The Invisible Woman: recensione del film di e con Ralph Fiennes

10 aprile 2014
2

L’attore e regista va a scomodare un mostro sacro della letteratura inglese interpretandolo con grande energia e avvicinandolo con delicatezza.

The Invisible Woman: recensione del film di e con Ralph Fiennes

Da uomo di cultura figlio di intellettuali e appassionato di drammaturgia e letteratura, Ralph Fiennes ama andare a scomodare i grandi scrittori europei, non per tradirli o reinterpretarli con un’originalità che fa rima con eccentricità, ma per avvicinarsi alla loro opera e soprattutto alla loro umanità con una rispettosa delicatezza che è poi una delle caratteristiche di un attore che ci piace definire gentile.
Dopo Puŝkin con il suo Eugenio Onegin, avvicinato con la regia di sua sorella Martha, e dopo William Shakespeare, che gli ha permesso di esordire dietro la macchina da presa con un adattamento di "Coriolano", eccolo inoltrarsi nella vita del grandissimo e incensatissimo Charles Dickens.

Forse perché consapevole delle trappole del genere, Fiennes non lo racconta per intero in un classico biopic. Con l’aiuto della sceneggiatrice Abi Morgan e di un romanzo di Claire Tomalin, preferisce piuttosto soffermarsi sulla relazione clandestina fra lo scrittore e la giovanissima Nelly Ternan, attrice dotata di scarsa inclinazione per la recitazione ma capace di comprendere nelle più sottili sfumature opere come "David Copperfield" e "Grandi speranze".

Il sommo  rispetto del regista nei confronti del suo protagonista trova un buon corrispettivo sia in una messa in scena classica, timidamente elegante e quindi mai sfarzosa,  sia nella grande vivacità e nel divertito entusiasmo con cui lo interpreta.
Attore di sicuro talento, come ci dimostra il recente Grand Budapest Hotel, Ralph Fiennes ci restituisce un Dickens traboccante energia creativa,  joie de vivre, amore paterno, anticonformismo, cameratismo.
Re sole di un una corte di intellettuali “progressisti”, figli devoti e attori di teatro, l’autore di "Oliver Twist" sa anche essere silenzioso, malinconico, spietato nei confronti della moglie, quasi infantile  nel suo amore per una donna che ha meno della metà dei suoi anni.

Eppure questo amore noi lo sentiamo poco, e non perché non sia corrisposto, ma perché c’è troppa differenza fra la performance dell’attore/regista e l’interpretazione di Felicity Jones, non abbastanza magnetica nella sua espressione di un’ammirazione artistica che non diventa  mai in travolgente passione.
E’ come se ci fosse un buco emotivo in The Invisible Woman, un’assenza di tensione a cui contribuisce la continua alternanza di passato e presente. Il film indugia troppo sulla fase iniziale della relazione e, scegliendo di non mostrare più di tanto la vita insieme dei due amanti, non spiega fino in fondo la tragedia di una donna costretta al compromesso di un amore illecito
Il dramma di Nelly Trenan e la sua guarigione vengono appena suggeriti, così come il motivo reale che spinse questa ragazza giovane e bella a rinchiudersi nel serraglio di un uomo più vecchio.

E’ molto bello invece l’inizio de La donna invisibile, con l’incursione nella scena teatrale della seconda metà dell’Ottocento.
Forse Ralph Fiennes poteva far leva sulla dialettica fra vero e falso, realtà e finzione, favorendo più i  dialoghi e meno le atmosfere  e insistendo sulla grande contraddizione di Nelly, che da un ottuso bigottismo passa a una strana forma di accettazione permeata di riconoscenza.
Invece, in primo piano c’è l’amore, con i suoi misteri e i suoi non detti, i suoi slanci di generosità e la sua crudeltà.
Ma ognuno fa il film che sente e quindi va bene così.


The Invisible Woman
Il trailer del film con Ralph Fiennes e Felicity Jones


  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento