News Serie TV

Celebrity Hunted - Caccia all'uomo 2: in arrivo su Prime Video la seconda stagione dello show

38

Nella seconda stagione di Celebrity Hunted, in esclusiva su Prime Video dal 18 giugno, le celebrità in fuga sono Vanessa Incontrada, Stefano Accorsi, Elodie e M¥ss Keta, Diletta Leotta, Achille Lauro e Boss Doms: ecco cosa hanno raccontato della loro esperienza.

Celebrity Hunted - Caccia all'uomo 2: in arrivo su Prime Video la seconda stagione dello show

Credits immagini: ©Prime Video & Amazon Studios

La prima stagione ha visto protagonisti Francesco Totti, Claudio Santamaria e Francesca Barra, Fedez e Luis Sal, Costantino della Gherardesca, Diana Del Bufalo e Cristiano Caccamo. Per una seconda stagione in cui la parola d'ordine sembra essere stata "alzare l'asticella", a partire dai valori produttivi fino al calibro delle celebrità coinvolte, i protagonisti saranno l’attrice e presentatrice Vanessa Incontrada, l’attore Stefano Accorsi, la cantante Elodie in "power couple" con la rapper M¥SS KETA, la presentatrice televisiva e radiofonica Diletta Leotta, la popstar Achille Lauro insieme al produttore discografico Boss Doms.
La seconda stagione di Celebrity Hunted - Caccia all’uomo, "real-life thriller prodotto da Endemol Shine Italy che vede un gruppo di celebrità darsi alla fuga in lungo e in largo per l’Italia, nel tentativo di mantenere l’anonimato e preservare la loro libertà per 14 giorni, con limitate risorse economiche, inseguiti dai migliori esperti dell’investigazione italiana", arriva in esclusiva su Prime Video il prossimo 18 giugno, e i protagonisti, assieme a Nicole Morganti, Head of Italian Original di Amazon Studios, e a Leonardo Pasquinelli, amministratore delegato di Endemol Shine Italy, hanno presentato alla stampa e al pubblico il loro programma, che in questa seconda stagione li vede fuggitivi a partire dalla splendida cornice di piazza San Marco a Venezia.

Celebrity Hunted - Caccia all’uomo 2: il trailer ufficiale

Un action movie mescolato a un reality basato sulla strategia

"Il nostro intento è quello di portare nel mondo dell'intrattenimento gli stessi valori produttivi della fiction e dello scripted," spiega Nicole Morganti, che parla di Celebrity Hunted come di un action movie mescolato a un reality basato sulla strategia. "Se ci può essere stato scetticismo attorno alla prima edizione è stato perché quando cerchi di innovare come vogliamo fare noi scardini l'idea del reality, per creare genere nuovo," continua, "puro intrattenimento che al reality mescola action e comedy. Il pubblico giovane l'ha vissuta come una serie, e non si è interrogato sulla questione della veridicità."
Per raccontare in estrema sintesi il concept del programma, Morganti parla di guardie e ladri, il gioco fatto da tutti i bambini, che diventa poi sullo schermo "un modo per raccontare le celebrità in modo inaspettato, e far emergere parti di loro e del loro carattere che di solito non vengono fuori."
Per assemblare il cast, spiega, "siamo partiti soprattutto dall'immagine che volevamo dare delle donne, mostrare cosa è e cosa può essere una donna forte, perché non c'è un solo modo per esserlo. Le nostre protagoniste hanno in comune una personalità molto chiara e una grande grinta, ma ognuna ha affrontato la cosa a modo suo. Elodie ha mostrato un grande istinto, è protettiva, ha intorno una famiglia e amici altrettanto protettivi; M¥SS è molto organizzata, ha un forte senso per la strategia ma mantiene costantemente un elemento surreale; Diletta è un maschiaccio, una sportiva che si circonda di sportivi anche molto attraenti; Vanessa è stata quella che ha preso la fuga come un viaggio personale, una sfida con sé stessa, mostrando molta introspezione."
Anche sui protagonisti maschi, Morganti ha le idee chiare: "Stefano ha mostrato una grande goliardia, una grande voglia di divertirsi quasi adolescenziale, ma allo stesso tempo è un osso duro che non non mollava mai; Lauro e Boss hanno mostrato anche in questo caso la loro imprevedibilità, che li ha fatti accogliere da tutti a braccia aperte."

