Maze Runner: La Rivelazione - Recensione del terzo e ultimo capitolo della serie

25 gennaio 2018
3 di 5
20

Cresciuto insieme alle dimensioni e alle ambizioni della saga, il regista Wes Ball appaga tutti.

Maze Runner: La Rivelazione - Recensione del terzo e ultimo capitolo della serie

Si chiude con questo film la trilogia basata sui libri di James Dashner (non c’è certezza sulla trasposizione al cinema anche dei due prequel). È l’unica serie tratta da romanzi young adult ambientati in un futuro distopico ad essere stata diretta senza cambi di regia. Bisogna in effetti riconoscere la progressiva padronanza con la quale il 38enne Wes Ball, che aveva esordito alla regia con il primo film, ha saputo gestire uno stile visivo, una narrazione e un cospicuo numero di attori. Il regista è cresciuto insieme alle dimensioni e alle ambizioni della saga, la quale ha senza dubbio beneficiato del suo contributo artistico dall’inizio alla fine.

A parte il buon incipit del misterioso labirinto, l’originalità per Maze Runner non è un punto di forza: gli scenari post-apocalittici, il virus mortale, gli pseudo morti viventi, la società distopica, la resistenza dei ribelli, sono tutte cose già viste. In questo però c’è la consapevolezza degli autori che si rivolgono ai tanti giovani fan dei romanzi, coinvolti per la prima volta dai temi toccati dalla trilogia, come amicizia, tradimento, amore, sacrificio, le questioni morali e il labile confine tra il bene e il male, ma contemporaneamente si rivolgono al pubblico più maturo offrendo un intrattenimento ammirevole al pari di un film d’azione di grosso calibro.

Maze Runner: La rivelazione non si sente per niente un sequel di una sotto serie del cinema americano. Dura due ore e venti e prende il tempo che gli serve per completare gli archi narrativi di tutti i personaggi, primo su tutti il leader Thomas interpretato da Dylan O’Brien. Dall’assalto al treno della sequenza di apertura al concitato finale nella città che sta collassando, il film di Wes Ball riesce ad appagare tutti, si fa perdonare le lungaggini e consolida la sua posizione di valida alternativa, se non qualcosa di più, alla più famosa saga di Hunger Games



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento