Presentato il programma della Festa del Cinema di Roma 2017

- Google+
27
Presentato il programma della Festa del Cinema di Roma 2017

Visibilmente soddisfatto per la conferma per altri tre anni, il direttore artistico Antonio Monda ha presentato oggi la 12° edizione della Festa del Cinema di Roma, insieme alla presidentessa Piera Detassis. Non che manchi la convinzione sulla giustezza delle sue scelte, al direttore venuto da New York, ma è con particolare decisione che ha rivendicato il +18% di pubblico della scorsa edizione (a onor del vero con una sala in più), oltre al suo pallino, la copertura della stampa internazionale. Anche quest’anno, come è ovvio che sia per una festa di città, molti titoli sono presi dal Festival di Toronto, come lo scorso anno Moonlight, poi vincitore dell’Oscar. 

Da notare la presenza molto scarsa del cinema italiano, con i soli fratelli Taviani in Selezione ufficiale, con Una questione privata. Al riguardo Monda non usa giri di parole: “la nostra linea è selezionare - non allargare il numero dei film - scegliendo solo quelli di cui eravamo assolutamente convinti. Creare delle riserve indiane riservate al cinema italiane fa male soprattutto a quei film, del resto vediamo quale catastrofe sta vivendo il box office dei film italiani. Selezionare 18 o 21 titoli, come hanno fatto altre manifestazioni, a mio parere non serve”. Ogni riferimento alla Mostra di Venezia non sembra certo casuale.

Saranno rappresentati 31 paesi, con 39 film e documentari nella Selezione ufficiale, di cui 3 in collaborazione con Alice nella città. Fa piacere sottolineare la presenza di alcuni film particolarmente attesi come Last Flag Flying di Richard Linklater e Logan Lucky di Steven Soderbergh.

L’apertura, come già annunciato, sarà riservata a Hostiles di Scott Cooper, alla presenza di Rosamund Pike, ma non del protagonista Christian Bale. Sulle star presenti a presentare i loro film, per ora Monda si è limitato a un “lo vedremo all’ultimo momento, ma sono stati invitati tutti”. Rassicurati, vi diciamo che saranno, come al solito,gli Incontri ravvicinati a rappresentare la fucina di star e grandi nomi. 

Sfileranno nel salotto del direttore David Lynch, a cui andrà anche il premio alla carriera, Xavier Dolan, Jake Gyllenhaal, insieme al suo ultimo film Stronger, Rosario Fiorello, Ian McKellen, Nanni Moretti, Michael Nyman, Gigi Proietti, Chuck Palahniuk, Vanessa Redgrave, Christoph Waltz, oltre al mitico coach NBA Phil Jackson, artefice delle vittorie di Michael Jordan e Kobe Bryant. A proposito, sarà lo sport uno dei temi forti del programma; come vi abbiamo anticipato da Toronto è una tendenza generale di quest’annata di cinema americano.

Molti i restauri, tra cui Dilinger è morto di Marco Ferreri, Borotalco di Carlo Verdone, Miseria e nobiltà di Mario Mattoli e Sacco e Vanzetti di Giuliano Montaldo. La sezione Riflessi sarà riservata ai documentari e al cinema più di ricerca, mentre anche quest’anno prosegue la curiosa sfilata di preaperture, tutte italiane: da Terapia di coppia per amanti con Pietro Sermonti, Ambra Angiolini e Sergio Rubini a La ragazza nella nebbia, esordio alla regia dello scrittore di thriller Donato Carrisi. In chiusura l’attesa ritorno di Paolo Genovese dopo Perfetti sconosciuti, The Place, ancora un film corale, con protagonisti Marco Giallini, Valerio Mastandrea, Sabrina Ferilli, Vinicio Marchioni e molti altri.

Appuntamento per la Festa del Cinema di Roma dal 26 ottobre al 5 novembre, Comingsoon.it sarà presente con reportage e aggiornamenti costanti.

I film della Selezione Ufficiale

ABRACADABRA di Pablo Berger, Spagna, Francia, Belgio, 2017, 96’

LOS ADIOSES | THE ETERNAL FEMININE di Natalia Beristain, Messico, 2017, 85’

IN BLUE di Jaap van Heusden, Paesi Bassi, 2017, 102’ 

BORG MCENROE di Janus Metz, Svezia, Danimarca, Finlandia, 2017, 100’, con Shia LaBeouf

CABROS DE MIERDA | THE YOUNG SHEPHERD di Gonzalo Justiniano, Cile, 2017, 118’

C'EST LA VIE! (LE SENS DE LA FÊTE) | C'EST LA VIE! – PRENDILA COME VIENE di Eric Toledano, Olivier Nakache, Francia, 2017, 117’

CUERNAVACA di Alejandro Andrade Pease, Messico, 2017, 90’, con Carmen Maura

DETROIT di Kathryn Bigelow, Stati Uniti, 2017, 142’

FERRARI: RACE TO IMMORTALITY | FERRARI: UN MITO IMMORTALE di Daryl Goodrich, Regno Unito, 2017, 91’ | Doc |

O FILME DA MINHA VIDA | THE MOVIE OF MY LIFE di Selton Mello, Brasile, 2017, 113’ 

HIKARI | AND THEN THERE WAS LIGHT di Tatsushi Omori, Giappone, 2017, 138’

FILM DI APERTURA

HOSTILES di Scott Cooper, Stati Uniti, 2017, 127’, con Christian Bale, Rosamund Pike.

THE HUNGRY di Bornila Chatterjee, India, Regno Unito, 2017, 100’

I, TONYA di Craig Gillespie, Stati Uniti, 2017, 121’

KANOJO GA SONO NA WO SHIRANAI TORITACHI | BIRDS WITHOUT NAMES di Kazuya Shiraishi, Giappone, 2017, 123’

KŘIŽÁČEK | LITTLE CRUSADER di Václav Kadrnka, Repubblica Ceca, Slovacchia, Italia, 2017, 90’

LAST FLAG FLYING di Richard Linklater, Stati Uniti, 2017, 125’, con Bryan Cranston, Steve Carell, Laurence Fishburne.

LOGAN LUCKY di Steven Soderbergh, Stati Uniti, 2017, 119’

LOVE MEANS ZERO di Jason Kohn, Stati Uniti, 2017, 90’ | Doc |

MADEMOISELLE PARADIS di Barbara Albert, Austria, Germania, 2017, 97’

MARIA BY CALLAS, IN HER OWN WORDS di Tom Volf, Francia, 2017, 95’ | Doc |

MON GARÇON | MY SON di Christian Carion, Francia, 2017, 84’, con Guillaume Canet, Mélanie Laurent.

MUDBOUND di Dee Rees, Stati Uniti, 2017, 134’, con Carey Mulligan, Jason Clarke.

NADIE NOS MIRA | NOBODY'S WATCHING di Julia Solomonoff, Argentina, Colombia, Brasile, Stati Uniti, 2017, 102’

ONE OF THESE DAYS  di Nadim Tabet, Libano, 2017, 80’

THE ONLY LIVING BOY IN NEW YORK  di Marc Webb, Stati Uniti, 2017, 89’, con Kate Beckinsale, Pierce Brosnan.

PRENDRE LE LARGE | CATCH THE WIND di Gaël Morel, Francia, 2017, 103’

UNA QUESTIONE PRIVATA di Paolo Taviani, Vittorio Taviani, Italia, Francia, 2017, 84’

SCOTTY AND THE SECRET HISTORY OF HOLLYWOOD di Matt Tyrnauer, Stati Uniti, 2017, 98’ | Doc

SKYGGENES DAL | VALLEY OF SHADOWS di Jonas Matzow Gulbrandsen, Norvegia, 2017, 91’

STRONGER di David Gordon Green, Stati Uniti, 2017, 119’

TORMENTERO di Rubén Imaz, Messico, Colombia, Repubblica Dominicana, 2017, 80’

TOUT NOUS SÉPARE di Thierry Klifa, Francia, 2017, 98’

TROUBLE NO MORE di Jennifer Lebeau, Stati Uniti, 2017, 59’ | Doc |

LA VIDA Y NADA MÁS | LIFE & NOTHING MORE di Antonio Méndez Esparza, Spagna, Stati Uniti, 2017, 110’

WHO WE ARE NOW di Matthew Newton, Stati Uniti, 2017, 99’, con Emma Roberts, Zachary Quinto.

In collaborazione con Alice nella città

THE BREADWINNER di Nora Twomey, Irlanda, Canada, Lussemburgo, 2017, 93’ | Animazione |

MAZINGER Z INFINITY | MAZINGA Z INFINITY di Junji Shimizu, Giappone, 2017, 95’ | Animazione |

SATURDAY CHURCH di Damon Cardasis, Stati Uniti, 2017, 82’



Mauro Donzelli
  • giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Lascia un Commento
Lascia un Commento