Schede di riferimento
News Serie TV

Netflix cancella Messiah dopo una sola stagione

133

L'attuale pandemia di Coronavirus tra le cause della cancellazione.

Netflix cancella Messiah dopo una sola stagione

Neanche il (presunto) nuovo messia Al-Massih ha potuto fare molto contro il grande e potente Netflix. Quasi quattro mesi dopo il debutto sulla piattaforma di video in streaming, arriva la notizia che Messiah, il thriller religioso di Mark Burnett e Roma Downey con Mehdi Dehbi e Michelle Monaghan tra i protagonisti, è stato cancellato e non proseguirà con una seconda stagione.

"Oggi è una giornata molto triste. Ho appena saputo da Netflix che non ci sarà una seconda stagione di Messiah", ha confermato l'attore Wil Traval (interprete dell'agente dell'FBI Will Mathers) con un messaggio su Instagram. "Vorrei ringraziare tutti i fan per il loro sostegno e affetto. Vorrei fosse andata diversamente". Secondo Variety, l'attuale emergenza sanitaria ha avuto una parte nella decisione di cancellare la serie, in quanto Netflix non se l'è sentita di rinnovare uno show che richiedeva riprese in così tanti luoghi nel mondo nel mezzo di una pandemia globale.

Messiah ha raccontato la storia di Al-Massih (Dehbi), un uomo misterioso e carismatico che attira l'attenzione dei media internazionali con le sue gesta sensazionali. Mentre lui raggruppa attorno a sé un numero sempre maggiore di seguaci, convinti sia in grado di compiere miracoli, l'agente della CIA Eva Geller (Monaghan) deve capire se si tratti sul serio di una divinità o solo di un truffatore capace di sovvertire l'ordine geopolitico mondiale.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Suggerisci una correzione per l'articolo