Geu-hu: recensione del dramma sugli amorosi sensi di Hang Sang-soo in concorso a Cannes 2017

22 maggio 2017
2 di 5
1

Un uomo e il rapporto non facile con le donne della sua vita.

Geu-hu: recensione del dramma sugli amorosi sensi di Hang Sang-soo in concorso a Cannes 2017

Non togliete un tavolo di un ristorante a Hong Sang-soo, sempre se imbandito riccamente e trasudante capienti bottiglie di soju - distillato di riso coreano -, rigorosamente in rapido svuotamento. Altrimenti smarrirebbe quasi tutte le location di molti suoi film; non fa eccezione Geu-hu, uno dei due presentati dal regista al Festival di Cannes 2017, in questo caso in concorso.

A popolare di risate e dialoghi dalla crescente curva sonora, il consueto uomo di mezza età alle prese con una fanciulla piacente, ben più giovane di lui. La novità è che per una volta non ci troviamo a che fare con un regista, ma con il proprietario di una piccola casa editrice, la quale accoglie per il primo giorno di lavoro una nuova dipendente, interpretata da Kim Minhee, musa degli ultimi lavori di Hong. Sostituisce una donna fuggita dal posto di lavoro, ma soprattutto da una relazione con il proprietario. Bongwan, questo il suo nome, ha anche una moglie che lo aspetta a casa, anche nel giorno fatidico in cui il film si svolge, in cui esce come al solito di buon mattino, quando è ancora buio. Un biglietto d’amore trovato in casa porta la consorte a scatenare la sua gelosia nei confronti dell’incolpevole neo assunta, quando era ovviamente rivolto alla donna che ha da poco lasciato il marito.

Indugiando su ricordi del passato Hong, e con lui il depresso Bongwan, presentano una serie di interminabili incontri a cena, delineando un triangolo che diventa un quadrilatero, con al centro, come di consueto, l’ennesimo protagonista dell’età del regista, alle prese con donne che ne subiscono il fascino e la compagnia. Questa volta il tema centrale è il tradimento, e il modo in cui la gelosia si declina all’interno di una coppia in difficoltà, alle prese con la fase brutale dello svelamento del fedifrago, proprio quando quest’ultimo in realtà soffre per l’abbandono dell’amante.

Un giorno interminabile, tanto che ci vuole talvolta del tempo per capire se il buio è del mattino o della tarda sera, in cui lunghe riflessioni avvicinano l’inconsapevole nuova arrivata col suo capo, o allontanano i due coniugi in preda a liti furiose. Niente di nuovo per il cinema di Hong Sang-soo che sembra smarrire una certa freschezza di alcuni recenti lavori, per tornare alla monotonia di situazioni sempre uguali fino alla noia. Ci si distrae presto, abbandonando mentalmente, o magari anche fisicamente, le lunghe tirate piuttosto banali e scontate sulle pene d’amore e i suoi inevitabili turbamenti.

Geu-hu
Clip del film versione, originale - HD


  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento