SPY x FAMILY CODE: White, la recensione del divertente anime

24 aprile 2024
3.5 di 5

Arriva anche da noi al cinema SPY x FAMILY CODE: White, tratto dalla serie tv anime e dal manga di Tatsuya Endo. Se siete stanchi delle solite storie di spie, ne troverete qui una fuori dai canoni e... fuori di testa. La nostra recensione.

SPY x FAMILY CODE: White, la recensione del divertente anime

Twilight è uno degli agenti segreti migliori al mondo. Yor è una sicaria. Anya è un'orfana in grado di leggere nel pensiero. Insieme sono una finta famiglia, i Forger, con la piccola iscritta a un collegio esclusivo. Il motivo della messa in scena è che solo bambine e bambini più meritevoli potranno avvicinarsi al dittatore dell'Ostania, che la nazione rivale Westalia vuole tenere d'occhio, tramite appunto questa missione "Operazione Strix" gestita da Twilight. In una delle prove che Anya deve assolutamente superare a pieni voti, è necessario procurarsi la ricetta di un piatto da preparare in classe: Twilight, Yor e Anya partono quindi per una sorta di settimana bianca, allo scopo di assaggiare un dolce speciale. Sulla strada, Anya s'imbatte in un oggetto che la mette fortemente in pericolo...

Un delirio. Per chi non sia abituato alle nonchalance grottesca dell'anime, questo SPY X FAMILY CODE: White potrebbe risultare un pastiche indigesto. Però varrebbe la pena affrontarlo, per capire quanto l'animazione renda la collisione di registri enormemente più naturale, e soprattutto riesca a dare vigore a stereotipi d'intrattenimento ormai abusati, restituendoci il puro e semplice divertimento. Il manga originale di Tatsuya Endo è partito nel 2019, diventando poi una serie tv anime dal 2022, a firma combinata Wit Studio / Cloverworks: questo primo lungometraggio per il grande schermo è diretto da Takashi Katagiri, già attivo sulla serie. Come sempre in questi casi, la sinergia produttiva fumetto-tv-cinema è concepita strategicamente senza soluzione di continuità, così il film segue la seconda stagione della serie ed è uguale nello stile. La sceneggiatura di Ichirō Ōkouchi tuttavia si assicura di creare un racconto comprensibile a tutti, anche se questo costa qualche spiegone: apprezziamo comunque il pensiero, perché così non è necessario essere fan enciclopedici dei personaggi per apprezzare quello che SPY X FAMILY CODE: White offre.

Mentre il cinema dal vero fa le capriole per rendere ancora freschi e interessanti 007 e Mission: Impossible, Endo e i suoi non devono sottostare alle regole pseudorealistiche del genere spionistico: con un cane di famiglia dotato di papillon e non per niente battezzato "Bond", sai che devi aspettarti di tutto, e tutto prontamente accade. Ci sono generali sanguinari esperti di cucina. Yor può avere la meglio di nemici macchine da guerra, ma non sa evitare isterici attacchi di panico amoroso per il suo finto marito. Twilight assume l'identità altrui (con tanto di maschera) DURANTE un combattimento. Anya incontra il Dio della Pupù (e per chi sta storcendo il naso, a quel punto la direzione artistica per l'occasione cambia persino, per essere all'altezza del contatto con la divinità!). Il risultato più prezioso è che i cambi di registro continui, invece di indebolire il coinvolgimento, danno una vitalità infantile e contagiosa ai protagonisti, tanto supereroici quanto emotivamente delicati: scatta l'empatìa, e ciò che dal vero sarebbe forzatura o sarebbe al massimo una parodia, diventa giocosa identità (è la magia dell'animazione) e si fa il tifo per questa disfunzionale famiglia di fatto.
Nulla di artisticamente ambizioso come un Hayao Miyazaki o un Satoshi Kon, e lo diciamo per i cinefili che magari non frequentano piattaforme specializzate come Crunchyroll, e che dovrebbero avvicinarsi a un prodotto di questo genere apprezzandone soprattutto l'allegrìa. Rimane il fatto che la Marvel e gli altri studios hollywoodiani non potrebbero mai osare tanto col loro cinema di genere (con un James Gunn dei Guardiani della Galassia unico a potersi almeno lontanamente avvicinare a questa anarchia).



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento