto ripetutamente se volevo tenere il bambino e poi mi ha licenziata senza cerimonie da Angel, subito dopo il parto", aveva raccontato l'attrice. Whedon, in questo caso, ha in parte ammesso le sue colpe ammettendo di non aver mantenuto un comportamento sempre corretto sui set di Buffy e Angel: "Ero giovane. Ho urlato e a volte su quei set dovevi urlare per farti rispettare. Erano così giovani ed era facile per loro trasformare tutto in un cocktail party. Non ho mai umiliato qualcuno, se lo avessi fatto non sarei riuscito a superare la cosa. So che mi arrabbiavo, ma non sono mai stato fisicamente violento con qualcuno". Il regista ha negato di aver chiamato Carpenter "grassa" e ha definito le esperienze di lavoro con lei "deliziose e affascinanti" pur sottolineando che "a volte aveva difficoltà a ricordare le battute, ma nessuno riusciva a pronunciare una battuta divertente meglio di lei".

La questione, comunque, resta ancora aperta e se da un lato c'è Whedon che tenta di difendersi per riconquistare così una propria posizione a Hollywood, dall'altro ci sono molti artisti pronti a testimoniare contro di lui (la stessa Sarah Michelle Gellar aveva preso le parti di Charisma Carpenter, l'anno scorso).

Foto: Sipa USA via AP

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Giornalista professionista
  • Appassionata di Serie TV e telespettatrice critica e curiosa
Suggerisci una correzione per l'articolo