Guarda Celebrity Hunted su Prime Video

Gli scatti di Lauro, la pecora di Accorsi, le cartine stradali di Elodie e il parrucchiere di Leotta

Tra le guest star dello show, e tra quanti hanno accolto a braccia aperte Achille Lauro e Dom Boss c'è anche Zucchero Sugar Fornaciari, che ha ospitato i due fuggitivi nella sua tenuta in Lunigiana, la Lunisiana Soul, ma sono tanti altri i cammei di rilievo che sono stati promessi per la seconda stagione di Celebrity Hunted.
"Da Zucchero abbiamo mangiato da Dio, lui ha le pecore, fa in casa formaggi e salami, coltiva le verdure,", hanno commentato Lauro e Boss.
Per loro, come per tutti gli altri partecipanti al programma, la sfida è stata quella di cercare di programmare una fuga ragionata dovendo fare i conti con l'imprevisto, e con un istinto che "spesso è incoscienza".
"Io sono metodica, lei una donna d'istinto: ci siamo compensate", dice M¥SS KETA, protagonista con Elodie di un lungo tratto di fuga in auto. "Eravamo un po' come Thelma e Louise", ride Elodie, "solo che io non so guidare, ma mi sono scoperta molto brava a leggere le cartine stradali."
"L'off road è stato il mio campo", racconta invece Accorsi spiegando di aver voluto evitare, nella sua fuga, le rotte principali. "In questo modo dormi poco e mangi male, e alla fine sei provato: una notte ho dormito in un altro con quel che restava di una pecora".
Diletta Leotta, invece, ha trovato anche il modo di condedersi sciatine e sedute dal parrucchiere, ha trovato difficile dover rinunciare al telefono e la convivenza con l'ansia quotidiana di essere catturati. Ma, dice "è stato bello mangiare da Alessandro Borghese alla fine di tutto."
Per tutti, c'è stato un momento in cui il gioco del fuggitivo diventava una realtà, cambiando le carte in tavola. Se per Elodie è stato "stancante", Lauro racconta che "quando abbiamo iniziato a scambiare il gioco per la realtà siamo impazziti, con momenti di eurofia misti a panico, e altri in cui è stato difficile trovare la quadra su quel che dovevamo fare".
E se di Lauro si favoleggia uno scatto felino improvviso che ha lasciato tutti a bocca aperta, ci saranno nella stagione 2 di Celebrity Hunted momenti in cui Elodie e MISS KETA organizzano un letto matrimoniale con delle sedie.
Ma forse, la sfida più ardua di tutte l'ha vissuto il team della produzione di Endemol che ha seguito fuggitivi e cacciatori per tutta Italia nel bel mezzo della pandemia: "Alle sfide produttive editoriali, c'era anche da affrontare il COVID, e lo sforzo di chi ha lavorato al programma è stato ancora più eroico," commenta Leonardo Pasquinelli.

Guarda Celebrity Hunted su Prime Video

Da piazza San Marco a Venezia, i sette protagonisti di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo 2 inizieranno a scappare, cercando di far perdere le proprie tracce e provando anche a depistare i cacciatori al loro seguito.
A disposizione dei fuggitivi solo una carta di debito, con un budget limitato, e un telefonino di prima generazione. In questa nuova edizione, il primo obiettivo per i protagonisti sarà quello di liberarsi di un braccialetto elettronico, dotato di GPS, che dovranno indossare all’inizio della loro fuga e che consentirebbe ai cacciatori di trovarli facilmente. Per fuggire, ogni mezzo a disposizione sarà valido: gondole, treni, macchine, camper, motoslitte… soli, o con l’aiuto di amici, parenti o sconosciuti, i fuggitivi dovranno far leva su intuito e sangue freddo per seguire le loro strategie e cercare non farsi catturare, consapevoli che il più piccolo errore potrebbe costare caro e che ogni mossa falsa potrebbe essere un indizio per i cacciatori.
A dar loro la caccia ci sarà una squadra di esperti tra i più noti analisti e investigatori del settore, ma anche esperti di cyber security, profiler e human tracker provenienti dalle forze dell’ordine e dai servizi segreti militari, alcuni già presenti nella prima stagione, insieme ad altre new entry. Anche in questa stagione a coordinare il pool sarà Alfredo Mantici, Ex Capo del Dipartimento Analisi Strategica del Sisde, che con la sua squadra seguirà la fuga dei sette dal quartier generale, situato presso la Lanterna di Fuksas, a Roma. I “cacciatori” potranno utilizzare solo mezzi legali per rintracciare i fuggitivi, come telecamere di videosorveglianza e sistemi di riconoscimento delle targhe, e avranno piena libertà nella richiesta di informazioni.  Il loro compito non si limiterà a individuare dove si nascondono i fuggitivi. Per poterli catturare definitivamente ed eliminare dal gioco, dovranno riuscire a “toccarli” fisicamente. Per questo verranno supportati sul campo da alcuni hunters on the road che dovranno seguire le indicazioni del quartier generale e cercare di catturare i fuggitivi in un vero e proprio corpo a corpo.
Come nella prima stagione, conclusasi con uno spettacolare inseguimento sul lago di Como, anche questa volta 48 ore prima dello scadere dell’ultimo giorno di fuga, solo i concorrenti ancora in gioco – ma non gli hunters - conosceranno la località del punto di estrazione, che potrà essere in qualsiasi parte d’Italia.
Per aggiudicarsi la vittoria, i fuggitivi dovranno riuscire a raggiungere l’extraction point, senza essere catturati. In caso di vittoria, il montepremi sarà devoluto in beneficenza a un ente scelto dal/i vincitore/i. Sarà un’avventura adrenalinica, ricca di suspense, di momenti emozionanti, coinvolgenti e con una sana dose di leggerezza.

Scopri Amazon Prime Video
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming