News Cinema

Ci ha lasciato Michele De Angelis, cinefilo, collezionista, regista e direttore del Fantafestival

33

Aveva da poco compiuto 56 anni Michele De Angelis, notissimo tra gli appassionati di cinema per la sua appassionata cinefilia. Aveva rilanciato il Fantafestival, era regista e collezionista e se n'è andato troppo presto tra il cordoglio degli amici e dei collaboratori. Il nostro ricordo.

Ci ha lasciato Michele De Angelis, cinefilo, collezionista, regista e direttore del Fantafestival

Capita purtroppo nel nostro lavoro di dover dare brutte notizie, ancora più brutte quando riguardano qualcuno che abbiamo conosciuto. Aveva compiuto 56 anni il 19 settembre scorso quel vivace e instancabile filmmaker che era il romano Michele De Angelis, che ci ha lasciato all'improvviso per un malore il mese dopo. Sulla notizia, che ci ha lasciato increduli e addolorati, non è stato diramato alcun comunicato ufficiale, ma la voce si è sparsa subito tra gli appassionati, i cinefili, gli amici e tutti coloro che lo avevano incontrato negli anni per le sue molteplici attività, alle quali aveva aggiunto negli ultimi anni la direzione dello storico Fantafestival, rinato a nuova vita al Nuovo Cinema Aquila, il cui direttore Domenico Vitucci lo ricorda su Facebook nel post che trovate in calce.

Come raccontava nella sua biografia, Michele fin da piccolo era affascinato dal cinema e la sua passione di collezionista si era sviluppata prestissimo: a 7 anni aveva iniziato con le pellicole a 8mm e super8, per passare poi a 17 anni al 35mm., cosa che gli aveva permesso di accumulare una collezione di film su celluloide che immaginiamo senza precedenti nel nostro paese. Poi, dopo aver studiato sceneggiatura sotto la guida di grandi nomi del cinema italiano come Nanny Loy e Suso Cecchi D'Amico, aveva iniziato a lavorare sui set di film di genere, dirigendo pubblicità e documentari e lavorando come produttore esecutivo, sceneggiatore e in altri ruoli, per registi e attori come il suo amato Lucio Fulci, Bernardino Zapponi, Ruggero Deodato, Rolando Stefanelli, Michele Placido, Bud Spencer, Dario Argento, Lamberto Bava e moltissimi altri.

Ci vorrebbero molte pagine per riassumere tutto quello che Michele De Angelis ha fatto nella sua purtroppo breve vita, in Italia e all'estero, affiancando il lavoro “sul campo” all'analisi critica su riviste di settore, oltre ad aver fondato la casa indipendente di distribuzione Pulp Video e rilanciato, come dicevamo, il Fantafestival, uscito da anni di buio sotto la sua illuminata guida. Oltre ai documentari e ad altri lavori, aveva firmato anche due cortometraggi molto apprezzati, Doors e L'uomo nella macchina da presa. Purtroppo la sua vita, e i suoi moltissimi progetti, raccontati dal suo collaboratore Simone Starace nel suo ricordo sui social, sono stati spezzati bruscamente, lasciando nel dolore la sua famiglia e i suoi molti amici. Siamo sicuri che la sua eredità non verrà dimenticata e ci uniamo al dispiacere per la sua perdita umana e professionale. Michele lascia moglie e una figlia, alle quali va il nostro pensiero speciale in questo tristissimo momento.

(la foto di Michele De Angelis, tratta dalla sua pagina Facebook, è di Patrizio Cipollini)

Con Michele De Angelis se ne vanno un pezzo della mia vita e uno dei pilastri fondamentali della cinefilia...

Pubblicato da Simone Starace su Domenica 17 ottobre 2021

In questa giornata triste non abbiamo ancora parole per salutare l’improvvisa scomparsa del nostro amico Michele De...

Pubblicato da Nuovo Cinema Aquila su Sabato 16 ottobre 2021
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Saggista traduttrice e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo