News Serie TV

Friends, la creatrice ammette: "Sulla diversità non ho fatto abbastanza"

Marta Kauffman si è mostrata dispiaciuta per la mancanza di protagonisti neri nella sitcom: "Oggi farei scelte diverse".

Friends, la creatrice ammette: "Sulla diversità non ho fatto abbastanza"

Inclusività, diversità e rappresentazione delle minoranze sono alcuni degli elementi che gli sceneggiatori americani si pongono ormai come obiettivi fissi. Complici anche i recenti fatti di cronaca che negli Stati Uniti hanno riportato l'attenzione su determinati argomenti come razzismo, uguaglianza e diritti civili, il dibattito è tornato ad essere molto acceso su questi temi anche tra gli autori televisivi. All'interno di questa cornice si inseriscono anche le recenti dichiarazioni di Marta Kauffman, co-creatrice di Friends insieme a David Crane, durante un panel virtuale organizzato all'interno dell'ATX Television Festival. La sceneggiatrice è tornata su una delle polemiche storiche sulla sitcom: la mancanza di diversità nel cast (composto da sei protagonisti bianchi), più volte rimproverata alla show. "Non ho fatto abbastanza", ha ammesso ripensando ai primi anni della sua carriera.

Friends troppo "bianca"? Le dichiarazioni della creatrice Marta Kauffman

A chi le ha domandato cosa le sarebbe piaciuto sapere quando ha mosso i primi passi nel mondo della scrittura televisiva, Marta Kauffman ha risposto: "Vorrei aver saputo quello che so oggi. Avrei preso decisioni molto diverse. In azienda abbiamo sempre incoraggiato la diversità, ma personalmente non ho fatto abbastanza. Adesso non faccio altro che chiedermi 'Cosa posso fare di diverso? Come posso gestire la mia serie in modo nuovo?' E non è soltanto qualcosa che avrei voluto sapere quando ho iniziato a fare la showrunner, ma anche fino all'anno scorso".

I recenti commenti di David Schwimmer e Lisa Kudrow

La mancanza di diversità in Friends è uno dei difetti della sitcom su cui molti concordano. Ne hanno parlato recentemente anche gli stessi protagonisti David Schwimmer e Lisa Kudrow. Il primo, intervistato dal Guardian lo scorso gennaio, aveva detto di essere ben consapevole della mancanza di diversità nella serie e aver lui stesso insistito, all'epoca, affinché Ross uscisse con ragazze nere o comunque diverse da quelle che si vedevano in TV in quegli anni. "Una delle prime ragazze di Ross nello show è stata una asiatica americana, e dopo un'afroamericana. Questo è accaduto anche perché sono stato io a volerlo", aveva sottolineato l'attore. Più recentemente, Lisa Kudrow ha ammesso al The Sunday Times che Friends sarebbe completamente diversa se fosse girata oggi, facendo però notare che è stata una sitcom specchio dei suoi tempi. "Bisognerebbe guardare alla serie come a una capsula del tempo. Non solo ai suoi difetti e a ciò che ha fatto di sbagliato", ha detto anche l'attrice.

La discussione su questi temi potrebbe continuare nel corso dello speciale dedicato ai 25 anni di Friends in arrivo prossimamente su HBO Max. Dopo lo slittamento a causa dell'emergenza Coronavirus, l'episodio - una reunion che vedrà tutti i protagonisti della sitcom sedersi insieme e ricordare aneddoti sullo show - dovrebbe essere girato entro la fine dell'estate.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista professionista
  • Appassionata di Serie TV e telespettatrice critica e curiosa
Suggerisci una correzione per l'articolo