Schede di riferimento
Speciali Serie TV

Anteprima The Passage: Il cast presenta la nuova serie fanta-horror di Fox

4

In onda dal 28 gennaio, si basa sulla trilogia di successo scritta da Justin Cronin.

Anteprima The Passage: Il cast presenta la nuova serie fanta-horror di Fox

A giudicare dal buzz mediatico cresciuto attorno alla serie, The Passage potrebbe seriamente diventare uno degli eventi televisivi del prossimo anno. Gli elementi ci sono tutti, a partire dal romanzo omonimo di Justin Cronin da cui lo show è tratto. In un futuro che sembra vicino come non mai al nostro presente, l'umanità è minacciata da odio, divisioni, barriere e virus letali per i quali non si riesce a trovare una cura. Negli Stati Uniti, un'organizzazione sta tentando in tutti i modi, anche i più discutibili, di trovare un rimedio. La scoperta di esseri che in tempi passati avremmo chiamato vampiri potrebbe portare alla cura e alla salvezza, ma come trovare persone disposte a essere infettate da questo virus per essere poi sfruttate come cavie? Un nucleo di personaggi, ciascuno con il proprio fardello, si muove attorno a questa premessa, assicurando a The Passage una varietà di situazioni e un alto tasso di drammaticità. Allo scorso Comic-Con di New York alcuni dei protagonisti, accompagnati dalla produttrice esecutiva Liz Heldens e dallo stesso autore del libro, hanno presentato alla stampa l'attesa serie prodotta tra gli altri da Ridley Scott. In Italia il debutto è fissato per lunedì 28 gennaio alle ore 21:00 su Fox, in contemporanea con gli Stati Uniti.

Anteprima The Passage: Il cast presenta la nuova Serie TV di Fox

La storia si concentra sull'agente speciale Brad Wolgast (interpretato da Mark-Paul Gosselaar), incaricato di "prelevare" una giovane orfana di nome Amy (Sanyya Sidney) perché diventi una cavia del laboratorio. "Sono un grande fan dei romanzi", ha dichiarato Gosselaar. "Mi rende fiero l'idea che siamo rimasti fedeli alla loro anima più profonda e al tempo stesso li abbiamo interpretati in maniera personale, adattandoli al meglio alle necessità della narrazione televisiva. Ci sono personaggi e momenti della storia che provengono ad esempio dal terzo libro, ma abbiamo inserito tutto questo perché era necessario e coerente con lo sviluppo di trama e psicologie". Proprio a proposito delle differenze tra la trama dello show e quella del suo romanzo, Cronin non si è detto assolutamente turbato dai cambiamenti: "Ogni volta che mi chiedono cosa provi a vedere il mio libro cambiato, rispondo che in realtà è sempre lo stesso - nessuno ne ha toccato una virgola! La verità è che uno scrittore compie soltanto metà del lavoro, i lettori creano una loro versione dei personaggi, della storia e del tono. Un adattamento per il cinema o per la tv è semplicemente un'altra versione, un altro sguardo dell'opera".

The Passage

Tra i protagonisti più inquietanti di The Passage c'è la giovane Brianne Howey, alla quale è andata la parte di Shauna, una ragazza infettata dal virus del vampirismo studiata nel centro segreto al centro dello show, la quale sembra avere un'influenza sul capo della sicurezza Clark Richards (Vincent Piazza, Boardwalk Empire). Dopo essere stata tra le protagoniste della prima stagione di The Exorcist, ecco arrivare per lei un altro ruolo all'insegna dell'horror. Che sia il segno di una carriera votata al genere? "Per me conta prima di tutto la storia", ha dichiarato l'attrice. "Se è veramente buona non presto troppa attenzione al genere. Ho amato essere in The Exorcist e sono altrettanto entusiasta di aver realizzato The Passage, perché tutti i personaggi di questa serie sono esseri umani veri, con le loro imperfezioni. Questo crea conflitti reali, che il pubblico può capire e relazionarsi ad essi. E i personaggi femminili sono forti, complessi, lontani dallo stereotipo del genere stesso. Ognuno dei protagonisti avrà un episodio in cui capiremo meglio il suo passato e cosa lo spinga a compiere determinate azioni".

Nel romanzo di Cronin il personaggio di Shauna è un maschio, il che non rappresenta il solo cambiamento evidente rispetto al libro. "Shauna all'inizio era un personaggio differente, molto più aggressivo e difficile da contenere. Abbiamo preferito renderla più calma per aumentare il mistero intorno al personaggio, in modo da non scoprire subito le sue capacità di manipolazione", ha aggiunto Howey. A confermare che si tratterà di una delle figure più enigmatiche e affascinanti di The Passage è arrivato Piazza: "Shauna è una delle creature più giovani portate al centro di ricerca. Pur se addestrato al rigore militare, Clark prova dei sentimenti nei suoi confronti, soffre per la sua condizione. E pian piano lei gli entra in testa... Ho accettato di recitare in questo ruolo perché mi interessava esplorare la sua dualità: l'isolamento a cui è sottoposto, unito all'idea che stia facendo comunque qualcosa di positivo, ridefiniscono il suo senso morale. Se il loro progetto scientifico alla fine funzionerà, potrebbero salvare l'umanità dall'estinzione. Ma a quale costo? La forza di The Passage è la sua ambientazione: siamo ancora nel nostro mondo, la società e le sue regole sono ancora pienamente riconoscibili, anche se stanno crollando".

The Passage

Anteprima The Passage: Una storia sulla fine del mondo "diversa, attuale"

Nel ruolo della Dott.ssa Lila Kyle, moglie di Brad, troviamo Emmanuelle Chriqui, attrice che in tv ha costruito la sua carriera grazie soprattutto al successo di Entourage. "Ne ho fatta di televisione in vita mia, ma mai mi ero trovata a lavorare in uno show di queste proporzioni produttive", ha detto. "Lila è una donna che è venuta a patti con il proprio dolore. Nel corso delle puntate conosceremo a fondo la storia tra lei e Brad, come sono arrivati al punto in cui li troviamo all'inizio della serie, in cui a modo loro stanno ancora metabolizzando una tragedia legata alla loro figlia. Si tratta di un ruolo magnificamente scritto, femminile ed emancipato, capace di contenere lati umanissimi ma anche una forza interiore che tramuta in azione, in decisioni che altri avrebbero trovato impossibili da prendere".

L'ultima parola l'ha avuta Heldens, colei che ha messo in piedi l'intero progetto e lo ha sviluppato per l'americana FOX: "Tutto per me è cominciato nel momento in cui mi sono trovata di fronte alla qualità dei libri. Quando ho letto il primo romanzo di Justin, in tv c'erano così tanti show sulla fine del mondo sterminato da virus o mostri, eppure il suo romanzo era diverso, attuale, incentrato soprattutto sulla forza dei personaggi e delle relazioni umane. C'è voluto un po' di tempo per iniziare il progetto, ma una volta cominciato ho avuto il supporto di tutti, a cominciare da Ridley Scott. Ne abbiamo creato qualcosa di unico, spettacolare ma soprattutto incentrato su figure reali, il cui dolore, i cui dilemmi interiori sono tangibili".



  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming