La recensione di Maschi contro Femmine

27 ottobre 2010
3 di 5

Maschi contro Femmine, perché qualunque gioco si faccia è il modo più veloce per fare le squadre e anche quello più divertente per rinfacciarsi una inutile superiorità.

La recensione di Maschi contro Femmine

La recensione di Maschi contro Femmine


Maschi contro Femmine, perché qualunque gioco si faccia è il modo più veloce per fare le squadre e anche quello più divertente per rinfacciarsi una inutile superiorità. D'altronde il personaggio di Vaporidis con la sua amica lesbica e rivale in amore Chiara Francini si gioca una "settimana di dominio assoluto". Fausto Brizzi firma regia e sceneggiatura di questa commedia sulla "battaglia fra i sessi", facendosi aiutare nella scrittura (oltre che dai fedeli Massimiliano Bruno e Marco Martani) anche da una donna, Pulsatilla, ex blogger e rivelazione dell'editoria.

Gli scontri in fase di stesura lo hanno ispirato e il risultato è che si sono divertiti tutti moltissimo, prevedendo di suscitare in egual misura l'ilarità del pubblico. In effetti in buona parte è così. Fausto Brizzi passa in esame le differenze fra uomini e donne, la sintonia di coppia andata in fumo, passioni a breve scadenza, sentimenti non corrisposti, insomma l'abc degli affetti al quale è molto di moda dare una direzione e delle regole. Sceglie di farlo chiamando a raccolta un nutrito gruppo di attori italiani, alcuni solide certezze comiche, altri molto bravi a mettersi in gioco, e nessuno ignoto.

La trama si svolge su quattro binari principali: la coppia Fabio De Luigi/Lucia Ocone messa a dura prova dalla tentazione in calzoncini da volley Giorgia Wurth; i vicini di casa Paola Cortellesi/Alessandro Preziosi con il loro odio/amore al vetriolo; Nicolas Vaporidis/Chiara Francini coppia di coinquilini etero/lesbo conquistati dalla stessa donna (Sara Felberbaum); Carla Signoris post scappatella del marito (Francesco Pannofino), alle prese con le insicurezze dell’età e uno spasimante romantico (Giuseppe Cederna).

L’intreccio corale funziona bene, e anche se non è perfettamente oliato come quello del precedente Ex, può contare sul fatto che i comprimari di queste storie, o comparse in alcuni casi, sono Littizzetto, Bisio, Solfrizzi, per citarne solo alcuni, che diveranno protagonisti del prossimo capitolo (già concluso e previsto per febbraio 2011) Femmine contro Maschi, che in totale autonomia darà conto dell’altro punto di vista.

Ad una sceneggiatura vivace (Brizzi è lo stesso di molti “cinepanettoni”, ma a parte il mio parere poco benevolo su tale filone, non è un colpa) segue uno svolgimento con risate garantite, qualche eccesso caricaturale (di cui la giustificazione non può essere: è il linea con la tradizione della commedia all’italiana), situazioni rocambolesche, un tocco di spettacolarità (la sequenza sott’acqua e la partita di pallavolo) e sentimento. Ce ne mette tanto un dolcissimo Giuseppe Cederna, come Carla Signoris nella sua veste di donna fragile e combattiva alle prese con le vere insicurezze dell’età. E anche Paola Cortellesi che è sempre una piacevole sorpresa, più brillante se il personaggio non fosse stato tanto monolitico, al pari di un Alessandro Preziosi, collezionista di tanga da tutto il mondo, con buona attitudine al faceto. Infine Fabio De Luigi fedifrago imbranato non ha bisogno di molte linee guida.

Di generalizzazioni e stereotipi sembra difficile fare a meno, il tema un po' lo richiede (Francesco Baccini che ha scritto la canzone non ha avuto bisogno di altri dettagli a parte il titolo), non danno molto fastidio ma si poteva osare di più. Se ci fosse stata meno carne al fuoco, si sarebbe potuti andare a fondo nell'umorismo pungente e di fioretto nei toni leggeri, tanto più che il cast lo permetteva. Ad ogni modo su maschi e femmine non c'è nessuna "dura verità" da svelare semmai molte differenze su cui sorridere, questo Brizzi lo sa e colpisce nel segno. Punto di forza, il gioco di squadra, punto debole, finisce in parità.




Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento