Submergence: recensione del film di Wim Wenders con James McAvoy e Alicia Vikander

12 agosto 2019
2.5 di 5

Un melò con due ottimi attori in cui fa incursione la geopolitica ed è poco riconoscibile la mano del maestro.

Submergence: recensione del film di Wim Wenders con James McAvoy e Alicia Vikander

E’ un film curioso Submergence, o meglio curioso è il fatto che a dirigerlo sia stato Wim Wenders, che ha trasformato in immagini un copione di Erin Dignam a sua volta ispirato a un romanzo. Sulle prime, infatti, saremmo tentati di attribuirlo a un Anthony Minghella, perché uno dei suoi generi di appartenenza è il melò e sul piatto c'è una travagliata storia d'amore fra i continenti affidata a due star dall'indiscusso fascino e di diversa provenienza: nel nostro caso la "bambolina" svedese Alicia Vikander e lo scozzese James McAvoy in una versione lontana anni luce dall'Orda di Split e Glass.
E a proposito di luce, a ben guardare è uno degli elementi chiave della storia della biomatematica Danielle, che studia la zona adopelagica degli oceani, e della spia russa James catturata e imprigionata dagli jihadisti somali. Il regista la trasforma in un simbolo di vita e di speranza, fari nella "notte eterna" in cui il nostro brutto mondo sembra essere precipitato. Ci gioca anche con la luce l'autore tedesco, facendola entrare dalle fessure di un carcere o sparire dalla pancia di un sottomarino che si immerge nelle profondità del Mar Glaciale Artico.

Queste metafore e chicche stilistiche, però, potrà notarle, purtroppo, solo uno spettatore attento e un po’ intellettuale, intellettuale come il protagonista maschile della vicenda, che ricorda l'ultimo James Bond (anche nei muscoli) e che con tanti eroi e antieroi del cinema di Wenders ha in comune il nomadismo e quel pizzico di inquietudine che distingue le anime erranti, gli spiriti liberi che evitano le relazioni e il coinvolgimento emotivo. Naturalmente James e Danielle non possono sfuggire alla passione quella vera, e la prima parte di Submergence è dedicata alla nascita e allo sviluppo del loro intenso amore, con uno scambio di ruoli che risulta intrigante, visto che la mascolinità sta dalla parte della donna, meno sentimentale e più pragmatica dell'uomo. Il legame nasce in Normadia, in un resort di lusso fra le cui stanze Wenders si sofferma sulla pelle perfetta della splendida coppia, i capelli setosi di lei, gli occhi chiari di lui. La fotografia è ineccepibile, ma troppo patinata, e finisce per togliere credibilità a una love-story che due attori che stanno bene insieme dovrebbero rendere impetuosa e vibrante. Peccato che James e Alicia non abbiano una grande intesa e quindi, per quanto si sforzino di appartenersi, nel film non sembrano mai "una cosa sola".

Per questo di Submergence è da apprezzare di più la seconda parte, che è più confusa certo, perché si spinge nella direzione della geopolitica pur restando uno spy-thriller e un'avventura sottomarina, ma che, se non altro, conserva un margine di imprevedibilità e indaga la violenza cieca dell'integralismo islamico e la sua complessità, pur percorrendo strade già battute.

Ha qualche difficoltà a venire a patti con il mondo contemporaneo Wenders, e allora, mentre cerca di spiegare la natura misteriosa dei legami, si domanda se negli abissi marini possano esserci forme di esistenza che riescano a restituire all'umanità la speranza di un universo nuovo. Certo è dura crederci se si è intrappolati in un buco senza finestre, ma un destino benevolo può ancora esistere, o meglio una strada per tornare a casa o da chi si ama. Magari è presente solo nella nostra testa e nei nostri sogni, ma il regista è fiducioso. Submergence non è certamente all'altezza dei suoi capolavori e non ha una sceneggiatura che gli rende giustizia, ma è un film sentito, che cerca il non visto e si nutre d'acqua, acqua che è anch'essa sorgente di vita e principio di rigenerazione.

Submergence
Il Trailer Italiano Ufficiale del Film - HD


  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento