Kiki & i segreti del sesso: la recensione della commedia spagnola di Paco Leon

14 giugno 2016
3 di 5
7

Uno sguardo leggero e onesto, senza voglia di scandalizzare né di fare proselitismo, sui tanti modi diversi di vivere il sesso e l'amore.

Kiki & i segreti del sesso: la recensione della commedia spagnola di Paco Leon

I teorici del movimento LGBT e i militanti queer avranno forse da ridire, magari non a torto, sulla semplicità e sulla relativa superficialità con cui Kiki & i segreti del sesso affronta il discorso su feticismi e perversioni, sulle tante differenti sfumature che può assumere la sessualità. Non avrebbero del tutto torto nemmeno se imputassero al film di Paco Léon un tono eccessivamente tradizionalista e rassicurante, che cala alcune piccole devianze alla norma etero fatta di copule non troppo fantasiose nel porto sicuro di rapporti di coppia stabili, che non scandalizzano mai, e dove comunque è l'amore a farla da padrone, prima del sesso.
Eppure, sono questa normalità e questa semplicità a rendere efficace il discorso di questo film spagnolo, remake di un titolo australiano di un paio di anni fa. È la leggerezza figlia di una mente aperta, e di un imbarazzo che cade col sorriso e viene facilmente superato proprio perché dichiarato.

Accoppiamenti, fantasie legate al pericolo, orgasmi intensi e bizzarri, piogge dorate, feticismi dei piedi e per certi tessuti, eccitazioni di fronte alle lacrime o alle persone addormentate, travestitismi: sono tutti raccontati da Léon con fresca naturalezza, senza timori o senza pruderie. E con lo sguardo dichiarato di chi, come i personaggi del film, si deve confrontare con qualcosa di insolito (in sé o nel partner) e deve imparare ad accettarlo, per il benessere suo e della coppia.
Perché in fondo, quello che sta a cuore a Léon non sono le perversioni, fantasie o i feticci, ma il ribadire che, per dirla con un vecchio slogan pubblicitario, far bene l'amore fa bene all'amore. Detta in altri termini, che c'è necessità di lasciarsi alle spalle ogni tipo di pregiudizio, e di essere in grado di raccontare e raccontarsi con sincerità quali siano i nostri reali desideri in ambito sessuale.
Perché, affinché l'amore (r)esista, deve continuare ad (r)esistere anche il sesso.

Non a caso Léon si è ritagliato nel film la parte di un uomo che deve ritrovare l'intesa sessuale con la sua compagna, in una delle cinque storie parallele che messe assieme fanno Kiki & i segreti del sesso. E che il suo sia il personaggio che più direttamente si va a confrontare, in un club erotico, col variegato universo delle diverse maniere di vivere il sesso: con un certo imbarazzo prima e con serena consapevolezza poi.
Si tratta di una sorta di onestissima dichiarazione d'intenti, della la bandierina che indica quale sia il punto di partenza e il punto di vista del suo film.

Non originalissimo, a tratti non perfettamente oliato e leggermente retorico, Kiki & i segreti del sesso è però, appunto, un film onesto e sincero. Che non esagera nella malizia; che non è mai pruriginoso in maniera opportunista, ma magari rimane fin troppo casto; che non vuole sbandierare né propagandare nulla, ma solo celebrare con garbato umorismo e festosa solarità la bellezza della tolleranza.
Di una vita e di un amore che non vivono di divieti e restrizioni ma di permessi e libertà, e di tanto, profondo rispetto per chi abbiamo vicino e meno vicino.



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento