Open Grave - la recensione dell'horror

07 agosto 2013
2.5 di 5
8

Un gioco sui generi

Open Grave - la recensione dell'horror

Un uomo si risveglia, sofferente e contuso, in una fossa comune. Ha perso la memoria, tra i cadaveri trova una pistola. Una figura misteriosa lo aiuta a uscire. Presto scopre, in una casa lì accanto circondata dai boschi, cinque persone nella sua stessa situazione: alcuni confusi ricordi affiorano in tutti, ma nessuno di questi flash è sufficiente a fare luce sulle circostanze. Chi sono? Dove si trovano? Sono nelle mani di un maniaco? Il maniaco è tra di loro?

Ci sono tre maniere di creare un film di genere originale: lavorare sulla storia, giocare con il genere stesso o magari fare entrambe le cose. Gli sceneggiatori Chris & Eddie Borey, con la complicità del regista spagnolo Gonzalo López-Gallego, hanno scelto la seconda strada. E' difficile commentare Open Grave senza incappare in pericolosi spoiler, ma vi basti questo ragionamento: crederete di trovarvi di fronte a un horror di un sottogenere preciso, per poi vederlo gradualmente mutare in una pellicola di sottogenere diverso.

Questa piccola acrobazia è riuscita, e senza dubbio incuriosisce, anche se forse è un'occasione sprecata non aver scelto la terza strada di cui discutevamo poco prima: i due tipi di narrazione rappresentati nel film seguono infatti tutti gli stereotipi di rito delle rispettive tradizioni, relegando la vera sorpresa solo al ribaltamento del genere, e non a colpi di scena o trovate interne alla storia o ai personaggi, piuttosto risaputi.
Gli attori comunque fanno il loro lavoro: lo Sharlto Copley di District 9 ed Elysium si dimostra ancora a suo agio nei ruoli viscerali con venature splatter, e viene qui onestamente affiancato da caratteristi come Thomas Kretschmann e il Joseph Morgan di Vampire Diaries. Buono l'uso degli esterni, imponenti foreste ungheresi ben fotografate da José David Montero.

Quella di Open Grave è un'originalità a metà, che si accontenta di un gioco quasi metalinguistico ma che non riesce a compiere un passo ulteriore verso il memorabile, nonostante una certa professionalità.




  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento