Il Trono di Spade: A proposito dei finali alternativi girati per limitare gli spoiler

-
148
Il Trono di Spade: A proposito dei finali alternativi girati per limitare gli spoiler

Se fate parte di quel gruppo piuttosto numeroso di persone che non ha apprezzato il modo in cui Il Trono di Spade si è conclusa all'inizio della settimana dopo otto stagioni, potreste aver pensato che magari vi farete piacere uno dei finali alternativi che, a un certo punto, la rete americana HBO ha detto avrebbe girato nel tentativo di limitare gli spoiler. Insomma, se nessuna delle persone coinvolte nella produzione degli ultimi episodi avesse avuto le idee chiare su come la popolare serie fantasy si sarebbe conclusa, nessuna avrebbe potuto spifferarlo in giro. Con il senno di poi, tutto molto intrigante. Se non fosse che quei finali alternativi, a quanto pare, non sono stati mai neppure presi in considerazione.

In un'intervista con Deadline, il presidente di HBO Casey Bloys rivela che non sono stati girati finali alternativi, spiegando che quanto da lui dichiarato a tal proposito nel 2017 era un particolare curioso, qualcosa che aveva sentito e che lo aveva colpito. "Non penso abbiano girato realmente quei finali. Ma metterlo in conto per evitare che uscissero delle anticipazioni non è stata un'idea sbagliata. Il dubbio c'è sempre, perché non si può essere sicuri che tutto rimanga segreto". Alla fine sono bastate le molte misure di sicurezza messe in campo già durante la settima stagione per limitare gli spoiler, sebbene questo non bastasse ad azzerare il pericolo che qualcosa potesse trapelare. Tuttavia, sommate alla scarsa simpatia degli spettatori - quelli de Il Trono di Spade in particolare - per gli spoiler, ha mantenuto la situazione sotto controllo.

E sebbene nulla di diverso da quello che abbiamo visto in tv sia stato girato, Bloys esclude anche la possibilità che gli showrunner David Benioff e D.B. Weiss avessero in mente altri modi possibili in cui concludere le vicende di Westeros. "Sono molto intelligenti, molto brillanti e molto metodici", rivela. "Avevano questo finale in mente da molto tempo. Quindi non ci sono stati grandi dibattiti al riguardo, se sarebbe dovuta finire in questo modo o in un altro. Questo è esattamente ciò che avevano pianificato".

Dunque, lo sorprende la reazione dei fan? "No. A dire il vero, per una serie così grande e di una tale portata, per una serie che ha così tanti fan appassionati, non penso esista un modo per concluderla facendo felici tutti", risponde. "Penso che, basandomi sulle reazioni online, che bisogna prendere con un pizzico di sale, pare ci sia una spaccatura, e penso che sia giusto così - alcune persone lo hanno amato e alcune no. Il punto però è che tutte ne sono state coinvolte con grande passione. Penso che ciascuno di noi avesse delle aspettative su dove i personaggi sarebbero potuti finire o sarebbero dovuti finire. Ma Dan e David hanno avuto per molto tempo un piano sulla direzione verso cui volevano che la serie andasse e lo hanno seguito nel modo che ritenevano idoneo come creativi. Credo abbiano fatto un lavoro spettacolare, il che non è stato facile. Non si può accontentare tutti, ma non penso sia ciò che hanno cercato di fare".



Emanuele Manta
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento