Limitless - la recensione del film

06 aprile 2011
3 di 5

La premessa del thriller-noir fantascientifico Limitless - e cioè l'esistenza di una droga che consente all'individuo di sfruttare al 100% le sue capacità cerebrali – risponde a un'esigenza squisitamente contemporanea e insieme antica.

Limitless - la recensione del film

Limitless - la recensione

La premessa del thriller-noir fantascientifico Limitless - e cioè l'esistenza di una droga che consente all'individuo di sfruttare al 100% le sue capacità cerebrali – risponde a un'esigenza squisitamente contemporanea e insieme antica. Da Eschilo al Faust, passando per il personaggio di Ulisse dell'Inferno dantesco, il sacrificio dell'umana felicità, integrità e salvezza eterna in nome del sapere ha sempre interessato e sedotto individui di ingegno. Ora, in un film che non ha alcuna pretesa di filosofeggiare e che ha la facile fruibilità di un pop-corn movie, questo dilemma esistenziale diventa una vera e propria calamita per lo spettatore, che fa immediatamente proprie le insicurezze e il senso di inadeguatezza dello scrittore fallito Eddie Morra.

"Eddie – sembra dirci furbescamente Neil Burger – siamo noi", noi che non riusciamo a pagare l'affitto, noi che lasciamo la casa in disordine, noi che spesso non troviamo l'ispirazione per buttare giù due semplici righe, noi che forse non riusciremo mai ad essere statuari come Brad Pitt, ma che con un po' di impegno potremmo diventare carini come Bradley Cooper.
Sì, Bradley Cooper, proprio lui, l'ex-fidanzato di Renée Zellweger, il marito traditore di Jennifer Connelly ne La verità è che non gli piaci abbastanza, quello "fico" dei quattro di Una notte da leoni, il sex-symbol di A-Team. E' bravo questo Bradley Cooper che alcuni già chiamano il nuovo Tom Cruise.
La sua naturalezza davanti alla macchina da presa, la sua beffarda autoironia e, nel caso specifico, il suo uso insistito della voce off ci rendono impossibile non parteggiare per il suo personaggio. E questo anche per un'altra ragione.

Seppure aiutato da una sostanza stupefacente, Eddie Morra conquista il mondo non grazie a geni della lampada, trucchi e inganni o suonanti dollaroni, ma unicamente per mezzo della sua intelligenza. Poteva succedere solo nel paese meritocratico per eccellenza – l'America - dove anche un genio magrolino e con ai piedi sandali e calzini può diventare una star.
Buona la premessa dunque, e buona, anzi ottima, l'interprtezione dell'attore protagonista, ma non basta, perchè Limitless, soprattutto nella seconda parte, dimostra di avere ... dei limiti. I problemi riguardano in particolare la sceneggiatura, che si perde e si sfilaccia nel momento il film prende davvero la strada del thriller e il lanciatissimo Eddie comincia ad esaurire la sua prodigiosa droga.
Colpa anche degli infiniti subplots che restano "appesi" – in particolare uno di cui non possiamo parlare per non guastare l'effetto sorpresa. Anche la conclusione della vicenda non funziona e sappiamo dallo stesso Cooper che è stata modificata più volte perchè non riusciva a convincere la produzione. L'effetto di queste impasse narrative, la facile soluzione di alcuni snodi e l'eccessiva leggerezza delle ultime battute finiscono per privare il film di quella profondità e valenza etica, di quei dubbi esistenziali che sono la sostanza di cui è fatta la grande science-fiction.

L'unico interrogativo che resta è se sia fondamentale essere davvero così intelligenti e straordinari o se – e qui torniamo ai tragici greci – sapere non significhi anche soffrire. E' una domanda che si pone forse solo lo spettatore più riflessivo. Chi cerca intrattenimento, invece, potrebbe ignorarla, suggestionato dall'eccessiva coolness formale di Limitless, che facendo propri alcuni escamotage visivi alla Danny Boyle (accelerazioni, luce sparata, moltiplicazione dell'immagine), ammicca e forse addirittura stucca.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento