Immaturi - la recensione della commedia di Paolo Genovese

19 gennaio 2011
3 di 5

A giudicare dall'idea di partenza – un gruppo di quarantenni costretti a sostenere nuovamente l'esame di maturità - Immaturi di Paolo Genovese potrebbe sembrare una commedia pseudo-studentesca ricca di imprevisti, disavventure più o meno sentimentali, furberie ed escamotage

Immaturi - la recensione della commedia di Paolo Genovese

Immaturi - la recensione

A giudicare dall'idea di partenza – un gruppo di quarantenni costretti a sostenere nuovamente l'esame di maturità - Immaturi di Paolo Genovese potrebbe sembrare una commedia pseudo-studentesca ricca di imprevisti, disavventure più o meno sentimentali, furberie ed escamotage: una specie di Notte prima degli esami 3 in cui l'azione ruota principalmente intorno a temi, versioni e interrogazioni. Invece non è così.

Prendendo spunto da una malinconia di fondo e da scanzonati ricordi di gioventù, il regista dell'ultimo Aldo, Giovanni e Giacomo ha voluto cavalcare l'onda del successo dei film corali italiani e ha diretto una commedia nostalgica alla Grande freddo in cui il divertimento travolgente cede il passo al sorriso.
Fin qui nulla da obiettare: ogni autore sceglie la sua maniera di far ridere, la sua chiave per raccontare scampoli di vita vissuta, le sue vie per far entrare nel cuore dello spettatore i personaggi. Ora, il problema del film, forse l'unico, sono proprio i suoi personaggi, che pur rappresentando mali riconoscibilissimi di una generazione disimpegnata per definizione, non hanno certo la complessità delle persone vere.

A eccezione del Lorenzo di Ricky Memphis, che abita ancora con i genitori ed è progioniero di un groviglio di contraddizioni, gli altri sono tutti troppo buoni, troppo concilianti, forse troppo poco immaturi. Quando sbagliano, mancano di ferocia e di cinismo, quindi di mordente, togliendoci così la soddisfazione di individuare nella comitiva il cattivo di turno.
Certo, questa generale bontà potrebbe essere la diretta conseguenza di una superficialità di fondo che inesorabilmente caratterizza molti ex adolescenti degli anni '80, ma se così fosse, allora sarebbe stato opportuno avere qualche redenzione in meno insieme a quella struggente amarezza che quasi sempre contraddistingue le riunioni di vecchi compagni di liceo.

Anche con questi se e questi ma, Immaturi avrà però i suoi estimatori, che ne ameranno la grazia e la delicatezza e che si riconosceranno se non altro nella gastrite che attanaglia almeno tre persone del gruppo. Infine, ci sentiamo di spezzare una lancia in favore del cast, nel quale, accanto al sovracitato Ricky Memphis, spiccano Paolo e Luca delle Iene felicemente divisi e un'Ambra Angiolini misurata e naturale. Occasione un po' sprecata anche per Raoul Bova, che quando è ben diretto – Daniele Luchetti docet – dimostra di essere un attore versatile ed efficace.
 



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento