12 Soldiers: recensione del film bellico con Chris Hemsworth

02 luglio 2018
3 di 5
1

Il film non sposta nulla nel genere guerra, ma sotto il punto di vista patriottico centra l'obiettivo.

12 Soldiers: recensione del film bellico con Chris Hemsworth

Quando nel 2001 i terroristi di Al Qaeda colpirono sul suolo americano distruggendo le Torri Gemelle del World Trade Center, il governo degli Stati Uniti ebbe bisogno prima di piangere le proprie vittime e poi di dare supporto a un'intera nazione in lutto. La prima operazione sul campo arrivò cinque settimane più tardi. Dodici soldati americani dovevano agire nel Nord dell'Afghanistan, allearsi con dei ribelli locali, scovare le milizie dei talebani e i loro armamenti nascosti in quel territorio desertico e ostile. A quel punto, comunicando via radio le coordinate GPS al comando, l'aviazione avrebbe fatto il resto sganciando un cospicuo numero di bombe. 12 Soldiers racconta la vera storia di quell'operazione, di quei dodici uomini di fronte ad avversità di ogni tipo a migliaia di kilometri dalle loro famiglie.

Questo film diretto dal danese Nicolai Fuglsig può essere visto in due modi. 12 Soldiers si allinea ai suoi predecessori nel genere bellico, dando risalto alla maestria dei reparti tecnici di Hollywood che si sono affinati nel rendere verosimili ambienti e situazioni di battaglia. Sembra di essere lì in Afghanistan, a respirare polvere insieme agli attori, grazie anche alla regia immersiva di Fuglsig che punta all'immedesimazione totale. Combattenti, eroi, non senza paura ma votati al sacrificio per vendicare l'attacco di New York. Il realismo però è quello a cui i nostri occhi di spettatori sono abituati, non distante da film di altro genere, i cinecomic per esempio, in cui i supereroi lottano contro gli alieni. Il montaggio sostenuto è sempre quello che alterna esplosioni, sparatorie, salti, corse, vittime, armi leggere, armi pesanti, slow-motion.

Nonostante non aggiunga nulla al genere dei film di guerra, il film è inappuntabile sotto il profilo patriottico. Visto come una celebrazione di quei dodici soldati che accettarono una missione suicida, 12 Soldiers raggiunge l'obiettivo e lo centra. L'alto supporto morale che la popolazione degli Stati Uniti garantisce alle truppe militari, trova talvolta necessità di essere ripagato con storie che ripercorrano le gesta degli eroi, nel ricordo delle loro azioni affinché il coraggio di difendere il proprio paese sia perpetrato alle nuove leve. Lo stesso Chris Hemsworth, un attore australiano che negli Stati Uniti ha trovato la sua fortuna professionale, si presta con orgoglio a interpretare il ruolo del capitano che guidò quegli uomini, in fin dei conti contro un nemico non americano, ma un nemico di tutti.



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento