News Serie TV

Tredici 4: Dylan Minnette parla di quello sviluppo "devastante" nella stagione finale [SPOILER]

13

Il teen drama di Netflix si è concluso dopo quattro stagioni. L'attore racconta gli ultimi giorni sul set.

Tredici 4: Dylan Minnette parla di quello sviluppo "devastante" nella stagione finale [SPOILER]

Dopo un'infinità di polemiche per quella spettacolarizzazione (o presunta tale) del suicidio nella prima stagione, tali da aver costretto i produttori a tagliare alcune parti della scena, nei giorni scorsi il teen drama Tredici è tornato su Netflix con il suo quarto e ultimo ciclo di episodi, salutando il pubblico con un messaggio chiaro, "Scegli di vivere", come Clay ha detto ai suoi compagni di scuola durante la cerimonia di consegna dei diplomi. Un saluto - il suo e quello della serie - agrodolce, dopo l'ennesima, devastante perdita. Nel finale, il personaggio interpretato da Dylan Minnette ha dovuto - attenzione alle anticipazioni! - dire addio all'amico e fratellastro Justin (Brandon Flynn), ucciso dall'AIDS che non sapeva di avere. Ecco come l'attore ha parlato di questo terribile colpo di scena in un'intervista con Entertainment Weekly.

Tredici 4: Dylan Minnette parla della morte di Justin

"Hanno pianificato le riprese brillantemente perché gli ultimi tre giorni erano tutte scene dell'ospedale e abbiamo chiuso con la morte di Justin", ha raccontato Minnette. "Ricordo ancora quell'ultima scena con Brandon in ospedale. Brian Yorkey, che era il regista, entrò e disse: 'Okay, questa è l'ultima scena che girerete insieme'... È stato molto, molto emozionante. Ricordo che per tutta la stagione Brandon ed io sperammo che sarebbe stato Justin [a morire], spingemmo per questo e supplicammo Brian di perorare la causa, perché entrambi sentivamo che avrebbe avuto l'impatto emotivo maggiore sulla serie, considerando l'intero arco di Justin. Ovviamente è devastante e tragico, e sappiamo che alla gente sarebbe piaciuto vederlo sopravvivere, ma penso che ciò lo renda ancora più potente".

"Sono d'accordo sul fatto che sia stata la mossa più deprimente che la serie avesse potuto fare, ma credo che sia stato in linea con lo show fare quella scelta, la più devastante di tutte, nell'ultimo episodio", ha continuato l'attore. "Sembra così poetico, perché il legame più forte e duraturo che Clay ha avuto nella serie è quello con Justin. La prima conversazione che Clay si vede avere con chiunque nella serie è con Justin. Nella stagione 1 sono chiaramente nemici, ma poi arrivano a volersi bene più di chiunque altro, diventare fratelli e tenersi la mano sul letto di morte. È stata anche l'ultima conversazione tra Clay e uno qualsiasi tra gli studenti... Sento che come scelta sia stata forte e devastante, sono molto felice che Brian alla fine abbia deciso di farlo perché sembrava la cosa giusta da fare. Se lo avessimo fatto a chiunque altro, non credo che il risultato sarebbe stato altrettanto forte".

L'addio a Tredici

Minnette ha parlato anche di quanto sia stato difficile lavorare all'ultima stagione di 13 Reasons Why. "Arrivati alla stagione 4, ho parlato spesso con Brian di come avrei voluto vedere Clay in terapia con il Dott. Ellman. Già nel secondo episodio della serie veniva fatto il suo nome per aver visto Clay in passato. Ho detto: 'Voglio vederlo in terapia nella quarta stagione e voglio fare un tuffo nel profondo delle lotte mentali che Clay sta affrontando. Naturalmente, sapendo quanto Brian ami provocarmi, sapevo che molto probabilmente sarebbe stata una stagione molto difficile, e si è scoperto che lo era. Soprattutto perché tutte le altre stagioni si svolgevano in un arco temporale di circa due settimane e in ogni giorno della settimana, mentre questa stagione si svolge in circa sei mesi e ci sono solo dieci episodi, quindi ogni episodio si concentra solo su un evento importante e non c'è molto contorno. Per questo motivo, in ogni episodio c'è un evento importante per Clay. Aprivo ogni sceneggiatura e dicevo: 'Va bene, facciamolo. Spero di riuscirci'". Poi, dopo una risata, ha aggiunto: "La stagione 4 è stata per questo motivo la più difficile da girare".



  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming