Remember, recensione del film di Atom Egoyan con Christopher Plummer

04 febbraio 2016
2.5 di 5
5

Un film nel quale la memoria è al centro di tutto, in tutti i sensi.

Remember, recensione del film di Atom Egoyan con Christopher Plummer

Non è certo nella forma che si può rintracciare la personalità di Remember, un film che visivamente non si distacca molto dagli stilemi dei tv movie buoni per i pigri pomeriggi del weekend.
Atom Egoyan, d'altronde, sembra faticare da tempo a ritrovare lo smalto dei suoi anni migliori, e questa stessa superficie un po' piatta si riscontrava già nell'ultimo Captives, e non solo: il canadese, però, non rinuncia al lavorio costante su questioni spinose che mettano alla prova le convinzioni dei suoi spettatori, e anche questa volta sceglie un copione che non ha mancato, e non mancherà di suscitare accese discussioni che toccano anche l'etica e la morale.

Di Remember, film di cui è difficilissimo parlare in maniera critica senza dover svelare dettagli che ricadrebbero inevitabilmente sotto la definizione di “spoiler”, suscitando così l'ira del lettore, possiamo comunque dire questo: che racconta la storia di un uomo molto anziano, interpretato da un bravo Christopher Plummer, che all'indomani della morte della moglie, pur malato di demenza senile, fugge dall'ospizio che lo ospita spinto da un amico (Martin Landau), alla ricerca del nazista che settanta anni prima uccise le loro famiglie ad Auschwitz.
Con sé, l'uomo ha una lettera che deve leggere di continuo per ricordarsi la sua missione e i suoi dettagli, mentre attraversa gli States alla ricerca di quale sia, dei quattro omonimi rintracciati, l'uomo che vestiva la divisa delle SS nel campo e che giunto negli Stati Uniti ha cambiato nome.

C'è la memoria, quindi, al centro di tutto: il ricordarsi chi si è, cosa si è stati, cosa sia successo.
Una memoria che rischia continuamente di sbiadire definitivamente, ma con la quale si dovranno fare necessariamente conti dolorosi e inaspettati. Tanto per i protagonisti quanto per gli spettatori, che Egoyan - fedele al suo spirito di sempre, in questo - vuole sorprendere e provocare al tempo stesso, prestando però il fianco a pericolose obiezioni che riguardano i personaggi e i temi trattati proprio da un punto di vista non solo cinematografico, ma anche morale.



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento