News Serie TV

Orlando Jones licenziato da American Gods: Ecco cos'è successo

L'attore ha puntato il dito contro il nuovo showrunner Charles “Chic” Eglee.

Orlando Jones licenziato da American Gods: Ecco cos'è successo

Orlando Jones, nel cast di American Gods fin dalla prima stagione nei panni di Mr. Nancy, non apparirà nella terza stagione. A dare la notizia del licenziamento è stato lo stesso attore con un video postato su Twitter. Nel messaggio l'interpete di Mr. Nancy ha incolpato del suo allontanamento dalla serie il nuovo showrunner della serie Charles 'Chic' Eglee; a suo dire, infatti, Eglee penserebbe che il personaggio di Mr. Nancy mandi "un messaggio sbagliato all'America nera".

Il video-messaggio di Orlando Jones

"Non ci sarà più Mr. Nancy", ha detto l'attore nel video. "Non lasciate che vi dicano che amavano Mr. Nancy. Non è vero. Non farò nomi ma il nuovo showrunner della terza stagione è nato in Connecticut e ha studiato a Yale, quindi è molto intelligente e pensa che la rabbia e la cattiva attitudine di Mr. Nancy diano un messaggio sbagliato all'America nera. È vero. Questo uomo bianco prende decisioni seduto sulla sua bella sedia e sono sicuro abbia molti amici neri che gli hanno dato consigli facendogli notare che se non si fosse sbarazzato di quel dio arrabiato, lui avrebbe dato inizio a una rivolta in tutto il Paese", ha spiegato stizzito Orlando Jones.

I commenti di Bryan Fuller e Michael Green

L'attore ha poi ringraziato lo scrittore del romanzo da cui è tratta American Gods Neil Gaiman per avergli dato il ruolo che ha interpretato per due stagioni e per averlo coinvolto anche come sceneggiatore e produttore nella seconda stagione. Jones ha riservato parole di stima anche per i creatori della serie Bryan Fuller e Michael Green mentre ha definito "un incubo" Fremantle, la casa di produzione che sta dietro ad American Gods. Fuller e Green hanno risposto pubblicando messaggi di rispetto e ammirazione per l'attore. "Ho amato ogni minuto di lavoro con questa persona meravigliosa", ha scritto Michael Green. "Un partner creativo attento, un bravissimo storyteller e un incredibile essere umano", è stato il commento di Fuller su Jones.

La replica di Fremantle

Non si è fatta attendere la risposta di Fremantle che in un comunicato ha difeso la scelta di escludere Orlando Jones dalla terza stagione. "Le storie di American Gods sono cambiate continuamente e si sono evolute per riflettere la complessa mitologia della serie. Il signor Jones non è stato riconfermato perchè Mr. Nancy, proprio come altri personaggi, non è presente nella storia del libro su cui ci stiamo concentrando nella terza stagione", ha scritto la casa di produzione. Jones ha replicato al comunicato di Fremantle in diverse interviste in cui ha ribadito la sua rabbia per essere stato licenziato all'ultimo momento, senza essere stato avvisato in anticipo e di persona.

Nella terza stagione di American Gods, prevista sulla rete via cavo americana Starz (e in Italia su Amazon Prime Video) nella seconda parte del 2020, vedremo molti nuovi volti. L'ultimo annunciato, in ordine di tempo, è Iwan Rheon, che interpreterà un nuovo leplecauno. Tra gli altri nuovi ruoli assegnati ci sono quello a Marilyn Manson come cantante sanguinario Johan Wengren; a Blythe Danner come la dea greca del raccolto Demetra; a Lela Loren (Power) quello di Marguerite Olsen, una vicina di Shadow Moon; a Dominique Jackson (Pose) e Danny Trejo di due delle tante forme che Mr. World assumerà nei nuovi episodi.



  • Giornalista professionista
  • Appassionata di Serie TV e telespettatrice critica e curiosa
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming