L'Angelo del Male - Brightburn

L'Angelo del Male - Brightburn

( BrightBurn )
Voto del pubblico
Voto Coming Soon
Valutazione
3.7 di 5 su 40 voti
Al cinema dal: 23 maggio 2019
Genere: Horror
Anno: 2019
Paese: USA
Durata: 90 min
Data di uscita: 23 maggio 2019
Distribuzione: Sony Pictures Italia / Warner Bros. Pictures Italia
L'Angelo del Male - Brightburn è un film di genere horror del 2019, diretto da David Yarovesky, con Elizabeth Banks e David Denman. Uscita al cinema il 23 maggio 2019. Durata 90 minuti. Distribuito da Sony Pictures Italia / Warner Bros. Pictures Italia.
Data di uscita: 23 maggio 2019
Genere: Horror
Anno: 2019
Paese: USA
Durata: 90 min
Distribuzione: Sony Pictures Italia / Warner Bros. Pictures Italia
Sceneggiatura: Brian Gunn
Fotografia: Michael Dallatorre
Montaggio: Andrew S. Eisen
Musiche: Tim Williams
Produzione: The H Collective

TRAMA L'ANGELO DEL MALE - BRIGHTBURN

L'Angelo del Male - Brightburn, il film diretto da David Yarovesky, ci pone davanti a un'inquietante domanda: Cosa succederebbe se un bambino proveniente da un altro mondo atterrasse sulla terra, ma invece di diventare un eroe per l’umanità desse prova di essere qualcosa di molto più minaccioso?

Tori Breyer (Elizabeth Banks) è una donna del Midwest, felicemente sposata e con la passione per l'arte. L'unica cosa che completerebbe la sua vita sarebbe un figlio. Dopo anni passati a provare di concepirne uno, inizia a convincersi a mettere da parte la speranza di rimanere incinta. Dopo una lunga attesa il sogno di Tori finalmente si avvera con l'arrivo di un misterioso bambino, un neonato che sembra essere il figlio felice e in salute che speravano da sempre potesse completare la loro famiglia.
Il piccolo Brandon diventa tutto ciò che Tori e suo marito Kyle (David Denman) abbiano mai desiderato - brillante, di talento e curioso nei confronti del mondo ma che trova difficoltà a farsi degli amici, preferendo, come molti figli unici, la compagnia di persone adulte - non solo dei suoi genitori, ma anche dei suoi zii.
Ma quando Brandon (Jackson A. Dunn) si avvicina alla pubertà, si manifesta in lui un potente lato oscuro e Tori inizia a consumarsi da terribili dubbi su suo figlio. Quando Brandon inizia a seguire i suoi impulsi, le persone a lui più vicine si ritrovano in grave pericolo, e il bambino dei miracoli si trasforma in un crudele predatore che si scatena in una sonnolenta città del Kansas.
Con L'angelo del Male - Brightburn, il produttore James Gunn, visionario regista di Guardiani della Galassia, presenta la sua versione sconvolgente e sovversiva di un genere radicalmente nuovo: l'horror con i supereroi.

PANORAMICA SU L'ANGELO DEL MALE - BRIGHTBURN

L'Angelo del Male - Brightburn è il secondo horror, dopo The Belko Experiment, prodotto dalla Troll Court Entertainment di James Gunn, con la differenza che stavolta, a differenza del primo, non è stato scritto da lui.
Il compito di farlo è stato infatti affidato dal regista de I guardiani della Galassia al cugino Mark Gunn e al fratello minore Brian Gunn.
I due lavorano insieme da oltre 20 anni e sono autori, sempre in coppia, del copione di Viaggio nell'isola misteriosa e della serie tv 2gether.
L'idea di partenza di Brightburn è stata proprio quella di rovesciare un tema classico: "C'è una tradizione che parte da Mosè e arriva fino alle storie contemporanee di supereroi, di genitori senza figli che ne adottano uno trovato per caso - dice Brian Gunn - Quei bambini crescendo diventano nobili e eroici, ma noi ci siamo domandati cosa succederebbe se le cose andassero in maniera diversa e quei bambini finissero per rivelarsi persone malvagie".
Il riferimento principale è ovviamente al fumetto di Superman: come lui, anche la navicella che trasporta il piccolo alieno, finisce vicino a una fattoria del Kansas e il neonato viene trovato e cresciuto da una coppia senza figli, e con la pubertà inizia a dimostrare di possedere poteri sovrumani. Ma le somiglianze terminano qua.

Con un budget maggiore di quello inizialmente previsto per il film, gli autori hanno avuto carta bianca nel reimmaginare un gemello malvagio dell'Uomo d'acciaio. Nelle parole di Brian Gunn: "Ci siamo resi conto che molte delle abilità dei supereroi se venissero usate nel modo sbagliato potrebbe diventare terrificanti. Poter volare può apparire spaventoso. Gli occhi laser possono essere demoniaci. La super forza può fare paura. Molte di queste capacità sovrumane, se indirizzate in modo errato, diventano fonte di orrore"

A interpretare la paziente madre adottiva del piccolo Brandon è stata chiamata un'attrice e regista popolare come Elizabeth Banks, che proprio con un film di supereroi, Spider-Man, fece il suo debutto nel ruolo di Betty Brant (ricoperto anche nei sequel del film di Raimi). Da allora sono passati 17 anni e l'attrice è apparsa in parti di maggior rilievo in film e serie tv, da Scrubs a 30 Rock, fino alle serie cinematografiche di Hunger Games e Pitch Perfect. Per lei questo film è stato un po' un ritorno a casa, visto che è stata la protagonista di un altro horror "spaziale" diretto da James Gunn, Slither. Il giovane Brandon è Jackson A. Gunn, che abbiamo visto nel ruolo del piccolo Scott Lang in Avengers: Endgame. Sedicenne, ha iniziato a recitare da bambino ed è apparso anche nella serie Shameless. Questo è il suo primo film da protagonista.

CRITICA DI L'ANGELO DEL MALE - BRIGHTBURN

I fratelli e cugini Gunn (Mark e Brian alla regia, James in produzione) uniscono le forze per portare sullo schermo un divertente what if che rovescia il mito dell'eroe capitato per caso all'interno di una famiglia comune e cresciuto in sapienza e forza, fino a diventare un super difensore del bene. Ci raccontano dunque, con spirito caustico e abbondanza di splatter e spaventi, in appena novanta minuti, cosa succederebbe se il piccolo caduto dallo spazio fosse invece irrimediabilmente malvagio e rivelasse la sua vera natura solo con la pubertà. Godibile soprattutto da chi ha nostalgia di un cinema dell'orrore senza lieto fine, è un film senza troppe pretese, ma che offre davvero molto a chi meno se lo aspetta. (Daniela Catelli - Comingsoon.it)
Leggi la recensione completa del film L'Angelo del Male- Brightburn

CURIOSITÀ SU L'ANGELO DEL MALE - BRIGHTBURN

Vietato ai minori di 14 anni.

FRASI CELEBRI DI L'ANGELO DEL MALE - BRIGHTBURN

Dal Trailer Italiano del Film:

Brandon Breyer (Jackson A. Dunn): Mamma, chi sono io?
Tori Breyer (Elizabeth Banks): Tu sei un dono. Noi crediamo che tu sia arrivato qui per una ragione! So che ultimamente per te è stata dura, che ti senti diverso dagli altri bambini...tu sei diverso!

Voce off: Lo voglio in manette lontano da noi! Sapete almeno chi è la sua vera madre?
Tori Breyer: Sono io sua madre! Andiamo!

Kyle Breyer (David Denman): Forse c'è qualcosa che non va in Brandon!
Tori Breyer: Io non mi metterò mai contro nostro figlio!
Kyle Breyer: Non è nostro figlio!

Brandon Breyer: Tu sei l'unica persona al mondo che sa quanto sono speciale!

Tori Breyer: Qualunque cosa tu abbia fatto, io so che c'è del bene dentro di te!

Brandon Breyer: Voglio fare del bene, mamma... davvero!

INTERPRETI E PERSONAGGI DI L'ANGELO DEL MALE - BRIGHTBURN

Attore Ruolo
Elizabeth Banks
Tori Breyer
David Denman
Kyle Breyer
Gregory Alan Williams
Chief Deputy Deever
Mike Dunston
Reporter
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming