L'altro Sergio: Django & Django, il western di Sergio Corbucci spiegato da Quentin Tarantino (e Luca Rea)

16 novembre 2021
3.5 di 5
63

In sala come uscita evento il documentario diretto da Rea (anche sceneggiatore assieme a Steve Della Casa) che è un viaggio agile e veloce, ma niente affatto superficiale, alla riscoperta della filmografia di un autore troppo a lungo sottovalutato.

L'altro Sergio: Django & Django, il western di Sergio Corbucci spiegato da Quentin Tarantino (e Luca Rea)

In C'era una volta a... Hollywood, Quentin Tarantino immagina che Rick Dalton, il personaggio interpretato da Leonardo DiCaprio, la cui carriera negli USA non decolla, venga spedito dal suo agente Marvin Schwarzs in Italia, per girare un film con "il secondo miglior regista di Spaghetti Western del mondo". Il film, immaginario, era Nebraska Jim. Il regista, realissimo, Sergio Corbucci.
È proprio con la sequenza della telefonata tra i due che inizia Django & Django - Sergio Corbucci Unchained, un documentario di Luca Rea (scritto dallo stesso Rea con Steve Della Casa) dedicato a Corbucci: un film che usa C'era una volta a... Hollywood come uno spunto e che è costruito attorno a una lunga intervista a Tarantino tutta incentrata sul regista romano.

La passione di Tarantino per il cinema italiano di genere è nota, ma è sempre un piacere sentire quella stessa passione associarsi alla competenza e ad una capacità di analisi che farebbe comodo a molta critica. Ed è quindi un piacere sentire Tarantino parlare di un regista che a lungo è stato considerato erroneamente come una seconda linea e di spaghetti western notevolissimi come proprio Navaho Joe, Django (che ovviamente è stato per l'americano un riferimento per il suo Django Unchained, da qui il titolo del doc),  Il grande silenzio (una delle ispirazioni per The Hateful Eight), Gli specialisti, nonché la trilogia sulla rivoluzione messicana composta da Il mercenario, Vamos a matar compañeros e Che c'entriamo noi con la rivoluzione?.

Alle parole di Tarantino, Rea alterna quelle di Franco Nero, attore feticcio di Corbucci, e di Ruggero Deodato, che è stato a lungo l'aiuto dell'"altro Sergio", che è poi è il titolo che avrebbe dato Tarantino al libro su Corbucci che aveva pensato di scrivere prima di dedicarsi a C'era una volta a... Hollywood. E, soprattutto, alterna alcune bellissime immagini d'archivio, confermandosi non solo competente storico del cinema di genere italiano (tanto per capire: nel 2004 fu  curatore con Marco Giusti della retrospettiva Italian Kings of the B’s – Storia segreta del cinema italiano proiettata al Festival di Venezia del 2004) ma anche come uno dei massimi conosciutori degli archivi RAI e non solo in Italia, come già avevano dimostrato suoi lavori precedenti come i documentari Liberi tutti e Aldo Moro. Il lungo addio, nonché alcune puntate memorabili di Techetecheté.

Django & Django consente di fare un viaggio agile e veloce, ma niente affatto superficiale, alla riscoperta della filmografia di un autore che è stato uno dei pilastri del glorioso artigianato del nostro cinema per quasi trent'anni e che soprattutto ha contribuito in maniera fondamentale alla crescita del western grazie a una visione cupa, violentissima, tormentata ma anche capace di scintille di ironia e sempre costellata da momenti di grandi immagini e grande immaginario cinematografico. Con un Virgilio appassionato e appassionante come solo può essere Tarantino.



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento