News Cinema

I Goonies 2: Spielberg dice che per ora il sequel non si farà durante una reunion virtuale del cast

76

Josh Gad ha chiamato a raccolta gli interpreti, il regista e lo sceneggiatore del film per condividere ricordi e ritrovare l'allegria.

I Goonies 2: Spielberg dice che per ora il sequel non si farà durante una reunion virtuale del cast

Torniamo a discutere dell'atteso e ormai difficilmente realizzabile sequel de I Goonies, uno dei vostri e nostri film preferiti degli anni '80. Ne parliamo perché ad affrontare l'argomento è stato un tipo qualunque ma nientemeno che il grandissimo Steven Spielberg. Lo ha fatto durante una reunion virtuale visibile sul canale YouTube di Josh Gad Reunited Apart organizzata dall'attore a scopo benefico.

Per 26 minuti, a chiacchierare amabilmente di ricordi dal set e vita da quarantena, sono stati prima di tutto i protagonisti del film Sean Astin, Corey Feldman, Jeff Cohen, Ke Huy Quan, Martha Plimpton, Kerri Green e Josh Brolin. A questi si sono aggiunti lo sceneggiatore Chris Columbus, il regista Richard Donner, una Cindy Lauper dai capelli lilla e, appunto, Spielberg, che scrisse il soggetto e fu produttore esecutivo del cult movie.

Arrivato quasi alla fine, il regista, davanti al computer e con una bottiglietta semivuota di Coca Cola accanto, ha rammentato quanto fosse indomabile il giovane cast e quanto, a due settimane dalle riprese, Donner non vedesse l'ora di finire e di ritrovare un po’ di pace nella sua bella casa alle Hawaii. Per fargli uno scherzo, una volta conclusa la lavorazione, Steven pensò bene di mettere su un aereo i vivaci ragazzini e li spedì proprio alle Hawaii.

E veniamo alle dolenti note del seguito. Alla domanda di Gad, rivolta a Richard Donner, Chris Columbus e Steven Spielberg sul sequel, quest'ultimo ha risposto: "Chris, Dick ed io ne abbiamo parlato moltissimo. Ogni due anni ci viene un'idea che però poi non regge. (…) Finché non riusciamo, la gente dovrà accontentarsi di guardare questa diretta streaming un centinaio di volte".

Una simile dichiarazione potrebbe essere interpretata sia come una cattiva notizia (il sequel non c'è) che come una lieta novella (non abbiamo perso le speranze), dipende dall'atteggiamento che si sceglie di avere. Anche Donner ha espresso il suo parere sottolineando che sarebbe quasi impossibile trovare sette ragazzini altrettanto talentuosi, il che ci induce a pensare che è di un reboot che si parla più che di un seguito.

Nuovo film a parte, è bellissimo e commovente ascoltare tutti coloro che nell'85 resero possibile I Goonies, sul cui set gravitarono, semplicemente per una visita, Harrison Ford e Clint Eastwood, che dopo un po’ guardò serio il regista e gli disse: "Hai mai pensato di tornare a fare l’attore?".

Naturalmente, nella speranza che ve la caviate almeno un po’ con l’inglese, vi mostriamo l’intera riunione, non prima di avervi dato un aggiornamento sull'eventuale Goonies 2. Stando a una sua dichiarazione su Twitter, Adam F. Goldberg, creatore e showrunner di The Goldbergs, ha scritto, un po’ per gioco, negli ultimi 9 anni, una sua versione del sequel de I Goonies. Sembra che avesse fissato un incontro con Richard Donner per presentargliela. Il meeting è sfumato a causa del Coronavirus, ma chissà che non possa avvenire ugualmente una volta finita l'emergenza.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo