Tre scapoli e un bebè

Titolo originale: Three Men and a Baby

share

Tre scapoli e un bebè è un film di genere commedia del 1987, diretto da Leonard Nimoy, con Celeste Holm e Paul Guilfoyle. Durata 109 minuti. Distribuito da WARNER BROS ITALIA (1988) - TOUCHSTONE HOME VIDEO.

Poster
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

4.8 di 5 su 4 voti

TRAMA TRE SCAPOLI E UN BEBÈ:

La vita di tre scapoli, Peter, architetto; Michael, disegnatore di fumetti e pupazzi; Jack, un ex-pubblicitario e attore, viene sconvolta il giorno in cui un amico dell'attore (Paul, che fa lo steward su aerei di linea) avverte Jack che un pacchetto sarà recapitato e poi ritirato nell'alloggio dei tre, dovendo lui imbarcarsi per l'Estremo Oriente. Poi anche Jack parte per recitare in un film, dopo aver avvertito della consegna gli altri due scapoli, i quali si trovano una mattina sulla soglia di casa una culla con una rosea poppante, Mary. In realtà il pacchetto non è quello, bensì una scatoletta arrivata poco dopo, che Michael caccia da qualche parte, dato che lui e Peter sono ora assillati dai mille problemi pratici posti dalla piccola Mary. Nella scatoletta c'è della droga e due corrieri si presentano presto a ritirarla. Peter e Michael, equivocando, consegnano la culla con Mary; poi un presentimento allarma Peter e i due fanno appena in tempo a recuperare il prezioso fagottello che, se ha completamente sconvolto orari di lavoro e piacevoli sollazzi, con turni impossibili e fatiche inconsuete nella loro vita quotidiana, ha ormai toccato il cuore degli amici. Ma i corrieri che vogliono la droga non demordono e devastano l'alloggio. Aiutati dalla polizia, che è già sulle piste di costoro, Peter e Michael consegneranno la maledetta merce, ritrovata in casa e i due emissari finiranno in prigione. Rientrato Jack al domicilio, questi verrà ad apprendere che Mary è il frutto di una relazione avuta con Sylvia ed ora tocca anche e soprattutto a lui di occuparsi di pannolini e biberon, oltre che a fare sonni agitati. Finché arriva Sylvia per riprendersi la piccola e tornare in Inghilterra dai suoi. Ma questo non avverrà: la donna rimarrà negli Stati Uniti, potrà lavorare e occuparsi della figlia, in ciò aiutata da ben tre papà, affettuosi e incantati dalle moine di Mary.

CRITICA DI TRE SCAPOLI E UN BEBÈ:

Remake hollywoodiano del francese "Tre uomini e una culla". Meno problematico meno esistenziale, più superficialmente divertente, realizzato con impeccabile professionalità. (Francesco Mininni, Magazine Italiano tv)Rifacimento del francese "Tre uomini e una culla" di Coline Serrau con cui ha in comune tre elementi: la furberia, il professionismo e la comicità dello spunto di partenza (uomini alle prese con neonato e biberon). (Laura e Morando Morandini, Telesette)

CURIOSITÀ SU TRE SCAPOLI E UN BEBÈ:

REMAKE DI "TRE UOMINI E UNA CULLA" DI COLINE SERREAU. HA AVUTO ANCHE UN SEQUEL: "TRE UOMINI E UNA BIMBA"

SOGGETTO:

Dal racconto "Tre uomini e una culla" di Coline Serreau



Lascia un Commento
Lascia un Commento