Scott Pilgrim vs the World - la recensione

18 novembre 2010
4 di 5
1

Cinema, comics, musica indie-rock-pop, cultura a 8 bit sono gli ingredienti più evidenti su cui è costruito Scott Pilgrim vs the World, adattamento per il grande schermo della miniserie a fumetti firmata da Bryan Lee O'Malley.

Scott Pilgrim vs the World - la recensione

Scott Pilgrim vs the World - la recensione


Cinema, comics, musica indie-rock-pop, cultura a 8 bit sono gli ingredienti più evidenti su cui è costruito Scott Pilgrim vs the World, adattamento per il grande schermo della miniserie a fumetti firmata da Bryan Lee O'Malley.

Ingredienti amplificati dalla loro contaminazione e fusi con perizia dal regista Edgar Wright, che è stato in grado di azzeccare (grazie anche al montaggio di Jonathan Amos e Paul Machliss) una forma realmente originale e innovativa. Una forma in grado di catturare il linguaggio e l'espressione di una generazione, la cosiddetta "Generazione Y", quella dei twenty-something, che è cresciuta e si è formata nel segno di un mash-up costante e permanente, ontologico, nel quale non esiste soluzione di continuità tra i segni visivi, verbali, sonori, iconici e rappresentativi propri delle diverse forse mediatiche della contemporaneità.

Ma se l'operazione di Scott Pilgrim vs the World si fosse limitata ad essere unicamente, o anche primariamente, formale, avrebbe rappresentato poco più di una simpatica esplorazione, più riuscita ma in fondo non concettualmente diversa da molte altre analoghe sperimentazioni. Invece, quel che conta davvero è che quella superficie è una patina trasparente che mostra, rispecchia e proietta quello che di tematico, di emozionale, di profondamente e intimamente umano vi si agita sotto.

Scott Pilgrim è un ritratto socio-antropologico che rappresenta e definisce il nostro tempo, preciso e stratificato: lontano dalle facili adesioni e dalle inutili esaltazioni, e anzi critico e impregnato di cinico e salutare sarcasmo. È un film che rasenta la perfezione nel catturare lo spirito, le contraddizioni, la cultura, le difficoltà e le (mancanti) aspirazioni della Generazione Y. Il suo rimescolamento emozionale ed emotivo. Il suo cuore: quel cuore che batte per il sentimento, quel cuore che nei videogame anni Ottanta citati esplicitamente, connaturati all'essenza stessa del film, era sinonimo di vita. Di una vita in più, di una nuova possibilità. 1-up.

Nel suo essere adorabilmente e snervantemente indolente, indeciso, sfocato, impanicato e ossessivo, lo Scott interpretato da un bravissimo Michael Cera è un anti-eroe hipster da amare con quell'amore che prevede empatia e frustrazione in dosi equivalenti. Un personaggio alle prese con un cammino interiore non facile. Un cammino che va dal tentativo di collocarsi (leggi: affermarsi, in senso esistenzialmente assertivo e non come conquista carrieristica o egotistica di una posizione) in un mondo che non prevede spazi per lui e che ha bisogno quindi di essere rimodellato (riprogrammato), alla necessità di rimuovere i blocchi mentali (quegli avversari) che gli impediscono il passaggio al quadro successivo e più ampio della sua esistenza. Ma soprattutto che prevede il confronto con le complessità di quella pulsione che costituisce le fondamenta della costruzione di sé: quella sentimentale ed amorosa, in tutta la sua spesso dolorosa complessità.

Scott Pilgrim racconta il nostro mondo, catturando il tutto pur raccontando una parte. In questo senso, e non solo, Scott Pilgrim è l'altra faccia, più leggera e disincantata ma non meno seria, del Mark Zuckerberg interpretato da Jesse Eisenberg in The Social Network. Scott Pilgrim è sorprendente, divertente, commovente: un film da non perdere. Colonna sonora da urlo, cui ha collaborato un certo Beck Hansen.




  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento