Schede di riferimento
News Serie TV

Black Mirror sta per tornare! La sesta stagione in sviluppo a Netflix

48

A quasi tre anni di distanza dagli ultimi episodi, Netflix e Charlie Brooker starebbero lavorando a una nuova stagione del drama distopico: ecco cosa sappiamo.

Black Mirror sta per tornare! La sesta stagione in sviluppo a Netflix

Ecco una notizia che renderà sicuramente più interessante il vostro lunedì: Black Mirror, l'acclamata serie distopica creata dal visionario Charlie Brooker, avrà una sesta stagione che sarebbe già in lavorazione a Netflix. A darne notizia è l'informatissima testata Variety che si sofferma anche sui primi dettagli dei nuovi episodi.

Black Mirror 6: I primi dettagli

La notizia di una sesta stagione arriva a quasi tre anni di distanza dall'uscita della quinta, non particolarmente apprezzata dal pubblico e dalla critica. L'ultimo ciclo comprendeva soltanto tre episodi, come sempre autoconclusivi, e coinvolgeva gli attori Andrew Scott, Anthony Mackie, Yahya Abdul-Mateen II, Topher Grace e Miley Cyrus. Netflix, secondo Variety, starebbe lavorando a una nuova antologia di storie ancora una volta incentrate su temi come i pericoli della tecnologia, l'evoluzione delle relazioni umane nell'era della post-verità, i cambiamenti climatici e molto altro. I casting per trovare i nuovi protagonisti sarebbero già in corso.

Ulteriori dettagli suoi nuovi episodi sono ancora naturalmente sotto chiave (Netflix e la società di produzione Banijay Rights si sono rifiutati di commentare l'indiscrezione) ma pare che la sesta stagione avrà un numero maggiore di episodi che saranno trattati alla stregua di singoli brevi film. Già la scorsa stagione, lo ricorderete, gli episodi superavano comunque i 60 minuti mettendo in mostra uno sforzo produttivo notevole.

Perché una nuova stagione proprio ora?

La notizia di una sesta stagione di Black Mirror è abbastanza sorprendente per due motivi: il primo, puramente tecnico, ha a che fare con i diritti del franchise. Il creatore della serie Charlie Brooker e la sua partner creativa Annabel Jones, infatti, vi avevano rinunciato lasciando la loro società di produzione House of Tomorrow legata ad Endemol Shine Group, poi acquisita da Banijay Group nell'estate del 2020. Nonostante i due sceneggiatori intanto avessero firmato un accordo con Netflix, non avrebbero potuto mettere mani a Black Mirror fino a quando non fosse stato concluso un accordo tra Netflix e Banijay (ostacolo, evidentemente, ora superato).

Il secondo motivo riguarda i dubbi nutriti dallo stesso Charlie Brooker sul futuro della serie. Lo sceneggiatore due anni fa, intervistato da Radio Times, si era detto poco motivato a lavorare a una nuova stagione, dopo che la realtà ci aveva messo tutti a dura prova con una pandemia. "Non so quanto le persone abbiano voglia in questo momento di vedere storie su società che cadono a pezzi quindi non ci sto lavorando", aveva dichiarato aggiungendo che avrebbe voluto dedicarsi ad altri progetti. Tuttavia negli ultimi anni, fatta eccezione dei due speciali di fine anno Death to 2020 e Death to 2021, i suoi contributi per Netflix sono stati davvero trascurabili. Non sorprende, quindi, che il servizio lo abbia convinto a puntare nuovamente su un cavallo vincente come Black Mirror.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Giornalista professionista
  • Appassionata di Serie TV e telespettatrice critica e curiosa
Suggerisci una correzione per l'articolo