Lezioni di cioccolato 2 - la recensione del film

10 novembre 2011
2.5 di 5

Molto dolce e meno deciso del precedente, Lezioni di cioccolato 2 appaga la leggerezza, il sentimento e la vista, ma il guscio non fa crik crok.

Lezioni di cioccolato 2 - la recensione del film

Lezioni di cioccolato 2 - la recensione del film


E' il modo più semplice per descriverla e probabilmente anche il meno figurato, ma le variazioni sul tema del cioccolato sono talmente insite in questa commedia da generare inevitabili accostamenti. Ecco perché la seconda lezione di cioccolato ha molte proprietà del bianco (qui protagonista): bello alla vista, buono al gusto pur senza l'accento amaro del nero fondente, apprezzato da molti, ma non ai livelli del parente puro e scuro, dolce molto più del suo parente, e allo stesso modo infinitamente decorativo.

Sorprendente, tenero e assai gradevole, l'esperimento del 2007 firmato da Claudio Cupellini vuole trovare ora con Alessio Maria Federici nuovi propositi e innesti (Nabiha Akkari, Vincenzo Salemme, Angela Finocchiaro), mantenendo le qualità raffinate e ottimiste del predecessore. Dietro e dentro la nuova famiglia "perugina" c'è ancora l'azienda dolciaria dei baci, sempre ben pensata in un plot placement di non facile risoluzione. Si parla certo di un sequel, perché alcune circostanze sono date per risolte e certe abitudini tornano con divertente prepotenza: Mattia il geometra (Luca Argentero) ha sviluppato una sana e versatile passione per il cioccolato, ma non la pratica con la stessa costanza che ha per (tutte) le donne, mentre la sua casuale amicizia con Kamal (Hassani Shapi) si mantiene bizzarra e sul filo dell'opportunismo. Il lavoro nero (in accenno da commedia) e l'incontro di civiltà di Lezioni di cioccolato qui cede il passo ad un duello tutto affettuoso. Dove infatti la tecnica dell'arte cioccolatiera non necessita più delle basi d'apprendimento, la sfida di Argentero si esprime nelle pazienti prove d'amore e nelle moltissime evoluzioni al cacao che servono a conquistare una bellezza egiziana.

Questa ragazza (Nabiha Akkari) dallo sguardo dolce e avvolgente è il buon motivo per far affiorare (in potenza) il tema dei nuovi italiani alle prese con i "vecchi" italiani, di alcune giovani generazioni di immigrati già perfettamente mescolate e virtuose. Se tale argomento tuttavia ha uno sbocco, è solo quello del cuore e della benevolenza. Di questa semplificazione, ad essere onesti, un film ben preparato non ne risente, ma un livello di complessità maggiore, anche di equivoco e romanticismo, l'avrebbe certo favorito. Fabio Bonficacci di nuovo alla scrittura è probabilmente meno ispirato ma non impigrito, la regia è orientata a dovere e il ritmo si mantiene senza scivolare. Consolidati e confidenti, Argentero e Hassani beneficiano della saggia e spontanea interpretazione di Salemme e Finocchiaro.

Ed ecco che si torna quindi sul gusto iniziale. Molto dolce e meno deciso del precedente, Lezioni di cioccolato 2 appaga la leggerezza, il sentimento e la vista, ma il guscio non fa crik crok.



Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento