Il regno di Ga' Hoole - la recensione del film di Zack Snyder

25 ottobre 2010
2

Soren, un giovane gufo cresciuto dal padre coi racconti dei leggendari Guardiani di Ga'hoole, viene rapito assieme al fratello, e si trova a vivere in prima persona le avventure di cui ha sempre sentito parlare. Non solo, ma diventerà determinante nello scrivere un nuovo capitolo della lotta dei Guardiani contro i malvagi e bellicosi P...

Il regno di Ga' Hoole - la recensione del film di Zack Snyder

Il regno di Ga' Hoole - la recensione

Soren, un giovane gufo cresciuto dal padre coi racconti dei leggendari Guardiani di Ga'hoole, viene rapito assieme al fratello, e si trova a vivere in prima persona le avventure di cui ha sempre sentito parlare. Non solo, ma diventerà determinante nello scrivere un nuovo capitolo della lotta dei Guardiani contro i malvagi e bellicosi Puri, che intendono sottomettere tutte le razze al loro dominio.

Non si è fermato un attimo, Zack Snyder, da quando nel 2004 ha diretto il suo primo lungometraggio, il bel remake di Zombi, L’alba dei morti viventi. E’ uno che ama le sfide, i generi, e soprattutto l’estetica del cinema e le infinite possibilità che l’immagine offre. Non per questo trascura i contenuti, ma è evidente che per lui il come e il cosa vanno strettamente a braccetto. E se può stupire trovarlo alle prese con un film d'animazione in 3D, quando si scopre che la genesi di Ga'hoole risale a ben 4 anni fa è facile leggerlo come un contraltare della violenza e delle battaglie di 300, e soprattutto come il desiderio di sperimentare, mantenendo il proprio stile, con le infinite possibilità creative e visive offerte dal mezzo.

Chi conosce il cinema di Snyder lo ritroverà anche in questo film: i movimenti della macchina da presa (di fatto il regista riesce a creare l'illusione che ci sia qualcuno a riprendere i protagonisti), i ralenties, gli esperimenti coi colori e con i vari piani del racconto. E' facile dunque capire cosa abbia attratto Snyder in una storia tanto semplice e dalla mitologia archetipica e universale (il Bene e il Male, l'onore, la lotta fratricida, il tradimento, la rivelazione dell'eroe ecc). E di sicuro il cinema del regista ha il suo perno strutturale nella figura dell'eroe fantastico, di cui ci ha fino ad ora raccontato i mille volti: dalla muscolare potenza di Leonida ai piccoli e valorosi guerrieri con le piume di Ga'hoole, dai supereroi alternativi di Watchmen,  all'eroina folle di Sucker Punch, per approdare prossimamente al Superhero più classico e famoso.

Nel caso de Il regno di Ga'hoole il risultato, a nostro avviso, è visivamente sontuoso e mozzafiato. Superata la perplessità iniziale nell'entrare in un mondo popolato esclusivamente da gufi, restiamo incantati dalla varietà dei personaggi e dei paesaggi, ci lasciamo coinvolgere nella storia e travolgere dal ritmo di un film che ha l'unico difetto di condensare la narrazione di 3 libri in 90 minuti (come rivelano alcuni passaggi un po' bruschi e accelerati). E' probabile che ai ragazzini di oggi, che hanno sicuramente già assistito alle battaglie tra orchi, troll e forze del bene nel Signore degli Anelli,  questa fiaba a tratti molto dark e sottilmente angosciante piaccia molto.

Mentre attendiamo l'arrivo sullo schermo di un film anarchico e bizzarro come Sucker Punch, con cui il regista torna alla sceneggiatura, Il regno di Ga'hoole ci sembra una piacevole parentesi intermedia che ha anche il merito di confermare che Zack Snyder è la scelta giusta per il prossimo reboot di Superman: non solo per come sa raccontare i vari aspetti dell'eroismo, ma per come sa trasmettere allo spettatore con  passione e veridicità la vertigine, la fatica, l'esaltazione e l'assoluta libertà del volo.



  • Saggista traduttrice e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento