Tredici: Katherine Langford fuori dalla probabile stagione 3

- Google+
125
Tredici: Katherine Langford fuori dalla probabile stagione 3

Se ci sarà una terza stagione di Tredici, e tutto lascia pensare di sì, non aspettatevi di rivedere Katherine Langford nei panni di Hannah Baker. Come avrà sospettato chi ha già consumato i 13 episodi della nuova stagione appena lanciati da Netflix, la giovane attrice ha lasciato intendere in un'intervista con Entertainment Weekly e in un successivo messaggio su Instagram che i suoi giorni nello show sono finiti.

"Per come la vedo io, abbiamo raccontato tutta la storia di Hannah nella prima stagione", ha detto Langford a EW. "In un certo senso, facendo quella scena nell'episodio 13 [della stagione 2], ho pensato spesso fosse la più difficile perché è la scena in cui dovevo lasciarla andare. Penso che il ritorno in questa stagione sia stato impegnativo perché ha mostrato lei ma non realmente lei".

La scena cui Langford si riferisce è - attenzione alle anticipazioni - quella del funerale di Hannah. Clay (Dylan Minnette) vede lo spirito della ragazza entrare in chiesa, ascoltare il suo elogio e uscirne poco dopo per entrare in quella che sembra essere una luminosa e soave vita ultraterrena. "Nella seconda stagione, è stato come trovarsi in purgatorio prima di poterle dire definitivamente addio", ha aggiunto l'attrice. "Il momento sembrava essere arrivato. Per quanto mi riguarda, ho lasciato andare Hannah nella prima stagione; la seconda è servita affinché fosse Clay a lasciarla andare. Ha accompagnato Clay in quel viaggio".

Più tardi, in un post pubblicato su Instagram, Langford ha usato parole ancora più inequivocabili: "'Hannah... ti voglio bene... e ti lascio andare'. Queste sono le parole che ho pronunciato sei mesi fa, che ora posso finalmente condividere con voi. Come molti di voi sanno, Tredici è stata la mia prima esperienza lavorativa in assoluto e sono così grata di avere avuto l'opportunità di raccontare la storia di Hannah in modo così completo nella prima stagione, e che mi sia stato chiesto di tornare per una seconda. Grazie a Netflix, Paramount Pictures, Anonymous Content, gli straordinari produttori, creatori, cast e troupe per aver reso questi ultimi due anni così speciali. E a tutti voi qui, grazie per aver riempito la mia vita di amore e lucentezza. Questa serie sarà sempre una parte speciale della mia vita e, indipendentemente dal fatto che Hannah sia lì o meno, so che continuerò a sforzarmi di fare un lavoro che abbia un significato e un impatto positivi, che si tratti di cinema, musica o qualsiasi altra forma d'arte. Ci sono molte novità in arrivo il prossimo anno, e non vedo l'ora di condividerle con voi".



Emanuele Manta
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento