I 2 soliti idioti - la recensione della nuova commedia con Biggio e Mandelli

19 dicembre 2012
3 di 5

Più cinematografico e meno televisivo del primo film, I 2 soliti idioti è una fotografia del peggio dell'Italia di oggi, raccontata con intento dissacratorio ma mai didascalico.

I 2 soliti idioti - la recensione della nuova commedia con Biggio e Mandelli

Shhhh... non lo dite a nessuno... ma a noi I soliti idioti ci divertono, e non perché amiamo fare controtendenza o apparteniamo alla fanzine che ha nobilitato i vari colonnelli, allenatori nel pallone e barbari coatti intenzionati a marciare su Roma.
No, Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio ci piacciono perché i loro personaggi, soprattutto quelli negativi, sono il frutto di una riflessione, solo in apparenza giocosa, sull'Italia di oggi, chiassosa, sbruffona, maneggiona, imbrogliona, sopra le righe, grottescamente buffa suo malgrado.

Senza la pretesa di educare, i due ragazzacci di MTV sono riusciti ad avere dalle loro parte due categorie di persone: coloro che di fronte alle parolacce di un Ruggero De Ceglie esorcizzano con un sorriso la paura che una certa cultura dei furbetti prenda il sopravvento e coloro che si identificano perfettamente nelle aberrazioni umane rappresentate. Che questa seconda tipologia capisca o meno l'intento satirico o dissacratorio dell'intera operazione non è un problema secondario, perché potrebbe scatenare una pericolosa emulazione, ma visto che il dilemma esiste da quando è stato inventato un certo genere di commedia, non proveremo a risolverlo, anche perchè il nostro compito sta nella valutazione de I 2 soliti idioti, sequel di un film da 11 milioni di dollari che in barba alla squadra di Neri Parenti, esce a Natale.

Al di là di un obbligatorio paragone con il Cinepanettone, che ci sembra meno curato nella scrittura, il secondo film per il cinema di Biggio e Mandelli rivela fin da subito il tentativo di dare una maggiore compattezza  alla storia, privilegiando ancora una volta le disavventure di Ruggero e Gianluca De Ceglie e scegliendo dei personaggi secondari funzionali al racconto. Il risultato di questo sforzo è il superamento della frammentarietà  che caratterizzava il primo film. Se però quel procedere a salti rendeva godibile e leggero I soliti idioti, la ricchezza di spunti de I 2 soliti idioti fatica a tradursi in in una narrazione stringata. Quando si ha a che fare con dei comici che a una sceneggiatura di ferro preferiscono la spontaneità dell'improvvisazione, bisogna in qualche modo domare la loro strabordante immaginazione, cosa che in questo film non succede.

Per il resto le gag funzionano, i due criminali  russi sono convincenti e le battute del De Ceglie senior sono sempre azzeccate, forse un po' volgari, ma felicemente politically incorrect.

 



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento